Borsainside.com

Azioni banche e ipotesi bad bank europea: assist per comprare i bancari?

Azioni banche e ipotesi bad bank europea: assist per comprare i bancari?
© iStockPhoto

Le indiscrezioni sulla possibile creazione di una bad bank europea scaldano (ma non più di tanto) i titoli del settore bancario su Borsa Italiana

Titoli del settore bancario decisamente effervescenti su Borsa Italiana oggi 25 agosto 2020. Fin dall'apertura degli scambi, molte quotate del comparto sono state al centro di acquisti anche consistenti che, però, hanno poi perso di intensità nel corso della giornata. Mentre è in corso la redazione del post, comunque, tra i quattro titoli migliori della seduta, fugurano ben due bancari con Mediobanca maglia rosa in rialzo del 2,08 per cento e BPER Banca in progressione dell'1,75 per cento a quota 2,38 euro. 

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

A cosa si deve il forte dinamismo del settore bancario? La tendenza a comprare azioni delle banche non è casuale ma è invece supportata dalle nuove indoscrezioni di stampa in merito alla possibile creazione di una bad bank europea. Prima di scendere nello specifico, è bene precisare che questi rumors non sono affatto una novità visto che da tempo si parla di un progetto simile. La notizia sta nel fatto che, secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore, il prossimo 25 settembre potrebbe esserci un primo incontro, organizzato dalla Commissione Europea, per discutere della creazione di uno schema condiviso a livello UE avente come fine la pulizia dei bilanci bancari dai crediti deteriorati.Obiettivo di tale schema è evitare che le banche siano costrette a subire perdite rilevanti dalla cessione degli NPL. 

Secondo le indiscrezioni, è quasi certo che il tema della bad bank diventerà centrale per tutto l'autunno. La misura, infatti, è assolutamente necessaria per pulire i bilanci delle banche infestati dagli NPL generati soprattutto dalla crisi da coronavirus e per permettere agli stessi istituti di erogare credito a famiglie e imprese. 

Il fatto che la questione bad bank sia destinata a restare nei prossimi mesi, si tradurrà in grande visibilità per le azioni del settore bancario. A tal proposito ricordo che per investire in borsa non è per forza necessario comprare titoli in senso fisico. Se non sei interessato a diventare azionista puoi prendere in considerazione la possibilità di operare attraverso il CFD Trading scegliendo un broker affidabile come ad esempio eToro (leggi qui la recensione completa). Questo broker, oltre ad offrirti la demo gratuita, ti consente anche di fare trading sulle azioni senza commissioni

eToro - Zero commissioni nel trading sulle azioni >>> prendi qui la demo gratis

Ci sarà una bad bank europea per i crediti deteriorati? 

La strada per la creazione di una bank europea è tutta in salita. Lo strumento serve e quindi è indispensabile ma la sua attuazione non è dietro l'angolo. Secondo le stesse indiscrezioni, infatti, anche su questo tema ci potrebbe essere uno scontro tra paesi del Nord Europa e quelli del Sud, in scia a quanto avvenne all'epoca del Recovery Fund. 

Secondo gli analisti di Equita, però, il dibattito, seppure scontato, non porterà a far naufragare la risposta. In altre parole è molto probabile che, anche in questo caso, il braccio di ferro si possa concludere con un accordo. Il motivo? Ovviamente il mutato contesto di riferimento. Scrivono gli analisti della sim milanese che "ora le probabilità che questo progetto possa realizzarsi sono abbastanza alte vista l'eccezionalità e la gravità della situazione, che coinvolge tutti i Paesi e considerati i progressi registrati dalle banche in termini di convergenza verso standard comuni, dall'Npe ratio al Cet1".

A conti fatti, quindi, lo stesso dibattito sulla creazione della bad bank (con i due fronti contrapposti) rappresenta un elemento che può creare le condizioni per ulteriore volatilità tra le azioni delle banche. Più volatilità significa più occasioni per fare trading. 

>>>Investi in azioni con i CFD: apri un conto demo eToro, è gratis>>>clicca qui

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS