Skin ADV

Banche sicure e banche a rischio 2020: quali sono, classifica migliori e peggiori

Banche sicure e banche a rischio 2020: quali sono, classifica istituti italiani
© iStockPhoto

L'elenco completo delle banche italiane più sicure e di quelle più a rischio per il 2020 in due diverse ricerche

Quante volte ti sarai chiesto quali sono le banche italiane più sicure e quali invece sono quelle più a rischio? In questo post parlerò proprio di questo argomento così delicato. Poichè il livello di sicurezza tende a cambiare nel corso del tempo, essenziale è avere a disposizione dati aggiornati. Quindi il tema di questo post sarà la classifica delle banche italiane più sicure e l'elenco delle banche italiane più a rischio. 

🥇Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

🥇Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

Fornire un elenco aggiornato sul livello di sicurezza delle banche italiane è essenziale alla luce dell'attuale situazione di profonda incertezza che caratterizza i mercati di tutto il mondo a seguito dell'emergenza coronavirus. Come puoi vedere scorrendo i vari paragrafi di questo post, già a gennaio avevamo fornito un elenco delle banche italiane più solide alla luce di quello che all'epoca era l'ultimo disastro che si era abbattuto sul settore bancario italiano ossia salvataggio in extremis della Banca Popolare di Bari.

In quella circostanza per stilare l'elenco delle banche più solide avevamo fatto riferimento a due studi sulla qualità del settore bancario italiano. Il primo, quello più recente, riprendeva un'inchiesta che è stata condotta dall'inserto L'Economia del Corriere della Sera a fine gennaio mentre il secondo riprendeva un studio sul livello di sicurezza delle banche italiane che è stato redatto da AltroConsumo

Alla luce del caos coronavirus quegli elenchi sono stati rivisti. 

Banca italiane più solide nonostante il coronavirus: aprile 2020

La violentissima crisi finanziaria in atto, causata dall'emergenza coronavirus, spinge molti investitori a chiedersi se le banche sono sicure o se si corrono dei rischi a tenere i soldi sul conto corrente. 

Su questo punto è necessario essere molto chiari: tutte le banche italiane sono sicure e quindi anche i risparmi depositati sui conti correnti non corrono alcun rischio.

LEGGI ANCHE -  Investimenti sicuri 2020: quali sono i migliori, guida definitiva

Premesso questo, è innegabile che a seguito della diffusione dell'epidemia di coronavirus ci sarà un peggioramento della qualità dell'attivo delle banche. Moody's ritiene che il lockdown avrà come effetto un forte rallentamento dei recuperi sulle cartolarizzazioni. Questa, ovviamente, non è una buona notizia.

Le banche europee e non solo dovranno anche fare i conti con i persistenti bassi tassi di interesse e con la certezza che, le misure messe in campo dai governi per fronteggiare la crisi, avranno conseguenze negative sul debito pubblico. Questo è un problema per tutti ma soprattutto per i paesi con il più alto indebitamento pubblico come l'Italia

Banche italiane solide e conti correnti al sicuro ma non tutti gli istituti sono solidi allo stesso modo.

Classifica banche italiane più solide secondo la BCE

© Shutterstock

La BCE, alla fine del mese di gennaio, ha fornito una classifica sul livello di affidabilità di 109 banche europee sulla base dell'esame SREP 2019. A oggi, in piena emergenza coronavirus, questo è lo studio più recente sulle banche italiane più solide. 

Ecco di seguito l'elenco delle banche italiane più solide 2020. 

  1. Al primo posto c'è Credem che presenta solo una richiesta di capitale supplementare pari all'1%.
  2. Al secondo posto c'è Mediobanca con l'1,25%
  3. Al terzo posto Intesa Sanpaolo che invece presenta una richiesta di capitale dell'1,5%
  4. Al quarto posto c'è Unicredit con l'1,75%
  5. Al quinto posto Bper Banca del 2%

A seguire la classifica delle banche italiane più solide include: Banco BPM, Credito Cooperativo Italiano e Ubi Banca, tutte con una richiesta compresa nel range 2-2,25%

Ti ricordo che conoscere l'elenco delle banche italiane più solide significa non solo avere indicazioni su dove i soldi sono più al sicuro ma anche avere indicazioni su quali azioni bancarie sia meglio comprare

A tal riguardo ricordo che se vuoi investire in azioni puoi farlo attraverso il CFD Trading. I Contratti per Differenza sono utilissimi nel caso in cui non si sia interessati a diventare azionisti di una specifica banca. 

Se vuoi conoscere le basi del trading leggi la nostra guida su come diventare trader

Se vuoi provare ad investire in azioni con i CFD, scegli un broker affidabile come eToro e parti sempre dal conto demo gratuito. eToro, tra l'altro, ti permette di fare trading sulle azioni senza commissioni

eToro - Zero commissioni nel trading sulle azioni >>> prendi qui la demo gratis

Banche italiane più solide: lo studio della Bocconi

Quali sono le banche italiane più solide nel 2020? Per rispondere a questa domanda si può fare riferimento allo studio che è stato condotto dal team di Stefano Caselli, prorettore dell'Università Bocconi, sulla solidità patrimoniale delle principali banche italiane. Questo studio ha preso in considerazione due indicatori di solidità molto importanti: il CET 1 e il Total capital ratio.
Il Common Equity Tier 1 quantifica il rapporto tra il capitale di qualità e le attività ponderate per il rischio mentre il Total capital ratio indica il rapporto tra il patrimonio di vigilanza complessivo e il valore delle attività ponderate per il rischio.

Per conoscere più da vicino questi concetti puoi leggere la guida: Banche: cosa significa e cosa è CET1, TIER1, SREP

In pratica lo studio del team Caselli sulla solidità delle banche altro non fa che riprendere i metri di giudizio che vengono adotatti dalla BCE per analizzare le banche europee dal punto di vista patrimoniale. 

Alla luce dell'esame di CET1 e di Total Capital Ratio, il report ha individuato le 13 banche italiane più solide. Come messo in evidenza dell'inserto L'Economia del Corsera, il CET1 medio delle banche italiane è salito al 13,75 per cento (dato al 30 settembre 2019) dal 13,3 per cento di fine 2018. Come media il sistema bancario italiano è messo decisamente bene visto che il requisito minimo teorico richiesto dalla BCE è pari all'8 per cento. 

Al primo posto tra le banche italiane più solide c'è il Credito Valtellinese quindi la Banca Popolare di Sondrio e Banca Sella. Questo il podio. A seguire ci sono: 

  • Banca Monte Paschi
  • Mediobanca
  • Intesa Sanpaolo
  • Banco BPM
  • Credem
  • Bper Banca
  • Banco Desio
  • Unicredit
  • Ubi Banca
  • Banca Carige.

Come è evidente dall'elenco, le tre prime banche italiane più solide non sono tre big. 

Approfitto per ricordarti che se vuoi investire nelle azioni delle banche italiane più solide non per forza devi comprare i titoli preferiti e diventare azionista. Attraverso il CFD Trading, infatti, puoi speculare su uno strumento derivato che riflette l'andamento del sottostante (esempio il titolo Mediobanca).

Per investire sulle migliori banche italiane attraverso il Trading di CFD, prendi in considerazione la possibilità di aprire un conto demo eToro. Si tratta di uno dei migliori broker Forex e CFD oggi presenti sul mercato, molto sicuro e affidabile. Per conoscere più da vicino il broker puoi leggere la recensione eToro

Se invece vuoi provare a fare trading sulle azioni delle banche italiane più solide, allora puoi attivare il conto demo eToro: è completamente gratuito.

Inizia a fare trading sulle azioni delle banche con i CFD con i 100.000 euro del conto demo eToro che puoi ottenere cliccando sul link in basso. 

eToro - Demo gratuita con 100.000€ >>> clicca qui  

eToro

    • Investi sulle azioni bancarie con i CFD
    • Copia automaticamente i migliori trader del mondo 
    • Commissioni zero nel trading sulle azioni
    • Broker 100% affidabile e Spread competitivi

Banche online più solide 2020

Accanto alla classifica delle banche italiane più solide, lo stesso team di ricerca ha poi stilato l'elenco delle banche italiane online più solide

Il criterio di confronto adottato anche sulle banche non tradizionali è sempre lo stesso: analisi generale e quindi definizione dell'elenco delle migliori.

In generale la ricerca ha rilevato che il CET1 medio delle banche è passato dal 16,13 per cento del 2018 al 15,06 per cento al 30 settembre 2019.
Le prime banche indicate nell'elenco sono quelle incluse nella classifica Mediobanca 2018. Il podio è occupato da Banca Mediolanum, Banca Fideuram e FinecoBank. L'elenco delle banche online più solide include poi:

      • Banca Generali
      • ING Group
      • Banca Sistema
      • Banca Farmafactoring
      • Banca Ifis

Banche italiane sicure 2020 (classifica AltroConsumo)

© Shutterstock

Quali sono le banche italiane più sicure nel 2020? Per stilare l'elenco delle banche italiane più solide, si è fatto riferimento ad uno studio approfondito che è stato recentemente realizzato dalla nota nota associazione a tutela dei consumatori AltroConsumo

Gli esperti dell'associazione hanno analizzato i bilanci di decine e decine di banche italiane compilando alla fine una classifica delle banche italiane più solide con un punteggio che va da 1 sola stessa a 5 stelle (livello massimo di sicurezza).

Per stilare l'elenco delle banche italiane più solide, AltroConsumo ha tenuto conto di numerosi indicatori. Proprio per questo motivo la classifica 2020 della banche italiane più solide è molto affidabile. 

Tra i tanti parametri tenuti in considerazione per elaborare l'elenco delle banche italiane più sicure ci sono: il CET 1 ratio ovvero il Common Tier Equity 1 ratio, in Total Capital Ratio e il Texas Ratio.

Tecnicamente il CET1 ratio è il rapporto espresso in termini percentuali tra il tra capitale a disposizione della banca e le attività dell'istituto ponderate per il rischio.

Più alto è il CET1 ratio tanto più la banca è solida e sicura. 

Altro parametro tenuto in considerazione per elaborare l'elenco delle banche italiane più sicure 2020 è il Total capital ratio che, tecnicamente, è il rapporto tra il patrimonio di vigilanza complessivo e valore delle attività ponderate per il rischio. Le regole impongono che il livello di Total capital ratio di una banca debba essere pari ad almeno il 12,5 per cento. 

Per finire l'elenco delle banche italiane più sicure 2020 è stato stilato tenendo conto anche del Texas ratio, un indicatore che misura il rapporto che c'è tra i crediti deteriorati lordi e la somma di patrimonio netto tangibile e accantonamenti. Il Texas Ratio serve a valutare il peso degli NPL in pancia alla banca.

Sulla base di tali indicatori, AltroConsumo ha stilato la seguente classifica delle banche italiane più sicure nel 2020. 

Banche italiane più sicure 2020 classifica Altroconsumo

© Shutterstock

Al primo posto nella classifica delle banche italiane sicure 2020 c'è Aletti mentre al secondo troviamo Cassa Centrale Banca e il gruppo Banca Profilo. Interessante la presenza al 14esimo posto dell'elenco delle banche italiane più solide della neonata illimity Bank, istituto guidato dall'ottimo Corrado Passera. 

Nella classifica delle banche italiane più sicure aggiornata a gennaio 2020 ci sono anche grandi quotate sul Ftse Mib di Borsa Italiana. E' questo il caso di Fineco Bank, Intesa Sanpaolo e Unicredit

      • Aletti e. C Banca di Investimento Mobiliare
      • Cassa Centrale Banca – Credito Coop. del Nord Est Spa
      • Banca Profilo (gruppo)
      • CR di Biella e Vercelli – Biver Banca
      • Banca Profilo (spa)
      • CRA di Castellana Grotte Credito Cooperativo
      • Banca Santa Giulia
      • Credifriuli Credito Cooperativo
      • Banco di Sardegna
      • FinecoBank
      • Bcc di Casalgrasso e Sant’Albano Stura
      • Iccrea Banca (spa)
      • Bcc di Staranzano e Villesse
      • Illimity Bank
      • Binck Bank
      • Intesa Sanpaolo (spa)
      • Crédit Agricole Cariparma
      • Unicredit (spa)
      • Cassa Centrale Banca (gruppo).

Il presente elenco non è definitivo ma è in continuo aggiornamento. Nulla toglie che una banca considerata sicura oggi non lo sia più tra alcuni mesi se ad esempio ci dovesse essere un peggioramento del quadro di bilancio. 

Approfitto del tema di questo paragrafo per ricordati che oggi ci sono alcune banche online che stanno avendo un successo crescente. E' questo il caso di N26, la famosa app-conto corrente sicura e a zero spese che è sempre disponibile. N26 è una carta conto che ti permette di operare online in assoluta tranquillità. Se vuoi conoscere da vicino le caratteristiche di questa app ti rimando alla recensione N26.

Se invece desideri avere informazioni sulle più innovative carte con IBAN a zero spese allora il post di riferimento lo troverai nella sezione Fintech ed è: Miglior carta conto con Iban senza spese

Banche italiane a rischio 2020

Con l'inizio del nuovo anno molti investitori si sono chiesti quali siano le banche da cui è meglio stare alla larga. In questa seconda sezione della guida, l'attenzione sarà appunto rivolta alle banche italiane più a rischio nel 2020. L'elenco include le banche meno sicure e meno solide in assoluto. La fonte è sempre lo studio sulle banche italiane a rischio che stato realizzato recentemente dall'Ufficio Studi di AltroConsumo

Una precisazione: affermare che una banca italiana è a rischio non significa che questa banca sia destinata a fallire e quindi al default. Nessuno può infatti escludere che quella banca possa migliorare le sue voci di bilancio più critiche e quindi diventare più solida nei prossimi mesi. 

Banche italiane più a rischio 2020

Considerando gli ultimi dati di bilancio, le banche italiane più rischiose e quindi meno sicure sono: CRU di Rovereto BCC, Banca Farmafactoring e Banca di Filottrano. Di seguito l'elenco completo da cui si evince la massiccia presenza di piccole banche di credito cooperativo. 

    • CRU di Rovereto Bcc
    • Banca Farmafactoring (spa)
    • Banca di Filottrano
    • Banca Don Rizzo
    • Banca Monte Pruno
    • Banca Patavina – CC di Sant’Elena e Piove di Sacco
    • Banca Valdichiana
    • Bcc Agrobresciano
    • Bcc Bergamo e valli
    • Bcc dell’Oglio e del Serio
    • Bcc di Ancona e Falconara Marittima
    • Bcc di Cagliari
    • Bcc di Castagneto Carducci
    • Bcc di Recanati e Colmurano
    • Bcc Valdostana - Crédit Coop. Valdôtaine
    • Bcc di Venezia, Padova e Rovigo – Banca Annia
    • BTL– Banca del territorio lombardo
    • CentroMarca Bcc di Treviso e Venezia
    • CR di Bra
    • CRU di Bolzano
    • Vival Banca Bcc Montecatini Terme Bientina S. Pietro in Vincio

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Broker Caratteristiche Vantaggi Apri Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Plus500
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti - Vasta scelta di CFD Prova Gratis Plus500 opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
IC Markets
  • Licenza: ASIC
  • Broker NO ESMA
  • Leva finanziaria alta
Broker NO ESMA - leva finanziaria alta Prova Gratis IC Markets opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS