moneta Bitcoin e grafico previsioni
Stime ottimiste sull'andamento del Bitcoin nel 2024 - Borsainside

Il nuovo anno è iniziato ed è più che normale che tra gli investitori in criptovalute, sia il tema delle previsioni a tenere banco. Questa tendenza è tipica di ogni inizio nuovo anno ma, nel caso del 2024, l’appeal sul tema è ancora maggiore a causa della forte accelerazione che Bitcoin ha messo a segno a partire dallo scorso ottobre. Tutto è quindi cambiato ed ecco perchè, in un contesto in cui a dominare è una rigorosa view bullish, le previsioni Bitcoin 2024 sono diventate una delle tematiche più interessanti.

Ovviamente è inutile attendersi convergenza tra le opinioni degli analisti. L’argomento predictions è sempre stato molto divisivo tra gli analisti anche se, proprio il forte rally registrato da Bitcoin da ottobre a dicembre, sembrerebbe proprio aver fatto convergere la stragrande maggioranza degli analisti, su un sentiero ottimista.

Con l’obiettivo di offrire ai lettori quanti più spunti possibile, in modo tale da consentire loro di farsi un’idea completa, nei prossimi paragrafi passeremo in rassegna i 13 target più popolari fissati dagli analisti per il 2024.

Cosa dicono 7 influencer del settore

Iniziamo questa carrellata sulla previsioni Bitcoin 2024 con ben 7 valutazioni che sono state rilasciate da una serie di personalità legate al mondo delle criptovalute (e che per questo si potrebbero definire crypto-influencer).

  • Cathie Wood: la CEO di ARK Invest, si distingue per la sua visione ottimistica sulla blockchain e per questo non può che elaborare una previsione molto audace: il prezzo del Bitcoin raggiungerà la cifra magica di 1 milione di dollari entro il 2024. Questa proiezione riflette la sua ferma fiducia nella redditività a lungo termine della principale criptovaluta, vista non solo come un investimento, ma anche come una forza trasformatrice nel settore finanziario. Secondo la Wood, Bitcoin attrarrà investimenti istituzionali e plasmerà il futuro del sistema finanziario.
  • Mike Novogratz: il fondatore di Galaxy Digital condivide la view ottimistica della Wood ma è meno euforico vedendo il prezzo del Bitcoin raggiungere quota 500.000 dollari entro il 2024. La sua view bullish si basa sul fatto che l’adozione delle criptovalute sarà inesorabile con la crypto a maggire market cap destinata a diventare una classe di attivi globale.
  • Tim Draper: il noto venture capitalist e sostenitore del Bitcoin ha fissato il target 2024 delle previsioni Bitcoin a 250.000 dollari. La sua fiducia nelle valute decentralizzate è basata sulla convinzione che Bitcoin rivoluzionerà i sistemi finanziari tradizionali fornendo un mezzo affidabile per il trasferimento e l’archiviazione del valore.
  • Tom Lee: il cofondatore di Fundstrat Global Advisors vede il prezzo del Bitcoin a 180.000 dollari nel 2024. Tra i drivers di supporto citati da Lee ci sono la crescente adozione, l’offerta limitata e il crescente interesse istituzionale.
  • Robert Kiyosaki: il celebre autore di “Rich Dad Poor Dad” vede il Bitcoin a 100.000 dollari per il 2024 grazie al ruolo di bene rifugio contro le incertezze economiche.
  • Adam Back: anche Back condivide la previsione di 100.000 dollari per il prezzo del Bitcoin nel 2024. Per Back, il Bitcoin rappresenta l'”oro digitale” e gioca un ruolo cruciale nel futuro del panorama finanziario.
  • Arthur Hayes: il cofondatore di BitMEX e esperto nel settore dei derivati sulle criptovalute, si è detto più prudente e vede il prezzo del Bitcoin a 70.000 dollari nel 2024 a causa della comunque alta volatilità. Per Hayes l’investimento in BTC resta orientato al lungo periodo

Chi volesse può sfruttare le previsioni BTC 2024 per speculare sulla criptovalute. Come esamineremo nell’ultimo paragrafo di questa guida, il broker eToro consente di fare CFD trading su BTCUSD consentendo di cavalcare tutti i cambi di direzione di prezzo della crypto.

–REGISTRATI GRATIS SU ETORO (SITO UFFICIALE)>>

Perchè le previsioni di Tim Draper “non sono capate in aria”

moneta Bitcoin e obiettivo
Draper crede nel Bitcoin a 250.000 dollari nel 2024 – Borsainside

Tra le 7 previsioni degli influencer quelle che al tempo stesso sono molto avanzate ma senza perdere contatto con una base di realtà, sono quelle di Tim Draper ovvero prezzo Bitcoin a 250mila dollari entro fine 2024. Quella della Cathie Wood e di Mike Novogratz ci sembrano invece quasi sconnesse dalla realtà (ma poi ogni lettore è liberissimo di fare le sue considerazioni).

E allora proprio sulle previsioni di Tim Draper sul prezzo del Bitcoin nel 2024 concentreremo la nostra attenzione.

Secondo l’esperto saranno la diffusione capillare del Bitcoin e al tempo stesso la sua scarsità intrinseca a dare il via ad una crescita senza precedenti. Per Draper Bitcoin non solo una crypto ma è uno strumento di cambiamento economico che fa leva su decentralizzazione e sicurezza.

In questo contesto il raggiungimento dei 250.000 dollari, posto come target previsionale per il 2024, altro non sarebbe che un ulteriore passo verso un traguardo finale identificato con il riconoscimento globale di Bitcoin.

Nell’argomentazione a sostegno della tesi Bitcoin a 250.000 dollari, l’esperto fa riferimento alla tecnologia blockchain e ai contratti intelligenze come vettori attraverso i quali sarà plasmato il futuro del BTC. Secondo Draper queste tecnologie non renderanno solo le transazioni più rapide e allo stesso tempo più sicure ma ridurranno la complessità e la burocrazia che caratterizzano le transazioni tradizionali. Questo passaggio a sua volta non farà altro che accelerare l’adozione del Bitcoin trasformando una crypto in una architrave dell’ecosistema finanziario globale.

Tirando quindi le somme, un Bitcoin a 250.000 dollari, come prospettato da Draper, non solo cambia il valore dell’investimento e dei soldi ma la stessa struttura dell’economia.

In pratica quelle di Draper non solo sono previsioni ottimistiche sul Bitcoin ma indicatori di una direzione che tutto il settore finanziario digitale potrebbe presto seguire.

Chi volesse sfruttare le previsioni di lungo termine che vedono Bitcoin a 250.000 dollari nell’ambito di profonde trasformazioni dell’intera struttura economica globale, può operare con un exchange come Binance che ha il vantaggio di offrire anche ricompense (vedremo dopo questo aspetto).

–REGISTRATI A BINANCE PER AVERE FINO A 100 USDT DI RICOMPENSE>>

Il punto di vista di 4 banche d’affari sul BTC 2024

Le previsioni degli influencer sulle crypto non interessano? Ecco allora cosa pensano tre banche d’affari sulle prospettive del Bitcoin.

  • Standard Chartered: la banca multinazionale vede il prezzo del Bitcoin a quota 120.000 dollari entro il 2024 e 250.000 dollari entro il 2025 grazie al via libera della SEC all’ETF su Bitcoin Spot.
  • Pantera Capital: società di investimento focalizzata sulla blockchain, ritiene che il prezzo del Bitcoin nel 2024 possa arrivare a 148.000 dollari facendo leva sulla scarsità e la crescente utilità dell del Bitcoin
  • JP Morgan: la banca d’affari, per sua natura scettica nei confronti delle criptovalute, ritiene che il BTC nel 2024 possa salire fino a 45milòa dollari grazie alla crescente influenza degli asset digitali. In precedenza JP Morgan erano alquanto scettica sulle prospettive del BTC ma ora sembra essere più ottimista.

ETF Bitcoin assist decisivo per il BTC nel 2024

Come si può vedere dalle stime indicate nei paragrafi precedenti, il via libera all’ETF su Bitcoin Spot avvenuto lo scorso 10 gennaio (sono stati ben 11 i fondi a gestione passiva su ETF Bitcoin ad avere avuto l’ok della SEC e ad essere quindi in quotazione a Wall Street) viene da molti citato come il passaggio chiave alla base del rally della criptovaluta.

Ad esempio secondo Ric Edelman, fondatore della società di consulenza sugli investimenti Edelman Financial Services ma anche grande investitore in ETF, i nuovi ETF spot Bitcoin potrebbero portare la quotazione della crypto a maggiore market cap a livelli mai visti.

L’esperto si è detto convinto che i nuovi prodotti finanziari possano attrarre circa 150 miliardi di dollari in nuova liquidità in un arco di tempo che va dai due a massimi tre anni. Grazie a questa forza motrice non sarebbe inverosimile vedere il Bitcoi a quota 150mila dollari nello stesso arco temporale.

Le supposizioni di Edelman non sono campane in aria ma sono supportate da dati precisi. Ad esempio secondo un report della stessa Edelman Financial Services, oltre il 77 per cento dei consulenti indipendenti ha in previsione di allocare in media il 2,5 per cento dei portafogli dei propri clienti nei nuovi ETF su Bitcoin. Visto che i consulenti ‘RIA’ gestiscono collettivamente 8 trilioni di dollari, si può ipotizzare che gli investimenti nei nuovi strumenti possano pesare per circa 154 miliardi di dollari.

Le indicazioni sono quindi positive ma la prudenza non deve mai venire meno anche perchè vanno bene le previsioni ma va tenuto conto che i flussi non ci saranno subito. Ci sarà bisogno di tempo prima che le aziende possano implementare i nuovi ETF. Tra l’altro, e questa è una novità che deriva dalla particolarità dell’asset, agli stessi investitori verrà chiesta una nuova formazione visto che la finanza tradizionale non è a suo agio con le crypto. Gli stessi potenziali clienti hanno bisogno di inquadrare per bene il potenziale di Bitcoin e di tutta la tecnologia blockchain.

Un metro di paragone interessante per anticipare il possibile movimento del prezzo di Bitcoin (BTC) a seguito dell’atteso evento è costituito dagli Exchange Traded Products (ETP) basati sull’oro.

La quotazione oro, all’epoca, registrò un notevole aumento subito dopo il lancio di prodotti simili. L’ipotesi è che il BTC possa addirittura crescere in modo più rapido. Alcune stime fanno riferimento a flussi finanziari compresi tra i 50 e i 100 miliardi di dollari nel corso dell’anno.

L’analisi storica degli ETP mostra che con il lancio del primo ETP sull’oro nel 2004, il valore della materia prima è cresciuto del 4,3 volte il suo valore iniziale in soli sette anni. Tuttavia, con le prospettive di uno sviluppo più accelerato, il Bitcoin potrebbe replicare questi risultati in soli due anni.

Non di deve dimenticare che l’introduzione di nuovi ETF su Bitcoin darebbero un contributo enorme al generale ingresso delle istituzioni nel mercato delle criptovalute. Quest’ara non sarebbe più un territorio esclusivo della comunità di investitori ma diverrebbe anche un affare per i colossi della finanza tradizionale crescendo di legittimazione.

Il via libera della SEC all’ETF su Bitcoin significherebbe la conservazione di un quantitativo significativo di Bitcoin, stimato tra 437.000 e 1,32 milioni di unità, equivalente a un valore compreso tra 50 e 100 miliardi di dollari.

Per saperne di più sui nuovi ETF Bitcoin quotati a Wall Street dopo essere stati approvati dalla SEC si può fare riferimento a questi articoli e guide:

Target Bitcoin 2024 secondo Matrixport

Avviamo questo excursus partendo dalle previsioni sul prezzo di Bitcoin per il 2024 che sono state elaborate da Matrixport. Secondo la società di crypto trading fondata da Jihan Wu, noto anche come cofondatore del gigante del mining Bitcoin, Bitmain, già prima prima della chiusura della candela annuale, il valore di BTC/USD dovrebbe registrare un aumento del 30 per cento rispetto ai livelli attuali.

La previsione è stata comunicata attraverso un blog post pubblicato alla fine di ottobre, in cui l’azienda ha ribadito il suo obiettivo di prezzo di fine anno di 45.000 dollari, originariamente annunciato a gennaio. Matrixport ha specificato che la previsione si basa su una serie di modelli interni al gruppo, i quali, in passato, hanno dimostrato una notevole precisione nella previsione dei movimenti di BTC tanto da anticipare il rally registrato dalla crypto a più alta capitalizzazione ad ottobre.

Tenendo conto di quello che è l’attuale valore del Bitcoin, per raggiungere l’obiettivo dei 45mila dollari indicato dall’analista sarebbe necessaria una spinta ulteriore del 30 per cento. Dal punto di vista tecnico, Matrixport ha affermato che il superamento del livello di resistenza di 31.500 avvenuto a luglio si può considerare come un segnale positivo. Dai 45mila dollari che Bitcoin dovrebbe raggiungere entro fine anno, si aprirebbe poi la strada per una ulteriore salita nel 2024.

La view su Bitcoin di Matrixport è quindi positiva e può essere alla base di strategie rialziste su BTC/USD.

etoro crypto trading

E secondo BitQuant

bitquant

E passiamo alla seconda previsione su Bitcoin per il 2024. Questa volta la fonte è BitQuant. Secondo gli esperti l’halving di Bitcoin può essere ritenuto il punto culminante nel ciclo di prezzo della criptovaluta, tuttavia non è da escludere che un nuovo massimo storico possa essere raggiunto prima di questo evento chiave. A settembre la stessa BitQuant aveva affermato che il cross BTC/USD avrebbe superato il picco attuale di 69.000 dollari entro aprile 2024.

La previsione di BitQuant è stata condivisa su X, in un tweet in cui si afferma che nonostante la previsione di un nuovo massimo storico prima dell’halving, la criptovaluta non raggiungerà i 160.000 dollari a causa delle dimensioni di ogni pullback che si verificherà lungo il percorso. Per gli esperti, la quotazione Bitcoin dovrebbe raggiungere il suo apice dopo l’halving, nel 2024, con un target di 250mila dollari.

Le proiezioni di BitQuant si basano sui grafici Elliott Wave, che tracciano modelli di comportamento dei prezzi ispirati ai cicli precedenti. Sia il previsto massimo storico che l’obiettivo post-halving di 250.000 dollari sono scaturiti proprio da questo metodo.

BitQuant ha previsto 4 “pullback” significativi da qui al raggiungimento del target. In particolare ci sarà un pullback prima di raggiungere un nuovo massimo storico, a cui ne seguirà un altro intorno ai 125.000 dollari e poi due pullback dopo l’halving.

Forse ti può anche interessare — Dove comprare Bitcoin e come iniziare in modo sicuro

Il parere di Snyder (21Shares) sul prezzo Bitcoin 2024

21shares

Per chi è solito investire in crypto asset, 21 Shares è uno dei nomi pesanti. Per questo le previsioni di Ophelia Snyder, co-fondatrice del più grande emittente al mondo di ETF sulle criptovalute non possono non essere prese in considerazione.

Secondo la manager, va anzitutto preso atto che il mercato delle crypto, nel suo insieme, è profondamente cambiato e lo sarà ancora di più il prossimo anno a causa di catalizzatori che confluiranno tra loro il prossimo anno. L’identità di questi potenziali drivers è ampiamente nota a partire dall’halving di Bitcoin che interverrà in un contesto già caratterizzato da un’offerta relativamente limitata e illiquida di BTC. Questo evento impatterà non solo sulla percezione del valore del Bitcoin ma avrà riflessi profondi anche sul portafoglio ordini e sulle dinamiche di trading. Secondo potenziale driver è l’introduzione del primo ETF spot su Bitcoin. Si tratta di un passaggio che segnerà un cambiamento significativo nella percezione delle criptovalute da parte degli investitori tradizionali, aprendo la strada a nuove opportunità e sfide. Un altro sviluppo interessante è l’ascesa dell’Argentina come possibile pioniere nell’integrazione del Bitcoin nella sua politica monetaria. Si tratta di un passaggio che, secondo la manager, potrebbe rappresentare un passo significativo verso la normalizzazione delle criptovalute a livello statale. L’esempio dell’Argentina potrebbe essere seguito da altri paesi.

Per la Ophelia Snyder la combinazione tra questi elementi è decisamente positiva in termini di chiarezza normativa e di aumento della domanda e quindi è destinata ad impattare positivamente sul valore del BTC.

Volendo pesare i vari driver a supporto della view bullish su Bitcoin, quello che alla fine potrebbe davvero fare la differenza è la regolamentazione.

E’ molto probabile che nei prossimi mesi si possa assistere alla conclusione di un ciclo importante ossia la la fine di un determinato caratterizzato da un lungo processo di valutazione da parte delle autorità preposte. Una volta conclusa questa fase, la questione potrebbe cessare di essere un motore costante di valutazione.

Secondo la manager, inoltre, l’intersezione tra IA e blockchain sta emergendo come uno degli aspetti più affascinanti della trasformazione in atto. Oramai l’IA e la blockchain stanno mostrando di essere essenziali l’uno dell’altro e questo aprirà nuove sfida al settore delle criptovalute. Un elemento fondamentale di tutta questa sinergia sarà la capacità della blockchain di riuscire fornire una base sicura per le transazioni e la gestione delle informazioni aprendo così la porta ad un nuovo livello di fiducia e autenticità.

In questo contesto, l’importanza di dimostrare l’identità autentica e la legittimità delle azioni sarà il tema centrale del 2024 determinando anche l’andamento del prezzo del Bitcoin.

Come investire sfruttando le previsioni Bitcoin 2024

E concludiamo con la pratica. Le previsioni su Bitcoin si possono tranquillamente sfruttare per investire in criptovalute. Tanto per iniziare il modo più diretto per operare è con gli exchange criptovalute i quali consentono di comprare asset reali oltre a tantissime altre funzionalità. Tra i migliori e più completi segnaliamo:

Binance logo piccolo
  • Binance: consente di comprare e vendere oltre 350 criptovalute ma anche di accedere a tantissimi strumenti e funzionalità aggiuntive che permettono di sfruttare fino in fondo il potere del trading sulle crypto. I clienti di Binance possono ricompense come nel caso dello Staking criptovalute. E in più c’è hanno anche la possibilità di avere ancora più alternative operando come HODLer. Spesso Binance lancia anche promo molto vantaggiose che riguardano proprio le ricompense. Ad esempio, in questo periodo, l’exchange fa avere uno sconto di 100 USDT.

Segui la procedura di registrazione per riscattare i tuoi premi su Binance >maggiori informazioni cliccando qui>


Accanto alla possibilità di acquistare asset fisici ricorrendo ad exchange, chi non avesse interesse a possedere Bitcoin reali, può anche fare trading con uno di questi broker:

eToro small
  • eToro: specializzato nel CFD trading su Bitcoin e su tante altre criptovalute, eToro permette di speculare sia al rialzo che al ribasso beneficiando della leva finanziaria che incrementa il guadagno in caso di successo del trading. Strumento che caratterizza eToro è il copy trading con cui copiare le strategie dei crypto-traders migliori. Il deposito minimo richiesto per iniziare ad operare è di 50 dollari e c’è la demo gratis.

Aumenta le tue conoscenze di trading su Bitcoin con il conto demo eToro da 100.000 euro virtuali >più informazioni sul sito eToro<


Fineco logo piccolo
  • Fineco: la banca italiana con la piattaforma trading NR 1 in Italia permette di fare trading con sottostante le criptovalute più conosciute, compreso Bitcoin. Le tre modalità per far trading sulle cripto con Fineco: CFD, Knock Out Options con sottostante CFD sui Futures su Bitcoin ed Ethereum, ETP con sottostante Bitcoin, Ethereum e Ripple. Importante tenere conto che si può operare direttamente dal conto personale senza la necessità di attivare alcun portafoglio secondario.

Inizia a fare trading con la piattaforma NR 1 in Italia >Clicca qui per iniziare a fare trading su Ethereum con Fineco>

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.