Forex previsioni 2024: le 17 migliori coppie valutarie con tutti i target trimestrali

Le previsioni su 17 coppie valutarie di primo piano - BorsaInside

Il mercato del forex è da sempre uno dei più apprezzati dagli investitori che puntano al profitto. Questo perchè è il più liquido in assoluto e, a differenza di quello che ad esempio avviene con le azioni, è disponibile anche nel fine settimana. Inoltre è anche molto eterogeneo visto che si compone di coppie valutarie principali, cross secondari e cross esotici. Le possibilità operative sono quindi molteplici.

Ma quali sono le previsioni 2024 sul forex? In questo articolo ci occuperemo proprio di questo argomento che, ne siamo certi, sta a cuore di molti lettori.

Parlare di previsioni Forex 2024 significherebbe elaborare delle stime su ogni singola coppia che compone questo mercato. Un’operazione complessa visto che i cross sono tantissimi. Per questo molti siti di informazione limitano tutto alle solite coppie forex più negoziate a partire dal cambio Euro Dollaro. Nel nostro report, invece, sono indicate le previsioni di ben 17 cross valutari tra cui ci sono ovviamente i più importanti, ma non solo.

Obiettivo è quello di offrire un’informazione che sia quanto più completa possibile a chi vuole investire sul forex. A proposito di investimenti, proprio perchè la lista delle coppie valutarie per cui sono fornite le previsioni 2024 è decisamente lunga (sono ben 16 i cross esaminati), è consigliabile usare un broker specializzato sul mercato del forex per investire e non un broker generico che permette di investire solo sui cross più famosi. Un nome che ci sentiamo di fare quando si parla di trading sul forex è quello di FP Markets, broker CFD che permette di fare trading su oltre 60 coppie con spread che partono addirittura da 0.0 PIP.

Ampia gamma di scelta, quindi, a cui si aggiunge tanta convenienza. Torneremo a parlarne dopo ma, chi volesse, può già ora conoscere più da vicino FP Markets usando il conto demo che il broker offre gratuitamente.

–APRI UN CONTO DEMO FP MARKETS (SITO UFFICIALE)>>

Forex previsioni 2024: il contesto generale

Chi conosce i fondamentali del mercato forex sa perfettamente quanto importate sia per tutto il settore l’andamento dell’economia dei principali paesi e quindi Usa, Eurozona, Cina e Regno Unito. Dalle prospettive economiche di questi paesi si deve quindi partire per elaborare delle previsioni forex 2024. Lo faremo cercando di essere quanto più possibile sintetici.

Partiamo dagli Stati Uniti. Tutte le stime convergono su un rallentamento dell’economia Usa nel nuovo anno. Lo scenario più plausibile, secondo gli analisti di Ebury, è che le condizioni monetarie siano destinate a restare rigorose anche perchè il FOMC non sembra proprio avere fretta di tagliare i tassi perlomeno nella prima parte del 2024. In questo contesto potrebbero rappresentare fattori molti impattanti sulle mosse della FED sia la riduzione dei risparmi delle famiglie statunitensi che il persistere degli scioperi dei lavoratori che diventeranno si meno onerosi rispetto al 2023 ma continueranno ad esserci anche perchè pensare ad una loro interruzione tout cout sarebbe improprio. Ad ogni modo, nonostante un quadro poco edificante, è altamente probabile che il PIL degli Usa sia destinato a restare attivo a differenza di quello europeo.

Proprio in merito all’Eurozona, le stime per il 2024 vedono un miglioramento rispetto al trend globale con non poche possibilità di crescita. A sostenere il moderano ottimismo è la leggera attenuazione della crisi del carovita e il progressivo ribasso dell’inflazione. A fronte del calo dell’inflazione, la crescita degli stipendi reali nell’area Euro sembra essere positiva dal terzo trimestre e ci sono buone probabilità che resti sopra lo zero nei prossimi trimestri. Questa dinamica potrebbe essere da sostegno all’attività di spesa dei consumatori nel 2024.

Per quello che riguarda il Regno Unito, ci sono ben pochi dubbi sul fatto che anche il 2024 sia destinato ad essere un altro anno di stagnazione economica. E’ molto probabile che l’impatto dell’aumento dei tassi d’interesse si posso far sentire anche nel 2024 anche perchè sono in scadenza un maggior numero di contratti di mutuo a tempo determinato. Gli studi dicono che ben 1,6 milioni di famiglie (circa il 15 per cento del totale dei titolari di mutui) ricompreranno i mutui il prossimo anno e in molti casi ci saranno aumenti dei costi mensili. In questo contesto la politica fiscale dovrebbe diventare via via meno accomodante anche se occupazione dovrebbe restare piuttosto bassa, al di sotto dei livelli pre-pandemici, mentre la produttività è destinata a restare una preoccupazione di primo piano. Per quello che riguarda la recessione, la Banca d’Inghilterra non l’ha ancora annunciata ufficialmente ma è scontato che ci sarà.

Infine c’è la Cina, il cui andamento economico del 2023 è stato molto deludente. Secondo Ebury è probabile che anche nel 2024 la spesa per i consumi continui ad essere sottopressione e il settore immobiliare continui a soffrire. Se a ciò si aggiunge che la crescita dell’export è destinata ad essere stagnante si comprende perchè le prospettive sull’economia cinese per il nuovo anno siano poco brillanti. Inverosimile una crescita del PIL del 5 per cento, più abbordabile quella del 4 per cento. Un rallentamento economico della Cina sarebbe un rischio al ribasso per le valute emergenti, soprattutto per quelle legate a Pechino.

Forse ti può anche interessare — Previsioni mercati azionari emergenti 2024: India, Corea, Taiwan tra i migliori? Come investire rapidamente

Forex previsioni 2024: il punto sui 17 coppie valutarie

Tenendo conto del quadro che abbiamo descritto in precedenza, gli analisti di Ebury hanno tracciato le previsioni 2024 su decine di coppie forex. Per ovvie ragioni di spazio, la nostra analisi è circoscritta a 17 tra i cross più importanti tra cui ci sono tutti quelli più importanti.

Partiamo dal cross EurUsd che gli analisti vedono a 1,07 nel primo trimestre, 1,08 nel secondo, 1,09 nel terzo e a quota 1,10 a fine anno (per conoscere altre stime si può fare riferimento all’articolo specifico sulle previsioni Euro Dollaro 2024).

C’è poi il cambio Euro Sterlina che è visto a 0,89 nel primo trimestre 2024, 0,86 nel secondo, 0,86 confermato nel terzo e quindi a 1,28 a fine 2024.

A seguire il cambio Sterlina Dollaro le cui previsioni sono per quota 1,25 alla fine del primo trimestre 2024, 1,26 nel secondo trimestre e a seguire 1,27 nel terzo e 1,28 a fine anno. E’ un trend di crescita che potrebbe attendere il cross GBP/USD.

Andando avanti c’è poi il cambio Dollaro Yen che è visto a 135 nel primo trimestre, 130 nel secondo, 127 nel terzo e a seguire a 125. Trend in calo quindi per le previsioni USDJPY 2024.

Molto significative sono anche le previsioni sul cambio Dollaro Franco Svizzero per il 2024: 0,93 nel primo trimestre e poi a salire 0,94 quindi 09,5 e a fine anno a 0,96.

Ancora il cambio Dollaro Usa Dollaro Canadese che potrebbe avere una dinamica simile: 1,32 nel primo trimestre, 1,31 nel secondo, 1,30 nel terzo e quindi chiudere a 1,28.

Ancora per quello che riguarda il cross AUD/USD le previsioni sono: 0,68 nel primo trimestre 2024, 0,70 nel secondo e a seguire 0,71 e 0,72 a fine anno.

Il cambio NZD/USD, invece, potrebbe registrare nel 2024 una dinamica simile: 0,62 nel primo trimestre, 0,64 nei successivi tre mesi e quindi 0,66 alla fine del terzo trimestre e 0,68 a fine anno.

Andiamo avanti con il cross USD/DKK che a fine primo trimestre si dovrebbe attestare a 6,96 per poi calare a 6,90 nel secondo trimestre e quindi 6,83 al termine del terzo trimestre per poi chiudere a 6,77 a fine anno.

Il cambio USD/NOK invece dovrebbe chiudere il primo trimestre 2024 a 10,35 per poi scendere a 10 quindi 9,70 nel terzo trimestre e 9,45 nel quarto. Dinamica in ribasso quindi per il cambio Dollaro Corona Norvegese.

Andiamo avanti con il cambio USD SEK che a fine primo trimestre è visto a 10,65, quindi 10,35 al termine del secondo trimestre e quindi 10,20 al terzo trimestre e 10 alla fine dell’anno.

Il cambio USDKES, invece, presenta questa dinamica di previsioni: 153 a fine primo trimestre, 155 al termine del secondo e poi 158 (terzo trimestre) e 160 fine anno. Il cambio tra dollaro Usa e scellino keniota, quindi, dovrebbe osservare un trend al rialzo.

Abbiamo poi le previsioni sul cambio USD/NGN previste per il 2024 che vedono il cross a 815 alla fine del primo trimestre, 830 al termine del secondo e quindi 840 e poi 850 a fine anno. Il trend del cross Dollaro Usa Naira Nigeriana è quindi in rialzo nel corso dell’anno.

Molto interessante anche la dinamica del cambio USD/ZAR che si dovrebbe attestare a quota 18 alla fine del primo trimestre, quindi 17,75 e poi 17,50 e 17.50 a fine anno. Il range del cross Dollaro Usa Rand Sudafricano quindi un tantino stretto.

Ancora il cross USD/UGX è visto dagli analisti a 3600 al termine del primo trimestre e poi a 3550 fino a fine anno. Il cambio Dollaro Usa Scellino Uganese sarà abbastanza stabile nel nuovo anno sempre secondo le previsioni.

Al contrario il cambio USD/CNY è previsto a quota 6,89 alla fine del primo trimestre 2024 e poi 6,80 al termine del secondo, quindi 6,75 per poi chiudere l’anno a 6,70. Nel caso del cambio Dollaro Usa Renminbi Cinese il trend è di decrecita.

Il cambio USD/INR, invece si dovrebbe attestare a 81 nel primo semestre e a 80 nel secondo. Poco movimento atteso sul cambio Dollaro Usa Rupia Indiana nel corso dell’anno.

Come investire sulle previsioni Forex 2024 con FP Markets

logo FP Markets

Quando si parla di forex e di trading su coppie valutarie di ogni tipo, FP Markets è una garanzia. Lo strumento offerto dal broker per investire sono i CFD grazie ai quali è possibile speculare sulle differenze di prezzo senza possesso del sottostante.

I Contratti per Differenza si basano sulla leva finanziaria per amplificare la portata dell’investimento (attenzione perchè con la leva salgono anche i rischi).

Grazie alla specializzazione sul Forex, FP Markets è in grado di offrire condizioni che gli altri possono solo sognare:

  • spread bassi con rapporti bid/ask che partono da 0.0 PIP
  • trading a basso margine e a basso costo
  • esecuzione degli ordini ad alta velocità: con il server NY4, FP Markets garantisce un’elaborazione degli ordini ad alta velocità e questo permette ai trader di sfruttare fino in fondo le oscillazioni di valore
  • assistenza clienti pluripremiata e multilingue

Inoltre da non tralasciare il fatto che FP Markets consente sempre di fare trading in modo simulato grazie al conto demo gratuito.

–FAI TRADING CON I CFD FX BENEFICIANDO DI SPREAD BASSISSIMI GRAZIE AL BROKER FP MARKETS>>

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading