Bitcoin previsioni: target abbordabile del bullmarket sono 220000$?

Il giusto target per il bullmarket del Bitcoin - BorsaInside

Con il prezzo del Bitcoin oramai ad un passo dai 45.000 $, tra gli investitori è tornato l’interesse verso le tematiche classiche delle fasi rialziste a partire dalle previsioni Bitcoin. Tutti si interrogano su come si muoveranno le quotazioni della criptovaluta a più alta market cap e su quale potrebbe essere il target finale dei prezzi.

Ovviamente, ma questo era già avvenuto anche in passato, iniziano a circolare anche tante stime che, francamente, non stanno né in cielo e né in terra essendo sganciate del tutto dalla realtà. E’ ad esempio questo il caso di tutte quelle analisi che vedono il prezzo del Bitcoin addirittura a 1 milione di euro. Si tratta di previsioni BTC che sono del tutto infondate ma allo stesso tempo la loro presenza è il segnale che il quadro è tornato ad essere positivo.

Dal punto di vista operativo (e questo chi è solito investire in criptovalute lo sa bene) più che alle previsioni Bitcoin sarebbe il caso di guardare ai target del bullmarket in corso. Quale è un obiettivo abbordabile a coronamento dell’attuale momento bullish che Bitcoin attraversa? Abbiamo messo i evidenza la parola abbordabile per una ragione ben precisa: anche limitando l’analisi alla sola attuale fase rialzista, è facile cedere all’ottimismo e quindi lasciarsi andare su target irrealizzabili. Al tempo stesso però l’analisi potrebbe risentire anche di un approccio troppo prudente con conseguente contrazione del margine di crescita.

Tra i due estremi c’è il giusto mezzo del target abbordabile in relazione alle previsioni sul bullmarket del Bitcoin.

–REGISTRATI GRATIS SU ETORO PER FARE TRADING SU BITCOIN>>

Bitcoin previsioni: crescono i segnali di bullmarket

Sono sempre di meno gli analisti che non sono ancora convinti che sul Bitcoin sia in atto un bullmarket. L’opinione più diffusa in queste ore calde, è che BTC, e più in generale tutto il mercato delle crypto, stia attraversando una lunga fase rialzista.

A dirlo non sono le sensazioni ma i numeri. Nelle ultime ore abbiamo assistito al nuovo ATH annuale del Bitcoin. In neppure 24 ore il prezzo del Bitcoin è salito di oltre il 7 per cento arrivando ad un livello raggiunto per la prima volta ad aprile 2022. Inoltre, come si può anche vedere dal grafico in alto, da inizio anno ad oggi il prezzo del Bitcoin ha strappato un ottimo +134 per cento battendo nettamente tutti gli altri mercati tradizionali, da quello azionario a quello delle materie prime.

E’ in questo contesto che si collocano le previsioni Bitcoin più bullish con ad esempio Max Keiser che si è detto convinto che il target dell’attuale bull market possa essere collocato a quota 220mila dollari. Obiettivo abbordabile come abbiamo detto in precedenza. Saranno i fatti dei prossimi giorni e settimane a dare ragione o torno alla stima, per alcuni ambiziosa, che è stata elaborata da Keiser.

Di sicuro il massimo storico che il Bitcoin raggiunse a novembre 2021 sembra essere decisamente lontano ma questo non significa che non possa essere raggiunto. Anzi, a voler essere precisi, mentre un anno fa un rialzo del BTC fino ai massimi storici non veniva neppure tenuto in considerazione dagli analisti, oggi se parla tranquillamente anche perchè il contesto non è quello di 12 mesi fa ma è decisamente più favorevole alle criptovalute. Un anno fa i temi del dibattito erano il fallimento di exchange crypto a partire da FTX mentre adesso sono l’imminente approvazione del primo ETF su Bitcoin Spot e il prossimo halving. Si tratta di due catalizzatori molto pesanti che, come abbiamo avuto modo di spiegare nell’articolo su quanto conviene oggi investire 1.000 euro in Bitcoin, sono destinati a sostenere le quotazioni della crypto e a dare visibilità a tutto il settore.

Tornando al target a 220000$ dell’attuale fase rialzista di Bitcoin, a dare sostegno alla view di Keiser è un altro volto noto delle criptovalute: Mike Novogratz il ceo di Galaxy Digital. Secondo questo analista, Bitcoin non può che crescere tanto (magari proprio fino ai 220.000$ citati in precedenza) grazie soprattutto all’imminente arrivo di miliardi di dollari in liquidità veicolati dagli ETF.

Inutile dire che, come già accaduto in occasione delle passate bullrun del Bitcoin, il rally della prima della classe ha generato il classico effetto domino su tutte le altre criptovalute. E non c’è quindi da stupirsi se le previsioni Ethereum di dicembre 2023 e dei prossimi mesi sono molto positive.

Ma non si tratta solo di logica conseguenza dell’effetto domino. In realtà c’è oramai una così forte correlazione tra fondi e crypto, che un sentiment positivo non può che irrorarsi ovunque. Del resto oramai gli afflussi verso diversi tipi di fondi di investimento istituzionali riguardano anche tutta una serie di altri token come ad esempi Solana, Cardano e addirittura XRP e Shiba Inu.

Insomma il bullmarket del Bitcoin può far esplodere tutto il settore delle cryoto. Una buona notizia per chi da tempo attendeva il momento giusto per investire in criptovalute anche perchè, rispetto al passato, è ora più semplice operare grazie ai tanti strumenti derivati disponibili (non serve quindi comprare Bitcoin in senso fisico per trarre profitto dal bullmarket). Ecco due broker con una proposta niente male:

eToro logo piccolo2
  • eToro: permette di fare trading su BTCUSD al rialzo (long trading) e al ribasso (short trading) utilizzando l’effetto leva (attenzione ai rischi). Strumento top di eToro è il celebre copy trading con cui copiare le strategie dei traders migliori. Sempre possibile operare in modalità demo mentre il deposito di partenza è di soli 50 dollari.

Inizia ad incrementare le tue capacità di trading su Bitcoin con il conto demo eToro da 100.000 euro virtuali >più informazioni sul sito eToro<

Fineco logo piccolo
  • Fineco: la banca con la piattaforma di trading NR 1 in Italia non necessita di presentazioni. Non si tratta di un exchange ma di un ambiente che offre tre modi per investire in crypto: con le Knock Out Options con sottostante Futures su Bitcoin ed Ethereum, con gli ETP con sottostante Bitcoin, Ethereum e Ripple e con i CFD. Possibilità di scegliere tra un conto standard che comprende il banking e un conto 100 per cento trading senza costi fissi e senza canone (che non comprende il banking).

Inizia a fare trading con la piattaforma NR 1 in Italia >Clicca qui per iniziare a fare trading su Ethereum con Fineco>

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading