Previsioni mercati emergenti 2021: stime positive per Credit Suisse

investimenti

Secondo CS è la Thailandia il Paese su cui occorrerebbe puntare le maggiori attenzioni tra gli emergenti.

Nel suo Global Equity Strategy 2021 Outlook, gli analisti di Credit Suisse formulano delle stime positive per il prossimo anno, affermando che il PIL globale crescerà del 4%, grazie soprattutto alla spinta delle politiche espansive delle banche centrali, e grazie all’influsso positivo esercitato dai vaccini anti-Covid, che dovrebbero consentire una graduale uscita dall’emergenza pandemica.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

La previsione economica dell’istituto di credito elvetico è inoltre di un’inflazione di oltre il 3% negli USA nei prossimi 18-24 mesi, rispetto all’1,7% attuale, con dollaro più debole in un mercato ribassista. Credit Suisse ha poi affermato che la Fed stamperà più denaro della BCE, e che il mondo è strutturalmente sovrappeso sul dollaro, considerato che il 61% delle riserve valutari sono espresse proprio in dollaro.

Passando agli emergenti, Credit Suisse stima molto positivamente tali mercati, con particolare riferimento a Thailandia, Corea, Brasile e India, mentre la Cina viene ridotta da strong overweight a small overweight.

Investire in borsa: previsioni 2021

Previsioni mercati azionari 2021

Nuove IPO 2021

Borsa Italiana previsioni 2021

Previsioni borse europee 2021

Previsioni di borsa 2021

Previsioni borse asiatiche 2021

Per la casa d’affari svizzera “il supporto chiave è la valutazione. Le valute emergenti rimangono vicine ai minimi da 20 anni nonostante l’avanzo della bilancia dei pagamenti di base sia prossimo ai massimi di 18 anni. Le valute sono il motore chiave della performance a causa di circa $ 5,2 trilioni di debito estero. Il P/E aggiustato per il settore è vicino al minimo di 17 anni”.

Ancora, gli analisti dell’istituto di credito affermano come gli emergenti scambiano lateralmente rispetto ai mercati globali dal 2015, ma nel 2021 dovrebbe potersi manifestare un mercato rialzista secolare degli emergenti rispetto ai mercati sviluppati. Inoltre, sempre a supporto degli emergenti, Credit Suisse sostiene che vi sarebbe un gioco di crescita in virtù del loro elevato grado di esposizione alla tecnologia, come gli USA.

Per quanto poi attiene i singoli Paesi, la preferenza viene espressa sulla Thailandia, che potrebbe godere di un particolare beneficio dal rimbalzo economico con il vaccino. Alle spalle della Thailandia viene citato il Messico e la Malesia. Di contro, la Cina, il cui PIL è già in aumento del 5% anno su anno, potrebbe avere un rimbalzo inferiore rispetto ad altri concorrenti emergenti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS