Borsa Italiana: divieto short selling su queste azioni, fare attenzione

Consob ha deciso di rinnovare anche per la giornata di oggi 17 marzo il divieto di vendite allo scoperto su ben 9 titoli del Ftse Mib e 11 titoli di altri indici ai sensi del regolamento europeo in materia. Il divieto di short selling resterà in vigore per tutta la giornata di oggi fino alla chiusura delle contrattazioni. 

I 9 titoli quotata sul Ftse Mib su cui vigerà oggi il divieto di short selling sono Azimut Holding, Banca Generali, Exor, Fiat Chrysler Automobiles, Leonardo, Mediobanca, Telecom Italia, UBI Banca e Unicredit.

Come è possibile vedere dall’elenco, ad essere oggetto del divieto di short selling sono tanto società del settore indsutriale quanto titoli del comparto bancario. 

La lista delle azioni su cui per oggi saranno vietate le vendite allo scoperto include infatti tutti quei titoli che nelle ultime sedute hanno registrato variazioni di prezzo molto forti. A titolo di esempio ricordiamo che il caso di FCA che ieri, a causa della decisione del management di procedere con la chiusura degli stabilimenti in tutta Europa, è affondata risultando il peggior titolo della giornata. 

La Consob oltre a rendere nota la lista delle 9 azioni del Ftse Mib su cui non sarà possibile effettuare vendite allo scoperto per tutta la giornata di oggi ha anche reso noto che è stata già avviata la procedura finalizzata all’adozione di ulteriori misure restrittive ai sensi del suddetto regolamento europeo.

Consob ha anche puntualizzato entrambe le iniziative intraprese negli ultimi giorni si vanno ad affiancare alla decisione resa nota ieri dall’ESMA sulla riduzione della soglia di notifica alle autorità di vigilanza delle posizioni nette corte (PNC) dal precedente 0,2 per cento allo 0,1 per cento.

La Consob nel suo comunicato ha anche evidenziato che i provvedimenti fin qui adottati ed eventuali nuovi provvedimenti sono finalizzati a ripristinare un contesto operativo che sia in grado di garantire una maggiore trasparenza e quindi una migliore operatività e stabilità nelle contrattazioni di borsa anche ieri fortemente condizionate dall’emergenza coronavirus.

Intanto Borsa Italiana oggi, dopo il pesante ribasso rimediato ieri, ha aperto la seduta con una progressione del 2,9 per cento a quota 15414 punti. A svettare in cima al Ftse Mib mentre è in corso la redazione del post sono titoli come Moncler e Buzzi Unicem che in queste ultime sedute avevano registrato ribassi molto forti. In rialzo anche Salvatore Ferragamo che, dopo la buona prestazione di ieri, oggi mette in cassaforte il 9,3 per cento. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.