I 10 migliori rendimenti da dividendo di Borsa Italiana: la classifica finale del 2023

dividend yield - BorsaInside.com

Chi è solito investire in borsa ha sempre un occhio riguardo nei confronti dei dividendi. Inserire in portafoglio aziende che pagano dividendi di una certa consistenza ma che soprattutto garantiscono un buon rendimento da dividendo, significa garantirsi una rendita costante nel corso del tempo.

Su Borsa Italiana la stagione dei dividendi 2023, relativi all’esercizio 2021, è stata oramai archiviata da tempo. Non solo ma anche la fase degli stacchi della cedola appartiene al passato. Chi doveva incassare lo ha fatto e il pensiero è già rivolto al prossimo anno. Poichè quello che doveva avvenire c’è effettivamente stato, siamo ora nelle condizioni di poter tirare le somme.

La stragrande maggioranza dei titoli che sono quotati sul Ftse Mib ha riconosciuto una cedola sull’esercizio 2022. Le quotate che hanno deliberato di destinare a riserva gli utili e quindi hanno deciso di non riconoscere alcun dividendo, sono state davvero pochissime. Per il mercato azionario italiano si è trattato certamente di un bel segnale e infatti non tralasciato il fatto che il Ftse Mib sia stato nel primo semestre 2023 il miglior indice a livello europeo. Questa è la dimostrazione che le azioni italiane sono comunque apprezzate.

Avendo tutti i dati a disposizione, siamo quindi in grado di stilare la classifica dei 10 migliori dividend yield di Borsa Italiana del 2023. Anticipiamo già che nell’elenco ci sono anche alcune quotate di primo piano del paniere di riferimento di Piazza Affari come ad esempio Enel e Eni. Ma ci sono anche altri titoli che, a prima vista, potrebbero sembrare insospettabili come DeA Capital o la Cairo Communication dell’editore Urbano Cairo. Insomma si tratta di un elenco molto variegato che dimostra, se mai ce ne fosse bisogno, l’importanza di non fermarsi mai ai titoli principali perchè, in realtà, le occasioni di investimento sono presenti ovunque in borsa.

A questo punto qualcuno potrebbe dire, ma cosa è questo dividend yield? E non è meglio tenere conto della consistenza della cedola per stilare la classica dei migliori dividendi 2023 di Borsa Italiana?

In realtà le cose non stanno proprio così come dimostreremo nei prossimi paragrafi dove chiariremo sia cosa sono i dividendi azionari sia cosa è il rendimento da dividendo o dividend yield.

Forse ti può anche interessare — Dividendi Borsa Italiana 2023: tutte le cedole del Ftse Mib con data di stacco

Cosa sono i dividendi azionari in sintesi

I dividendi azionari sono pagamenti periodici effettuati da una società agli investitori che possiedono le sue azioni. Quando una società ha utili, può decidere di distribuire una parte di quegli utili ai suoi azionisti sotto forma di dividendi. I dividendi possono essere pagati in contanti, in azioni aggiuntive o in una combinazione di entrambi (cash + dividendo in azioni).

I dividendi rappresentano una forma di partecipazione agli utili della società per gli azionisti. Le società che distribuiscono dividendi di solito lo fanno in base alla quantità di azioni che un azionista possiede. Ad esempio, se una società dichiara un dividendo di 1 euro per azione e un azionista possiede 100 azioni, riceverà un pagamento di 100 euro come dividendo.

Le società non sono obbligate a pagare dividendi, anche se hanno registrato utili. Possono decidere di reinvestire gli utili nella crescita dell’azienda, riacquistare azioni proprie o utilizzare gli utili per altri scopi aziendali.

Cosa è il dividend yield

Il dividend yield (rendimento dei dividendi) è un parametro percentuale che indica il rapporto tra i dividendi annui pagati da una società e il prezzo corrente delle sue azioni. Si tratta di un’indicatore che consente agli investitori di potersi fare un’idea sul rendimento finanziario che possono ottenere da un’azione in termini di dividendi.

Il calcolo del dividend yield è basato su questa formula:

Dividend Yield = (Dividendo per azione / Prezzo per azione) x 100

Ad esempio, se una società paga un dividendo annuale di 2 euro per azione e il prezzo corrente delle sue azioni è di 50 euro, il dividend yield sarà:

Dividend Yield = (2 / 50) x 100 = 4 per cento

Quindi, in questo caso, il rendimento dei dividendi sarebbe del 4 per cento. Ciò significa che un investitore che possiede azioni di questa società riceverebbe un rendimento del 4 per cento sulla base del prezzo corrente delle azioni solo attraverso i dividendi.

