Quali sono le commissioni di eToro? Facciamo chiarezza

Aggiornamento del
La guida definitiva sulle commissioni eToro - BorsaInside

Le commissioni applicate da eToro sono tra le più competitive sul mercato dei broker. Sia i trader principianti che quelli con esperienza lo sanno bene ed è per questo che mentre la stragrande maggioranza dei fornitori può vantare al massimo qualche centinaia di migliaia di clienti in tutto il mondo, gli utenti di eToro sono milioni! Anche in Italia la celebre piattaforma di social trading è sempre più apprezzata sia da chi accede al mondo del trading per la prima volta che da chi passa ad eToro dopo essere stato cliente di altri broker.

Sia ai primi che ai secondi si rivolge questa guida dedicata ad un solo argomento: le commissioni di eToro. Quali sono? Come vengono applicate e soprattutto a a quanto ammontano?

Unisciti alla community di eToro Etoro
Prova Demo Gratuita Sul sito di Etoro
  • Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading
  • ETF - CRYPTO - CFD
  • Licenza: CySEC - FCA - ASIC
  • Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Avviso di rischio: il tuo capitale è a rischio

Sono queste le domande a cui i trader intenzionati ad iniziare a fare trading con eToro vorrebbero delle risposte. Perchè il fatto che eToro sia il broker con il deposito minimo di partenza tra i più bassi in assoluto (appena 50 dollari per iniziare ad operare) o il fatto che sia sempre possibile usare la demo gratuita per fare pratica (100.000 euro ricaricabili) potrebbero passare anche in secondo piano se i costi dovessero essere alti. Ma con eToro non c’è questo rischio essendo le commissioni molto basse. Non solo ma tra i broker presenti in Italia, eToro è tra i più chiari in assoluto quando si parla di commissioni previste.

–VISITA IL SITO UFFICIALE ETORO>>

Simulatore Trading eToro

Quali sono le commissioni di eToro: 7 voci in tutto

I trader che hanno alle spalle già una certa esperienza con i broker sicuramente almeno una volta si saranno mangiati le mani quando avranno scoperto, sulle loro tasche, che le commissioni effettive realmente applicate da quel broker, erano nettamente superiori a quelle ipotizzate.

La buone notizia è che con eToro questo problema non si pone. Il broker, infatti, elenca in modo chiaro e preciso, tutte le commissioni che vengono applicate nel trading. A prima vista questo elenco potrebbe sembrare noioso ma, in realtà, bisognerebbe essere grati che esso ci sia visto che molti broker non dedicato che poche righe a questa questione, salvo poi presentare il conto al trader (generalmente salato).

E inoltre bisognerebbe sempre tenere in considerazione che le commissioni nel trading sono un concetto di per sè molto ampio. Oramai si può infatti investire su tanti mercati diversi ed è quindi normale che le commissioni applicate su un asset siano diverse rispetto a quelle previste su un altro. Insomma, al pari di quello che è avvenuto in banca negli ultimi anni, anche con i broker, la parola “commissioni” presa da sola significa ben poco.

Bisognerebbe capire in relazione a cosa si applicano queste commissioni e quali sono i mercati cui si fa riferimento prima di iniziare a fare trading online.

eToro evita al trader di trovarsi con spiacevole sorprese, mettendo nero su bianco le 7 tipologie di commissioni che vengono applicate:

  • Commissione di conversione: vengono applicate a depositi e prelievi diversi dal dollaro USA. A prima vista potrebbero sembrare quasi un obolo ma, in realtà, tutti quasi broker le applicano visto che, essendo internazionali, hanno il dollaro come valuta di riferimento. Come tutti i broker, quindi, anche la piattaforma eToro opera in USD, e quindi depositando o prelevando fondi in Euro viene addebitata una commissione.
  • Commissioni overnight (o rollover): scattano solo se il trader decide di tenere aperta una posizione nel corso della notte. L’importo delle commissioni di rollover è proporzionale al valore del trade e varia a secondo della direzione della posizione (ACQUISTA o VENDI). Le commissioni overnight riflettono le forze di domanda e offerta che guidano i mercati finanziari e comprendono i costi associati alla posizione. Eccezion fatta per la criptovalute, le commissioni di rollover non vengono addebitate/accreditate di sabato e domenica, per queste giornate, infatti, vengono addebitate/accreditate in un unico giorno della settimana.
  • Spread: è la differenza tra prezzo di ACQUISTO e di VENDITA di un determinato asset. Tipico dei CFD, lo spread varia a seconda dell’asset ma tende a variare anche nel corso del tempo.
  • Commissione di prelievo: per prelevare su eToro si paga una commissione di 5 dollari
  • Commissione di inattività: ideata per scoraggiare la presenza di conti fermi, scatta dopo 12 mesi di inattività del conto. Ammonta a 10 dollari e viene addebitata solo se ci sono ancora fondi nel saldo disponibile del trader.
  • Commissioni legate al trasferimento di criptovalute: inutile dire che valgono solo sul trading criptovalute. Le tariffe di trasferimento dei criptoasset sono calcolate in base alla dimensione della posizione. Il modello tariffario di eToro per il trasferimento di criptoasset dalla piattaforma di investimento eToro al portafoglio cripto eToro Money funziona come un meccanismo dinamico.
  • Commissioni legate all’utilizzo del wallet di criptovalute eToro Money: anche in questo caso si applicano solo alla crypto. Da evidenziare che dal 4 giugno 2023, il servizio di conversione dei token crittografici non sarà più disponibile. I titolari del portafoglio critto eToro Money non saranno più in grado di convertire i criptoasset che detengono nel portafoglio in altri criptoasset.

Queste sono le commissioni di eToro. Da evidenziare che solo le prime 5 sono frequenti mentre le altre due sono legate alle crypto.

Tutto molto chiaro.

Come abbiamo accennato in precedenza, se eToro dedica così tanta attenzione alle commissioni (anche a costo di sembrare prolisso… ma meglio così come certamente sapranno i trader che hanno usato altri broker e poi si sono ritrovati con spiacevole sorprese) è perchè esse variano a seconda dell’asset su cui il trader investe.

Si rende quindi necessario un ulteriore paragrafo in cui sono specificate le commissioni eToro in relazione all’asset specifico e non più in generale.

Commissioni eToro sui vari mercati

commissioni di eToro
Commissioni applicate da eToro sui vari asset – eToro.com (BorsaInside)

Ovvero struttura delle commissioni eToro citate nel precedente paragrafo (quindi costi che il broker applica ai depositi, ai prelievi e alle operazioni) ma in relazione ai vari asset.

Per comodità distingueremo tra:

  • azioni e ETF reali (anche frazionati)
  • CFD su materie prime, indici, crypto, azioni, ETF
  • criptovalute

Commissioni eToro su azioni e ETF reali

Con il broker eToro si possono comprare azioni e ETF veri (anche frazionati). Solo in posizione di ACQUISTA (quindi non vendita) non ci sono commissioni di gestione, di rollever e di ticker ma non cio sono neppure commissioni aggiuntive di brokeraggio mentre è prevista una commissione di 5 dollari sui prelievi e le commissioni di conversione.

Commissioni eToro basse su azioni e ETF, quindi, a differenza di altri broker.

Commissioni eToro sui CFD

I CFD, acronimo di “Contratti per Differenza” (in inglese, Contracts for Difference), sono strumenti finanziari derivati che consentono agli investitori di speculare sui movimenti dei prezzi di un’ampia varietà di asset finanziari, senza effettuare la proprietà effettiva degli stessi. Gli asset su cui si possono basare i CFD includono azioni, indici, valute, materie prime e altro ancora. Grazie ai CFD si può fare trading con leva finanziaria e quindi ampliare la portata dell’investimento (attenzione perchè sale anche il livello di rischio) e inoltre si può anche vendere allo scoperto.

Per quello che riguarda le commissioni, il CFD trading non determina l’acquisizione di asset reali ed è soggetto allo spread e alle commissioni overnight. Lo spread vari a seconda dell’asset e si misura in PIP ossia percentuale in punti (si tratta della più piccola variazione di prezzo che un asset può fare):

  • Forex: da 1 PIP
  • Materie prime: da 2 PIPS
  • Indici: da 0,75 punti
  • CFD su Azioni e ETF: da 0,15%
  • Criptovalute: gli ordini di vendita allo scoperto su criptovalute vengono eseguiti come CFD e anche le operazioni di trading con margine (con leva) sono soggette a commissioni. Precisiamo che le commissioni previste per i CFD su criptoasset sono identiche alle normali commissioni sui criptoasset

Commissioni eToro su criptovalute

Nel caso delle criptovalute, etoro applica una commissione dell’1 per cent o per l’acquisto o la vendita di criptoasset. Tale commissioni è già compresa nel prezzo che la piattaforma mostra al trader al momento dell’apertura o della chiusura di una posizione. La commissione dell’1 per cento è aggiunta al prezzo di mercato della crypto. Fondamentale, a proposito delle commissioni che sono applicate da eToro sulle negoziazioni di crypto, è ricordare che al momento dell’apertura del trade si vedrà una perdita nella posizione perchè il conto Profitti e Perdite (“P/L”) visualizzato comprende proprio la citata commissione di acquisto dell’1 per cento e la commissione di vendita dell’1 per cento che verrà pagata alla chiusura della posizione.

Commissioni eToro convengono?

Dopo aver chiarito tutti i vari aspetti delle commissioni eToro, siamo sicuri che adesso i trader che hanno letto il post avranno in quadro molto più chiaro del tema.

Sicuramente eToro non fa parte di quella lunga striscia di broker che, a parole, dicono di offrire commissioni basse ma in realtà sono tutte nascoste.

Detto questo non è possibile dire se le commissioni eToro convengono in termini assoluti perchè tutto dipende dal tipo di operazione che si va a fare (ad esempio se si tengono aperte le posizioni durante la notte, ecco che ci sono le commissioni di overnight ma, al contrario, se i trade sono chiusi nelle ore notturne, questo costo è annullato). Sicuramente quello che possiamo dire è che le commissioni eToro sono molto competitive rispetto alla concorrenza anche perchè, quando si parla di costi, è fondamentale analizzare tutto nell’insieme. Esperienza insegna, infatti, che broker con commissioni troppo basse non offrono alcun servizio e invece con eToro c’è ad esempio il potente strumento di copy trading per copiare le strategie dei traders più bravi.

Volendo fare una valutazione complessiva per tirare le somme sulle commissioni eToro, andrebbe tenuto conto che, accanto alla chiarezza espositiva, con questo broker l’apertura di un account è sempre gratis e non è prevista mai alcuna commissione di gestione, neppure quando si copiano altri trader e si decide di investire in Portfolios.

–REGISTRATI GRATIS SU ETORO E FAI TRADING A BASSE COMMISSIONI>>

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading