Perchè le azioni Intesa Sanpaolo e Unicredit crollano su Borsa Italiana oggi?

Sell off per le azioni del settore bancario sul Ftse Mib oggi oggi 28 maggio. Nella lista dei titoli peggiori dela seduta, infatti, figurano esclusivamente azioni delle banche o del limitrofo risparmio gestito. Le vendite sulle banche sono talmente estese che, in alcuni casi, si può parlare anche di vero e proprio tracollo. E’ un crollo quello che interessa la quotazione Intesa Sanpaolo precipitata ai minimi dal 2016 ma è un crollo anche quello che riguarda il prezzo delle azioni Unicredit oggi sceso sotto ai 10 euro. 

Al di là dei casi specifici le vendite diffuse su tutto il comparto bancario sono un effetto dell’incremento dello spread Btp Bund. La salita del differenziale tra il rendimento del titolo decennale italiano e quello del pari bond tedesco fino a 290 punti base con possibile ulteriore rafforzamento verso i 300 punti base è il motivo principali per cui gli investitori tendono a vendere le azioni delle banche su Borsa Italiana oggi. Il rally dello spread è stato automatico a seguito delle ultime dichiarazioni del vicepremier Salvini sui vincoli europei e sopratttuto a seguito delle notizie sul possibile avvio di una procedura di infrazione da parte del’Europa contro l’Italia. Anche le voci su una possibile crisi di governo a causa del crollo del Movimento 5 Stelle alle elezioni europee e del contestuale rafforzamento della Lega Salvini Premier potrebbero avere impattato sull’allargamento dello spread Btp Bund. 

A fare le spese di una generalizzato incremento del rischio Italia sono le azioni del settore bancario. Mentre è in corso la scrittura del post, le azioni FinecoBank registrano un ribasso del 3,32 per cento a quota 9,37 euro, le Unipol perdono il 2,67 per cento a quota 4,116 euro e ancora il titolo Azimut Holding è in calo del 2,6 per cento a quota 14,45 euro e Unicredit segna un ribasso del 2,4 per cento a 9,88 euro. Il crollo delle quotazioni Unicredit su Borsa Italiana oggi è molto significativo perchè, a causa del forte sell-off, Unicredit è precipitata sotto al muro dei 10 euro. Andando a guardare all’andamento del titolo Unicredit nelle ultime settimane si può notare come la banca abbia registrato un crollo del 24 per cento dai massimi che erano stati raggiunti il 17 aprile scorso. 

La sofferenza di Unicredit è legata proprio alla forte esposizione che la banca guidata da Mustier ha sui titoli di stato italiani. Piazza Gae Aulenti è una delle banche che sono più esposte sui Btp e non è un caso che il prossimo piano di Unicredit abbia come obiettivo la riduzione dell’esposizione verso i titoli di stato italiani. 

Non va meglio neppure alle azioni Intesa Sanpaolo che su Borsa Italiana oggi hanno registrato un crollo ai livelli minimi da agosto 2016 collocandosi a quota 1,86 euro. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.