Perchè investire in azioni da dividendo

I dividendi possono essere un vantaggio per gli investitori che cercano un flusso di reddito regolare dalle loro partecipazioni azionarie. Tuttavia, è importante notare che il pagamento dei dividendi dipende dalla politica della società e dalla sua capacità di generare utili. Le società in fase di espansione o quelle in settori ad alta crescita potrebbero preferire reinvestire gli utili anziché distribuirli come dividendi.

Investire in aziende che sono solite staccare dividendi molto alti, consente agli investitori di maturare un alto rendimento annuo, dipendente dagli utili dell’azienda. Ciò implica che, un’azienda che produce molti utili e versa ai suoi azionisti dividendi molto alti, consente agli investitori di ottenere un rendimento molto alto.

Avendo spiegato cosa sono i dividendi azionari, cosa è il dividend yield e quale formula usare per effettuare il calcolo del rendimento da dividendo, possiamo ora passare alla classifica delle quotate con il miglior dividend yield 2023.

Migliori dividend yield 2023 di Borsa Italiana: l’elenco finale

Come si può vedere dall’elenco in basso, tra le quotate che hanno staccato il miglior rendimento da dividendo 2023, relativo all’esercizio 2022, ci sono rappresentanti di tutti i settori. Come si può vedere dall’elenco in basso, infatti, ci sono quotate del settore bancario, titoli assicurativi, società del settore energia ma anche gruppi editoriali. Questo è un elemento importante anche in considerazione della diversificazione del proprio portafoglio di investimento.

Inoltre tutte e 10 le società presenti nella lista hanno staccato un dividend yeld superiore al 5 per cento. Siamo quindi su livelli molto alti.

SocietàAmmontare del dividend yield
Cairo Communication8,98 per cento
DeA Capital8,33 per cento
Intesa Sanpaolo7,54 per cento
UnipolSAI7,48 per cento
Mediobanca6,85 per cento
Azimut Holding6,55 per cento
Anima Holding6,5 per cento
Generali6,36 per cento
Enel6,35 per cento
Eni5,96 per cento
Classifica dei migliori dividend yield 2023 – BorsaInside.com

Come investire in azioni da dividendo con Fineco

azioni FinecoBank

Tutti i migliori broker consentono di comprare azioni. Alcuni permettono di speculare attraverso i CFD (Contratti per Differenza), altri di acquistare titoli reali. Dal nostro punto di vista è preferibile usare broker che consentono di operare in entrambi i modi e quindi sia con l’acquisto diretto che con i CFD (in questo secondo caso si può operare anche al ribasso mediante lo short trading).

Visto che stiamo parlando di azioni di Borsa Italiana, riteniamo preferibile usare una banca italiana per operare. Ad esempio per investire in azioni da dividendo su può usare Fineco. Molti associano Fineco al conto online, ma non tutti sanno che questo conto (tra l’altro ricco di strumenti molto interessanti) contiene anche tutta un’area dedicata al trading online. Non c’è quindi nulla di cui stupirsi se si pensa che la piattaforma Fineco è la più usata dagli italiani per investire.

Con Fineco è possibile accedere ai principali mercati finanziari per comprare e vendere i titoli preferiti.

Tre i punti di forza della proposta di Fineco per quello che riguarda le azioni:

  • Ampia varietà di scelta, in tantissimi settori
  • Effetto leva con la possibilità di operare in marginazione
  • Commissioni ridotte in base all’operatività

Proprio il terzo punto, quello relativo ai costi che vengono applicati, è uno dei più interessanti.

Da listino, con Fineco si può fare trading, su azioni, obbligazioni, Etf e Certificati, in Italia e in Europa con una commissione fissa a partire da 19€ che però possono essere ridotti fino a 2,95€ per ordine se si opera con volumi elevati. Praticamente più si fa trading e più si risparmia.
Per gli under 30 le commissioni applicate sono ancora più vantaggiose visto che si parte direttamente da 2,95€ per ordine.

E per i nuovi clienti? Anche per questi Fineco ha pensato a un piano commissionale attraente così composto:

  • AzioniETF e Obbligazioni: nel mese di apertura conto e in quello successivo si paga 9,95€ su Italia e Europa o 9,95$ su USA per ordine
  • Futures e Opzioni: nel mese di apertura del conto e nei due successivi si beneficia della fascia commissionale più bassa, fino a 0,85€ e 1$ a lotto.

–REGISTRATI SU FINECO PER COMPRARE AZIONI>>PER TE 12 MESI DI CANONE GRATUITO

Da non tralasciare poi il fatto che Fineco, in quanto banca italiana, opera come sostituto di imposta per i clienti residenti in Italia. E quindi niente più rogne di tipo fiscale.

Altre risorse utili per scoprire Fineco:

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo