I 12 migliori pattern trading (grafici e di prezzo)

La guida con i migliori pattern da usare per fare trading - BorsaInside

Per investire in borsa è necessario non solo restare aggiornati sui flussi di notizie (analisi fondamentale) ma anche saper analizzare i grafici. L’andamento della curva di un qualsiasi asset è del resto il punto di partenza per ogni strategia di investimento.

L’analisi grafica riviste un ruolo decisivo nelle comprensione delle dinamiche in atto e nella definizione dei trend futuri. Tutto quello che riguardo lo studio dei grafici rientra nella tematica del patter trading. Proprio a questo argomento è dedicata la presente guida.

Per esperienza possiamo dire che di patter trading si parla tantissimo ma, molto spesso, senza cognizione di causa. In altre parole si tende a dare per scontato il concetto quando non lo è affatto. Eppure senza patter trading è semplice impossibile investire in borsa o tradare sul Forex. Se pensi che sia ora di colmare questa lacuna, allora la nostra guida per te.

Cosa è possibile trovare in questo report? Tanto per iniziare la spiegazione su cosa è il pattern trading e a seguire i motivi per cui conviene tradare basandosi sull’analisi grafica. Successivamente ci sarà un riferimento a quelli che secondo noi sono i migliori pattern trading grafici e anche di prezzo.

Già adesso possiamo dire che l’argomento non è agevole ma è ostico. Per questo motivo consigliamo di aprire subito un conto dimostrativo con un broker autorizzato in modo tale da esercitarsi a fare trading sui grafici. La piattaforma eToro può essere l’ideale con la sua demo da 100 mila euro virtuali e la successiva possibilità di passare al conto reale con un deposito minimo di partenza di soli 50 dollari.

–APRI UN CONTO DEMO ETORO GRATUITO ED IMPARA SENZA RISCHI>>

Pattern Trading cosa è

Cosa è in parole povere il pattern trading? Iniziamo col dire che i pattern altro non sono che modelli che i grafici tendono ad assumere a seguito di specifiche evoluzioni del loro andamento. Più tecnicamente, essendo i grafici nel trading formati da elementi a barra o a candele, attraverso il pattern trading è possibile avere un’idea delle variazioni più significative che sono destinate a verificarsi.

Chi è alle prime armi può pensare che ogni storia grafica sia a sè stante e che le evoluzioni future non abbiano alcun legame con quelle passate. Insomma per il principiante ogni seduta è sganciata dall’altra. Questa è una interpretazione errata che inevitabilmente porta a dalle perdite.

Gli investitori esperti sanno invece che sui grafici tutto è connesso e che per impostare qualsiasi genere di strategia è fondamentale studiare la curva ossia fare analisi tecnica. Il pattern trading è la strada attraverso la quale si può fare analisi tecnica.

Non ha alcuna importanza quale sia l’asset oggetto di analisi. Possono essere la valute, gli indici di borsa, le azioni, gli ETF, i prezzi delle materie prime, le criptovalute e qualsiasi altro tipo di mercato.

In relazione ad ogni mercato è possibile studiare le variazioni di prezzo. Il pattern trading è proprio questo studio ed interamente al servizio della più vasta analisi tecnica.

Perchè il pattern trading è importante

Non è un mistero per nessuno che ci siano tanti traders alle primissime armi che ritengono essere del tutto superfluo occuparsi di pattern trading e analisi tecnica. Purtroppo per loro sbagliano a non comprendere che non solo chi ha un minimo di esperienza utilizza l’analisi grafica ma senza lo studio dei pattern è impossibile definire una strategia operativa.

Il pattern trading in quanto studio dei modelli di evoluzione grafica non è sicuramente la risposta esatta a tutto ma rappresenta un grande elemento di supporto per l’attività del trader. Quindi l’analisi tecnica sui pattern è importante, da essa non si può prescindere ma al tempo stesso è anche necessario affiancare altre tipologie di analisi come quella delle notizie (analisi fondamentale).

In questo contesto anche la scelta del broker diventa fondamentale e il nostro consiglio è quello di usare solo piattaforma autorizzate che consentono di operare su tantissimi mercati da un solo account. Un esempio in tal senso è il citato broker eToro.

–USA LA PIATTAFORMA ETORO PER FARE TRADING SU TANTISSIMI ASSET DIVERSI>>

Tipi di pattern: grafici e di prezzo (differenze)

figura di analisi tecnica
I pattern più usati nell’analisi tecnica – BorsaInside

Una prima distinzione che possiamo fare quando si parla di pattern trading è tra pattern di prezzo e pattern grafici. E’ soprattutto su questi ultimi che andremo a concentrare la nostra attenzione. I pattern grafici, infatti, sono quelli più utili ai fini dell’analisi tecnica. Tecnicamente essi si evolvono su un certo numero di candele che, prese nel loro insieme, compongo alcune precise figure geometriche ricorrenti (triangoli, bandiere e altre). Tali figure forniscono un obiettivo di prezzo (target) che, nell’ambito del trading online può essere utilizzato anche per definire degli stop loss o dei take profit.

Per quanto riguarda invece i pattern di prezzo, essi sono principalmente di due tipi: inversione e continuazione. Come lasciano intendere le stesse denominazioni, i pattern di inversione annunciano un possibile imminente cambio del trend fino ad allora in atto mentre quelli di continuazione “confermano” la tendenza in atto. Fondamentali per chi fa trading sono soprattutto i primi: se un pattern indica una possibile inversione, allora è necessario un adeguamento rapido della propria strategia operativa. Non tutti i trader sono però fissati con in patter di inversione. In realtà questi modelli di prezzo interessano soprattutto chi fa trading intraday mentre chi è solito fare trading online nel medio termine (e ancora di più nel lungo) non ha alcun interesse a prestare troppo attenzione a questo aspetto.

Pattern grafici: le figure più popolari

Ci sono tantissimi pattern grafici che possono essere usati per fare trading online. Fondamentalmente il numero di queste figure è infinito e non è detto che siano note a tutti i traders, anzi. Quello che però conta davvero è conoscere le più importanti e saperne riconoscere. In tal senso ricordiamo che può essere molto utile fare pratica con un conto demo gratuito come ad esempio quello proposto da eToro. Grazie ai soldi virtuali è possibile esercitarsi a riconoscere queste figure implementando poi il patter trading.

–APRI UN CONTO DEMO ETORO E IMPARA A FARE PATTER TRADING SENZA RISCHI>>

Nell’elenco seguente abbiamo riportato quelle che, dal nostro punto di vista, sono i 6 migliori pattern grafici senza i quali è impensabile soltanto avvicinarsi al mondo del trading online:

  • Pattern Spalla-Testa-Spalla (Head & Shoulders)
  • Doppio massimo e triplo massimo (Double Top – Triple Top)
  • Doppio minimo e triplo minimo (Double Bottom – Triple Bottom)
  • Bandiere e gagliardetti
  • Rettangolo
  • Triangolo

Vediamoli brevemente uno per uno.

Pattern Spalla-Testa-Spalla (Head & Shoulders)

figura grafica pattern
Creazione di un pattern testa spalle – BorsaInside

Se il primo pattern grafico che trattiamo nella nostra guida è l’Head and Shoulders è per un motivo ben preciso: si tratta, in assoluto, della figura più semplice che si può incontrare nei grafici. Semplice perchè è la più facile da riconoscere essendo formata da tre punte di cui quella centrale più alta e le due laterali più basse. Appunto una figura che sembra una spalla seguita da una testa (più alta) e quindi da una seconda spalla (nuovamente bassa).

Dal punto di vista operativo, nel caso in cui ci dovesse essere una rottura della spalla destra, al di sotto della linea media descritta dall’intera figura (tecnicamente il collo), allora si potrebbe aprire la porta ad una discesa del prezzo dell’asset in misura pari o superiore a quella della testa.

Il pattern spalla-testa-spalla può essere di tipo rialzista o di tipo ribassista. Operativamente per riconoscere questa figura è anzitutto necessario essere prudenti. Valutazioni affrettate possono dar luoghi a sbagli strategici clamorosi.

Doppio massimo e triplo massimo (Double Top – Triple Top)

Quello del doppio massimo e triplo minimo è sempre una figura ricorrente nel mondo dell’analisi grafica ma è più complessa rispetto al pattern precedente e quindi meno semplice da riconoscere.

Nel Double Top e Triple Top entrano in gioco svariati elementi. La base è sempre quella dell’Head and Shoulders, tuttavia ci sono alcuni elementi in più che rendono più complessa la figura che alla fine risulta essere contraddistinta dalla presenza di 2 o 3 massimi allo stesso prezzo. Tali massimi si possono unire con una linea che rappresenta un limite invalicabile per il movimento dei prezzi (per la serie oltre quel livello non si va).

Cosa comporta il doppio massimo o triplo massimo? Ovviamente non è detto che si verifichi sempre la stessa situazione, tuttavia lo studio del pattern trading insegna che double top e triple top aprono la porta ad una tendenza al ribasso. Il target può essere fissato in corrispondenza del doppio o del triplo massimo.

Doppio minimo e triplo minimo (Double Bottom – Triple Bottom)

Con il pattern denominato doppio minimo e triplo minimo siamo in un ambito speculare rispetto a quello precedente. Questa figura è molto utile perchè fornisce indicazioni concrete sulle tempistiche di chiusura di una posizione short e sul conseguente passaggio ad un trade di acquisto (long).

Ammettiamo che sia in corso un mercato ribassista. Ebbene se durante questo trend un prezzo minimo viene raggiunto 2 o 3 volte, allora potrebbe essere imminente un cambio di rotta con il mercato pronto a salire.

Bandiere e gagliardetti

figura grafica patter bandiera
sviluppo pattern bandiera – BorsaInside

Bandiere e gagliardetti solo altri pattern trading molto frequenti. A differenza delle altre figure, Flags e Pennants non solo tendono a formarsi rapidamente ma è rarissimo che possono durare più di qualche ora. Sono quindi utilissimi soprattutto per chi opera sul breve termine. Questi pattern possono essere rialzisti o ribassisti e la loro caratteristica peculiare è che tendono a confermare un trend prima che una nuova tendenza inizi ad imporsi.

Per riconoscere Flags e Pennants è necessario che siano presenti questi tre movimenti:

  • una iniziale flessione rialzista o ribassista con conseguente creazione di una candela
  • la formazione di una zona di congestione dei prezzi dopo il calo della molla e la conseguente flessione dei volumi
  • il finale rialzo del prezzo della direzione opposta rispetto alla prima con conseguente aumento dei volumi

Lo studio del pattern trading insegna che in presenza di bandiere e gagliardetti sui grafici, il target debba essere collocato in prossimità dell’asta.

Rettangolo

Tra i pattern grafici ci sono anche i rettangoli. Questa è una figura molto particolare in quanto, a differenza delle altre che abbiamo citato in precedenza, non fornisce alcuna indicazione in merito alle tendenze in atto. Il pattern del rettangolo è quindi soprattutto un indicatore di conferma di una fase di incertezza.

Graficamente in questo pattern, i prezzi oscillano tra due limiti, uno superiore e uno inferiore. Lo rottura di uno dei lati porta alla fine della figura e quindi alla conseguente diminuzione dell’incertezza.

Triangolo

Ultimo pattern grafico che ha un largo utilizzo tra i traders è il triangolo. Si tratta di una figura molto simile al modello spalla-testa-spalla che abbiamo citato in precedenza. A definire i lari del due massimi e due minimi. In questa figura si vede che i prezzi vanno comprimendosi dentro a un intervallo sempre più stretto.

I triangoli possono essere simmetrici, ascendenti o discendenti e nella quasi totalità dei casi richiedono molto tempo per la loro creazione.

Abbiamo a che fare con un triangolo simmetrico quando i massimi scendono e i minimi tendono a salire. Viceversa parliamo di triangolo discendente quando i minimi sono sullo stesso livello e i massimi tendono a diminuire e un triangolo ascendente quando i massimi sono sulla stessa altezza e i minimi aumentano.

Per conoscere i più importanti indicatori nell’analisi tecnica consigliamo di leggere:

Pattern di prezzo: i più popolari

Mentre i pattern grafici sono formati da tantissime candele, i pattern di prezzo sono composti da poche candele, spesso meno di 5.

I modelli di prezzo hanno un utilizzo più limitato rispetto a quelli grafici. Sono sicuramente di aiuto nella definizione delle previsioni (siano esse al rialzo o al ribasso), tuttavia, non forniscono alcuna indicazione per quello che riguarda i target.

I più popolari pattern di prezzo sono questi sei:

  • Morning Star
  • Evening Star
  • Breakaway
  • Harami
  • Engulfing
  • Tweezer

Per aiutare i nostri lettori ad individuarli, forniremo di seguito alcune informazioni utili. Ricordiamo che è possibile imparare a riconoscere i vari pattern di prezzo, facendo pratica con un conto demo gratuito come quello offerto da eToro.

I vantaggi dell’account dimostrativo sono molteplici. Sicuramente la demo aiuta usare i pattern trading nella propria strategia operativa senza che ci sia il rischio di perdite reali in caso di errori.

Morning Star

Tendenza rialzista formata da due elementi. Gli stop loss possono essere posizioni tenendo conto dell’obiettivo a cui si punta. Graficamente c’è prima una candela lunga, poi una candela ridotta dello stesso verso e in ultimo una candela lunga di segno opposto. Se le prime due sono negative e la terza è invece positiva abbiamo un pattern di prezzo Morning Star.

Evening Star

Assimilabile al precedente pattern, in questo caso abbiamo l’individuazione di una tendenza al ribasso. Graficamente c’è prima una candela lunga, poi una candela ridotta dello stesso verso e in ultimo una candela lunga di segno opposto. Se le prime due sono positive e la terza è negativa abbiamo un pattern di prezzo Evening Star.

Breakaway

Pattern di prezzo formato da 5 candele che annunciano una possibile inversione dei prezzi. Il breakaway è un pattern essenziale per la programmazione degli investimenti da cui, quindi, il trader non può prescindere. L’inversione annunciata può essere al ribasso (e in tal caso parliamo di bearish breakaway) o al rialzo e allora si parla di bullish breakaway.

–IMPARA A RICONOSCERE I BREAKAWAY CON IL CONTO DEMO ETORO (GRATUITO)>>

Harami

Pattern di prezzo formato da due candele, l’harami è decisamente particolare e impossibile da non riconoscere. Il corpo della prima candela, infatti, contiene il corpo della seconda. Nel momento in cui appare a vista un harami, il trend fino ad allora seguito può seguire una correzione oppure una inversione.

Engulfing

figura pattern engulfing
Due tipi di pattern engulfing – BorsaInside

Opposto dell’harami: è la seconda candela a contenere la prima, al rialzo o al ribasso. Per i trader questo pattern è molto affidabile ma solo se l’analisi del grafico avviene con un time frame D1.

Tweezer

In questo pattern, le due candele combaciano con il punto massimo o il punto minimo. I trader utilizzano questo pattern di prezzo per cercare i doppi massimi o i doppi minimi ravvicinati.

Harami, Engulfing e Tweezer sono pattern di prezzo molto noti. Forniscono indicazioni affidabili, tuttavia essendo formati da solo due candele, è sempre consigliabile attendere una conferma prima di procedere con l’apertura di una posizione.

Ci sono alternative al pattern trading?

La nostra guida sui migliori pattern trading si chiude qui. Come abbiamo più di una volta spiegato nei precedente paragrafi, la conoscenza dei pattern e soprattutto la capacità di riconoscerli sono determinati per impostare qualsiasi strategia operativa su ogni tipo di asset. Al tempo stesso, però, non si tratta del solo fattore di cui tenere conto. Come abbiamo spiegato, infatti, è necessario anche considerare gli elementi dell’analisi fondamentale (market mover etc).

Siamo sicuri che, soprattutto chi è alle prime armi, può trovare ostico l’argomento pattern trading. Al tempo stesso siamo altrettanto consapevoli che per approcciarsi allo studio del pattern trading sia necessario tanto tempo. E nell’attesa cosa fare?

Concludiamo la nostra guida facendo riferimento a quella che, dal nostro punto di vista, può essere considerata una valida alternativa ossia il copy trading eToro.

Grazie a questo strumento non è più necessario cimentarsi nell’analisi tecnica o nello studio dei grafici. Sono infatti i trader esperti ad occuparsi di tutto questo mentre chi usa questo servizio deve semplicemente occuparsi di selezionare gli investitori con le performance migliori sugli asset specifici.

Il copy trading eToro può essere testato in modalità demo usando i 100 mila euro virtuali che il broker mette a disposizione.

–COPIA I TRADERS MIGLIORI CON IL COPY TRADING ETORO, LA DEMO E’ GRATIS>>

Come imparare ad usare i pattern nel trading online

eToro logo piccolo2

Nei vari paragrafi di questa guida abbiamo spesso fatto riferimento al broker eToro che ha il grande vantaggio di offrire un conto demo gratuito utilissimo per imparare ad usare i vari pattern nell’analisi tecnica senza correre il rischio di perdere soldi reali. Il conto virtuale è solo uno dei punti di forza di eToro. Come abbiamo detto in precedenza a fare la differenza è anche il social trading grazie al quale si può interagire con altri investitori confrontandosi e scambiando idee con essi.

eToro, inoltre, offre la possibilità di investire su tantissimi mercati di tutto il mondo operando sempre dalla stessa piattaforma. Il trading, poi, è accessibile a tutti visto che il deposito minimo di partenza è di soli 50 dollari.

Aumenta le tue capacità trading con un account eToro virtuale da $100.000 > più informazioni sul sito eToro <


logo FP Markets

Una alternativa ad eToro per imparare ad usare i pattern nel trading è il broker FP Markets (qui la recensione). Questo operatore offre una piattaforma avanzata e una serie di vantaggi che lo rendono un’opzione attraente per i trader di tutti i livelli a partire dalla possibilità di utilizzare un conto demo gratuito che consente di testare la piattaforma, esercitarsi con i pattern grafici e di prezzo e affinare le strategie senza rischiare di perdere denaro vero.

Tuttavia, ciò che rende davvero unica la piattaforma di FP Markrts, è la sua estrema velocità di esecuzione degli ordini e gli spread incredibilmente bassi.

Gli spread bid/ask su FP Markets iniziano addirittura da 0.0 PIP, garantendo costi di transazione minimi. Si tratta di un aspetto molto importanti visto che nel trading anche piccole differenze nei costi possono influire significativamente sui profitti. Inoltre, la connessione istantanea con il server NY4 assicura un’elaborazione degli ordini ad alta velocità. Questa rapidità consente ai trader di capitalizzare appieno sulle fluttuazioni di valore, altro fattore che fa la differenza nel trading.

Da evidenziare anche l’eccezionale servizio clienti offerto da FP Markets, disponibile in molte lingue per soddisfare le esigenze di una clientela diversificata.

Inizia a fare trading con gli spread più bassi di sempre con FP Markets >scopri tutto sul sito ufficiale del broker>

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading