Borsa Italiana: queste azioni rendono più del 7%. Sono da comprare in ottica investimento?

Oggi ha preso ufficialmente il via la stagione degli stacchi dei dividendi del Ftse Mib. Come abbiamo avuto modo di evidenziare in questo articolo, sono 8 le quotate del paniere di riferimento che sono impegnate con lo stacco della cedola. Tra queste ci sono anche alcune big del settore bancario come Unicredit e Banca Mediolanum.

Il periodo degli stacchi delle cedole raggiungerà il suo culmine a maggio che non a caso è il mese più interessante per i trader che sono a caccia del cosiddetto flusso da dividendi. Proprio per venire incontro alle esigenze degli investitori, abbiamo pensato ad un articolo sulle azioni che offrono, sia in valore assoluto che in termini percentuali, i migliori dividendi. 

Prima di scendere nel dettaglio dell’argomento, ricordiamo ai nostri lettori che oggi è possibile fare trading oline sulle azioni a zero commissioni. Per sfruttare questa straordinaria possibilità è necessario aprire un conto con eToro (qui il sito ufficiale), broker che consente di operare a partire da un deposito minimo iniziale di soli 50 euro!

Con eToro puoi fare trading online sulle azioni senza commissioni>>>clicca qui per iniziare 

0 commissioni%20broker

Dividendi 2022: quali azioni rendono più del 7%?

Rispetto allo scorso anno, il rendimento complessivo dei dividendi del Ftse Mib si dovrebbe attestare attorno al 3,5 per cento, in leggero aumento rispetto ad un anno fa. Per quanto riguarda i settori, a prevalere a Piazza Affari è il comparto bancario. Un primato quello di banche, assicurazioni e risparmio gestito che riguarda sia il peso che i valori. I dividend yield delle quotate di questi settori sono spesso superiori al 6 per cento. Quella dei rendimenti delle banche, però, non è una corsa in solitaria visto che anche le utilities e le compagnie energetiche presentano rendimenti decisamente interessanti.

Tirando le somme, le quotate che offrono un rendimento più alto del 7 per cento sono: 

In termini assoluti, la banca italiana che offre il dividend yield più alto è Banca Mediolanum. Le azioni della quotata guidata da Doris, ai prezzi attuali, rendono oltre il 7,7 per cento! Una remunerazione molto golosa che può essere da sprone ad inserire il titolo nel proprio portafoglio di investimento. Fermo restando il primato di Banca Mediolanum, fuori dal Ftse Mib si possono comunque trovare occasioni altrettanto ghiotte. Prendiamo ad esempio Equita Group che lascia tutti a bocca aperta grazie ad un rendimento del 9,4 per cento!

E in termini assoluti, invece, dove si possono trovare i migliori dividendi? Dell’argomento ci siamo occupati in questo articolo di cui consigliamo la lettura. Restando agli articoli citati nel post, ecco a quanto ammontano le rispettive cedole: 

  • Intesa Sanpaolo: 7,8 centesimi ad azione
  • Mediobanca Banca di Credito Finanziario SpA: 66 centesimi ad azione (dividendo già pagato a novembre 2021)
  • Banca Mediolanum SpA: 35 centesimi ad azione
  • Stellantis NV: 1,04 Euro ad azione
  • UnipolSai Assicurazioni: 19 centesimi ad azione

Comprare azioni da dividendo in ottica investimento?

Cosa fare con i titoli citati nei precedenti elenchi? Quale strategia adottare? 

Alla luce di quelle che sono le attuali valutazioni e considerando che queste quotate pagano un dividendo costante con rendimenti superiori rispetto ad un certo livello, un’idea di investimento potrebbe essere quella di inserirle in portafoglio con approccio da cassettista. Questo perchè oggi sono soprattutto le banche a presentare quotazioni buone in una situazione generale che da qui in avanti potrebbe risultare molto favorevole. 

I prezzi delle azioni di molte banche, infatti, hanno registrato un calo più o meno marcato a seguito della guerra in Ucraina e delle conseguenti tensioni internazionali. Con valori a sconto, comprare in ottica investimento può essere una buona idea. Certo fondamente è essere padroni della situazione prima di iniziare ad investire con soldi veri (e quindi rischiare cash) ma proprio per questo c’è il conto demo eToro che consente di fare pratica con soldi virtuali. 

Apri un conto demo eToro e impara a fare trading sulle azioni>>>clicca qui

E se invece i prezzi dovessero calare rispetto a quelli attuali? Se anche si dovesse verificare questa ipotesi, non sarebbe più di tanto un problema poichè proprio il rendimento dei dividendi potrebbe restiture agli investitori un ritorno molto goloso. 

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.