Spread BTP BUND ai massimi 2019, azioni Unicredit e Saipem a picco sul Ftse Mib

Spread BTP BUND ai massimi 2019, azioni Unicredit e Saipem a picco sul Ftse Mib
© Shutterstock

Il rally di Salvatore Ferragamo non basta e il Ftse Mib paga l'impennata dello spread Btp Bund ai massimi dall'11 dicembre 2018

CONDIVIDI

Torna ad impennarsi lo spread Btp Bund che questa mattina è arrivato fino a 288 punti base, livello massimo dall'11 dicmebre 2018 e quindi massimo dell'anno 2019. Alla crescita del differenziale tra il rendimento del Btp a 10 anni e quello del pari titolo tedesco è corrisposto l'andamento negativo di Borsa Italiana e, in modo particolare, del Ftse Mib. Mentre è in corso la scrittura del post, il principale indice azionario della borsa di Milano registra un ribasso dello 0,64 per cento a quota 20758 punti dopo aver toccato un minimo a 20707 punti.

Conosci il SOCIAL TRADING ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo su eToro e inzia a copiarli !  Disponibile conto demo gratuito con 100.000€ virtuali. Prova ora >>

Conosci il SOCIAL TRADING ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo su eToro e inzia a copiarli !  Disponibile conto demo gratuito con 100.000€ virtuali. Prova ora >>

Il calo del Ftse Mib oggi 15 maggio quasi stupisce se si considera che sul principale indice di Borsa Italiana è presente un titolo che registra un balzo di oltre il 9 per cento. Il riferimento è alle quotazioni Salvatore Ferragamo che, in scia alla pubblicazione dei conti trimestrali avvenuta ieri sera dopo la chiusura dei mercati, avanzano del 9,74 per cento a quota 21,23 euro. Il forte verde che colora il titolo Salvatore Ferragamo viene annacquato dai pesanti segni rossi che caratterizzano molte società del settore bancario. Come sempre avviene nei momenti in cui lo spread Btp Bund torna a salire, infatti, le banche sono le prime a rimetterci. Mentre è in corso la scrittura del post, le azioni BPER Banca perdono il 2 per cento a quota 3,855 euro mentre le quotazioni di Unicredit sono in ribasso dell'1,8 per cento a quota 10,52 euro. Dopo il pesante calo rimediato nella seduta di ieri, quindi, il titolo della banca guidata da Mustier prosegue il suo deprezzamento mentre sullo sfondo restano le indiscrezioni sulla possibule fusione Unicredit Commerzbank.

Anche fuori dal segmento bancario non mancano ribassi anche forti. Le azioni Pirelli, ad esempio, perdono il 2 per cento a quota 5,56 euro mentre la quotazione Prysmian è in calo del 2 per cento a 16,81 euro. Nel caso di Prysmian la flessione è in realtà casuata dalle prese di profitto dopo l'ottima performance di ieri causata dalla pubblicazione dei conti del primo trimestre 2019.

Secondo alcuni analisti è possibile che lo spread Btp Bund e quindi il settore bancario continuino a restare sotto pressione se esponenti del governo dovessere continuare ad alzare i toni in vista delle elezioni europee di fine maggio. Quando avviene sul Ftse Mib oggi, infatti, viene visto come un effetto dell'attacco che il vicepremier Salvini ha condotto contro i parametri europei.

Il leader della Lega è tornato a rispolverare la solita dialettica anti-UE affemando, nel corso dell'inaugurazione della nuova sede della Cassa Depositi e Prestiti a Verona, che l'Italia, in caso di necessità, è pronta a far salire il deficit oltre il limite del 3 per cento e il debito fino al 140 per cento del PIL fino a quando la disoccupazione non sarà dimezzata.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
+