Piano Replay Fineco: quanto conviene? Come attivarlo e costi previsti

Aggiornamento del

Se stai leggendo questo articolo è perchè sei alla ricerca di opinioni sul Piano Replay Fineco. Tenendo conto della specificità dell’argomento ne avrai sentito certamente parlare magari perchè sei già cliente Fineco ma fino a qui hai usato altri servizi trading tra quelli proposti dalla banca oppure perchè non sei ancora cliente della banca italiana ma vorresti esserlo per iniziare ad investire in modo automatico con i Piani Replay.

Sia in un caso che nell’altro questo articolo fa al caso tuo. Nei prossimi paragrafi spiegheremo cosa è il Piano Replay di Fineco e perchè viene scelto da sempre più investitori invece delle soluzioni di investimento più classiche. Ci occuperemo inoltre dei costi e delle commissioni e della procedura necessaria per l’attivazione. Infine, grazie ai vari elementi evidenziati nei precedenti paragrafi, cercheremo anche di capire se il Piano Replay conviene davvero o se invece è meglio preferire altre soluzioni.

Tanto per iniziare, però, chiariamo con cosa ha a che fare il Piano Replay Fineco.

Cosa riguarda il Piano Replay Fineco

Su Fineco ci sono tantissimi asset a disposizione per fare trading. Il Piano Reply fa riferimento solo all’acquisto di ETF. Non riguarda le azioni e neppure i CFD. Come del resto lascia intuire la stessa denominazione, Replay, è una sorta di piano di accumulo attraverso il quale, con una determinata frequenza, vengono investite delle somme predefinite su uno o più ETF. Tutto avviene in automatico con la finalità di consentire l’accumulazione di un certo capitale.

Volendo definire il Piano Replay con parole semplici lo possiamo considerare una sorta di variante innovativa del classico Piano di accumulo del capitale.

Tendendo quindi conto di quello che è il “core” del prodotto possiamo quindi trarre le seguenti conclusioni:

  • se vuoi investire in azioni, CFD, forex, derivati, il Piano Replay non fa al tuo caso (puoi invece cercare la tua soluzione tra i tanti strumenti trading Fineco
  • se vuoi investire in ETF, il Piano Replay potrebbe essere una soluzione diversa rispetto al classico acquisto del singolo ETF da mettere in portafoglio dopo la solita analisi. Ci sono molti investitori che si approcciano a Fineco comprando singoli fondi apprezzando magari il fatto che la banca, avendo sede in Italia, funge da sostituto di imposta. Successivamente gli stessi decidono poi di passare al Piano Replay apprezzandone i vantaggi.

Forse ti può anche interessare — ETF Fineco: come funziona? Opinioni e costi previsti

Come funziona il Piano Replay di Fineco

piano replay fineco
Fineco piano Replay

E adesso facciamo un altro passo in avanti: come funziona il Piano Replay di Fineco?

Fondamentalmente è necessario eseguire due passaggi: la scelta degli ETF e la scelta della modalità di investimento.

In merito al primo punto Replay fornisce la lista degli ETF più utilizzati dai clienti Fineco nei Piani di investimento. Non c’è però nessun obbligo a scegliere questi fondi. In realtà questo è un filtro che viene usato per aiutare il trader nella scrematura. Quindi è possibile aggiungere al piano qualsiasi ETF disponibile utilizzando l’ETF Selector. Non ci sono paletti nella scelta che può riguardare tutti ETF disponibili quotati in Italia, Europa o America.

Passiamo poi alla modalità di investimento. La scelta, in questo caso, può avvenire sulla base di tre parametri:

  • per importo: indicando l’importo da investire ogni mese su ogni ETF. Nel giorno in cui scatta l’investimento, l’importo espresso sarà diviso per il prezzo dell’ETF e il risultato dell’operazione sono le quantità intere da acquistare. Ovviamente tutti i dati che scaturiscono dall’inserimento dell’importo dell’investimento sono poi sempre visionabili nella scheda riepilogativa
  • per quantità: in questo caso ad essere indicate devono essere le quantità da acquistare su ogni ETF. Ad esempio si possono comprare 100 unità di un certo fondo, 20 di un altro, 10 di un altro e così via proprio come una lista della spesa. In automatico il sistema genererà l’importo corrispondente ad ogni quantità scelta
  • per bilanciamento: è l’opzione più automatica delle tre. In pratica ad essere indicato è l’importo complessivo che si vuole investire mediamente ogni mese attraverso il Piano. Se nel Replay sono presenti quotate in dollari entra in gioco il fattore cambio (la valuta in cui opera è infatti l’euro) ma sarà sempre il sistema ad effettuare conversione. Scegliendo la creazione del Piano Replay di Fineco con bilanciamento dovrà essere riportato anche il peso che ogni ETF deve avere sul portafoglio totale. Il sistema effettua il calcolo in automatico dividendo l’importo complessivo su vari ETF in relazione al pese che è stato specificato.

Come si può notare confrontando le tre modalità di investimento, tutto avviene in modo automatico ma le direttive sono date dall’investitore.

–SCOPRI IL PIANO REPLAY DI FINECO (SITO UFFICIALE)>>

Come attivare il piano Replay di Fineco

Hai deciso di provare il piano Replay di Fineco? Per attivarlo, una volta aperto il conto (qui la pagina ufficiale), dovrai precisare la data in cui ogni mese dovrà partire l’acquisto e le quote (o la somma totale) da investire (o da ripartire a seconda dei pesi espressi).

L’esecuzione del piano è soggetta a dei vincoli. Infatti si può scegliere tra l’1 o il 15 di ogni mese.

Una volta specificati questi parametri, il piano Replay per investire in ETF è operativo. Da allora in poi sarà tutto automatico. Ciò significa che ogni mese Fineco effettuerà il prelievo dal conto della somma destinato all’investimento. Ovviamente tutto viene rendicontato per avere sempre tutto sotto controllo. A proposito di controllo esso è totale nel senso che c’è sempre la possibilità di bloccare tutto e tornare, ad esempio, a comprare ETF singoli oppure a fare trading su altri asset o anche a non investire più. La libertà è totale ed anche per questo il piano Replay di Fineco viene molto apprezzato.

Un problema che potrebbe sorgere è quello dell’assenza di liquidità sufficiente per investire. In tal caso sarà Fineco a segnare tutto con una mail. Ad ogni modo non ci sono penali da pagare nel caso in cui l’ordine mensile non sia eseguito per assenza di fondi.

–CREA IL TUO PIANO REPLAY FINECO E ACCUMULA CAPITALE>>

Commissioni e costi applicati sul piano Replay

E adesso parliamo di commissioni e costi del Piano Replay.

Per quello che riguarda le commissioni, non è che quelle proposte da Fineco possano essere ritenute le più competitive. Tuttavia i costi del Piano Replay possono essere abbassati.

Iniziamo col dire che ogni Piano prevede il pagamento di un canone mensile che varia a seconda del numero di ETF scelti (a partire da 2,95€ al mese). Tuttavia alle operazioni di acquisto non viene applicata l’l’ordinaria commissione di negoziazione che è invece prevista se si decide di comprare un singolo ETF. Anche alle operazioni di vendita non sono applicate le commissioni previste per l’acquisto del singolo ETF.

In base al numero degli ETF che compongono il piano si rientra in tre tipologie disponibili: One, Silver e Gold. Ognuno di questi piani comprende un numero predefinito di ETF. Ogni piano ha ovviamente dei costi diversi che sono sintetizzati nella tabella in basso:

N° ETF sceltiPiano base applicatoCosto mensile Piano baseETF inclusi nel Piano baseETF in piu’ rispetto al Piano baseCosto ETF aggiuntivi (2,95€ l’uno)Costo mensile totale
1One2,95€12,95€
2One2,95€112,95€5,90€
3Silver6,95€46,95€
4Silver6,95€46,95€
5Silver6,95€412,95€9,90€
6Silver6,95€425,90€12,85€
7Gold13,95€1013,95€
8Gold13,95€1013,95€
9Gold13,95€1013,95€
10Gold13,95€1013,95€
11Gold13,95€1012,95€16,90€
12Gold13,95€1025,90€19,85€
Piani Replay di Fineco

E nel caso in cui nel Piano siano inseriti i famosi ETF senza commissioni di Fineco? Ci riferiamo a quegli ETF Shares e Amundi/Lyxor su cui non vengono applicate commissioni (la lista dei singoli fondi è in costante aggiornamento). Ebbene mettendo questo ETF gratuiti nel piano, viene cancellato il costo di esecuzione.

APPROFITTA DELLA PROMO >>> Acquista la selezione di ETF iShares e ETF Amundi/Lyxor

Piano Replay Fineco conviene? Vantaggi

Ed eccoci arrivati alla conclusioni: quanto conviene il piano Replay di Fineco? Lo strumento presenta indiscutibili vantaggi a partire alla possibilità di investire sistematicamente somme di denaro anche contenute. Il Piano Replay avvicina all’investimento ETF chi non ha tempo e voglia di selezionare singoli titoli ma anche chi, avendo somme limitate, cerca soluzioni che consentano un’allocazione ottimale del capitale da investire.

Detto questo, a conti fatti, tutto dipende poi da quelle che sono le prospettive dell’investitore. Se l’obiettivo è quello di investire senza tante preoccupazioni a soli 2,95 euro al mese, allora Replay è la soluzione ideale. Ma se invece l’intento è quello di diversificare includendo nel portafoglio anche le azioni o i CFD Fineco (su Forex, materie prime, crypto e tanto altro ancora) allora Replay sta stretto.

L’idea che noi ci siamo fatta è che Replay sia adatto per chi punta ad ottenere rendimenti di un certo interesse con il minimo sforzo. In fin dei conti, una volta presa confidenza con lo strumento, ogni mese sarà necessario scegliere i titoli su cui investire e tutto va da sè. Tra l’altro, in quanto banca italiana, Fineco funge anche da sostituto di imposta e quindi non ci saranno neppure noiose trafile burocratiche da seguire visto che sarà Fineco a trattenere le tasse sul capital gain.

E per finire si può avere per tutto il primo anno il canone completamente gratis. 

–APRI IL CONTO FINECO, PER TE 12 MESI DI CANONE IN REGALO>>

Altre guide su Fineco

Ecco un elenco con le altre risorse su Fineco che possono essere utili:

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo