Azioni Saipem, Eni e Tenaris: dove conviene investire in vista del vertice OPEC?

Azioni Saipem, Eni e Tenaris: dove conviene investire in vista del vertice OPEC?

Tentativo di recupero su Borsa Italiana per i titoli petroliferi ma Tenaris continua a restare indietro a causa dell'inchiesta in Argentina

CONDIVIDI

Il rialzo del prezzo del petrolio ha permesso alle azioni del settore oil di riportarsi in positivo sul Ftse Mib. Le quotazioni di Eni, Saipem, Tenaris ma anche quelli di Maire Tecnimont e di Saras sono tornate ad avere un certo appeal anche se con esiti differenti. Restando al solo Ftse Mib, infatti, mentre Eni e Saipem hanno registrato una progressione, il prezzo delle azioni Tenaris continua ad essere sottopressione per effetto del terremoto che ha colpito la società italiana in Argentina. Anche nella seduta di ieri, infatti, Tenaris ha nuovamente pagato in termini di capitalizzazione l'accusa rivolta dalla procura argentina al presidente Paolo Rocca

Il punto di partenza per capire su quali azioni del settore petrolifero conviene investire è l'analisi della quotazione petrolio. Il prezzo dell'oro nero, infatti, dopo essere sceso a 49,5 dollari al barile, ha subito una inversione molto marcata riportandosi al di sopra di quota 50 dollari al barile. La tensione sulla quotazione del petrolio resta molta alta ed è plausibile che la volatilità resti su livelli pronunciati almeno fino al prossimo vertice dell'OPEC che si terrà a Vienna il 6 e il 7 dicembre prossimi. Tutti gli analisti convergono nel ritenere che in quella circostanza possa esserci un esame della proposta di taglio dell'offerta globale con l'obiettivo di provare a rilanciare la quotazioen del greggio. 

Le decisioni dell'OPEC diventano quindi il termometro delle azioni del settore petrolifero quotate su Borsa Italiana. Ma tra le azioni Eni, le Saipem e le Tenaris, dove conviene investire? 

Tra i titoli più interessanti c'è Eni. Recentemente le azioni del Cane a Sei Zampe hanno incassto una importante conferma dagli analisti di Kepler Cheuvreux che hanno ribadito il rating buy con target price rivisto però da 21 a 19 euro. Kepler Cheuvreux ha affermato che le azioni Eni sono tra le sue preferite nel settore di riferimento-. Anche secondo Societe Generale le azioni Eni sono buy con target price a 20 euro. 

Le buone notizie hanno riguardato anche Saipem. La società engineering si è vista aumentare il rating da Exane da neutral a outperform con un fair value rivisto al ribasso da 5,6 a 4,9 euro. Sulla stessa lunghezza d'onda anche HSBC che nei giorni scorsi ha portato il rating di Saipem da hold a buy mettendo l'accento sul margine di rialzi dal drilling offshore e dalla ristrutturazione della divisione Engineering & Construction. La quotazione Saipem è stata tra quelle che hanno subito in modo maggiore il ribasso del prezzo del petrolio. 

Per finire, gli analisti mantengono una view bullish sulle azioni Tenaris. Banca Akros ritiene che le azioni Tenaris siano da accumulare e ha anche confermato il target price a 18,5 euro. Anche Mediobanca resta positiva sulle azioni Tenaris che restano outerform con target price a 19,8 euro. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro