Azioni STM e Unicredit volano sul Ftse Mib oggi: cause del rally in atto

Apertura di contrattazioni su di giri per Borsa Italiana in generale e, per alcuni titoli in particolare. Nella prima di Ottava a registrare acquisti molto forti sono le azioni STM e le Unicredit. Il titolo STMicroelectronics, dopo pochi minuti dall’avvio degli scambi, registra un rialzo di oltre i 6 per cento mentre la banca guidata da Mustier è un aumento del 2 per cento collocandosi al di sopra degli 11 euro. In generale è tutto il Ftse Mib oggi a registrare un forte balzo in avanti grazie anche alla chiusura molto forte della borsa di Tokyo.

Mentre è in corso la scrittura del post, il Ftse Mib segna una progressione dello 0,95 per cento a quota 21436 punti. In pratica su tutto il principale indice azionario di Borsa Italiana è presente un solo segno negativo ossia quello di Atlantia. La società che ha in mano Autostrade per l’Italia segna un ribasso del 2,62 per cento in scia ai timori per la possibile revoca della concessione autostradale da parte del governo a causa del disastro di Ponte Morandi a Genova. Il crollo delle azioni Atlantia sul Ftse Mib oggi 1 luglio è però una “storia” che non che non centra assolutamente nulla con quello che è l’orientamento generale della borsa di Milano nella prima di Ottava.

La radicata tendenza a comprare che domina il Ftse Mib è frutto del sentiment positivo che si è diffuso in scia all’esito del G20 che si è tenuto ad Osaka. Usa e Cina, infatti, hanno raggiunto una tregua nella guerra commerciale in atto da tempo e intesificatasi a partire da metà maggio. Tregua, ovviamente, non significa pace e infatti le due superpotenze si sono semplicemente impegnate a non imporre nuovi dazi fino a successive trattative che si terranno negli Stati Uniti. L’annuncio della tregua raggiunta ha ovviamente mosso di buon umore tutti gli investitori. 

Sul Ftse Mib oggi a trarre beneficio dalla notizia dell’accordo sono soprattutto i titoli più legati all’export. E’ questo il caso delle azioni STM che, non a caso, guidano i rialzi sul paniere di riferimento di piazza affari con una progressione del 6,22 per cento a quota 16,57 euro. Il rally delle quotazioni STMicroelectronics è più propriamente un rimbalzo visto e considerato che il titolo era andato a picco nelle scorse settimane a causa dell’intensitificarsi della guerra commerciale tra Usa e Cina. 

Alle spalle di STM nella classifica delle migliori azioni di oggi 1 luglio si colloca il titolo Pirelli, forte di un +2,92 per cento a quota 5,35 euro, e quindi il titolo Saipem che mette in cassaforte un +2,65 per cento a quota 4,49 euro. Tra i titoli del settore bancario, quella di oggi è una giornata che si annuncia tonica per Unicredit. 

Il prezzo delle azioni della banca guidata da Mustier registra una progressione dell’1,57 per cento a quota 10,99 euro. Nelle prime fasi di contrattazioni, il titolo era anche arrivato al di sopra degli 11 euro. A spingere gli acquisti su Unicredit oggi sono le parole dell’amministratore delegato Mustier in una intervista a La Stampa. Il manager ha affermato che il prossimo piano industriale della banca sarà orientato alla crescita su linee interne. Nessun fusione in vista per Unicredit quindi. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.