ingresso borsa di Milano e vasetti con soldi
I dividendi in stacco il 20 novembre 2023 - Borsainside

Su Borsa Italiana torna l’appuntamento con lo stacco dei dividendi. Dopo una lunghissima pausa, lunedì 20 novembre 2023 ci sarà una inedita finestra con le cedole che vedrà protagoniste alcune quotate di primo piano del Ftse Mib (ma non solo). L’appuntamento del 20 novembre con gli stacchi dei dividendi viene spesso indicato con la definizione di “dividendi di autunno” proprio perchè si tratta di una piccola parentesi destinata a non essere seguita da altri eventi simili. Di conseguenza non ci sarà alcuna stagione autunnale dei dividendi ma solo un evento circoscritto.

Il fatto che l’appuntamento del 20 novembre 2023 con gli stacchi dei dividendi sarà unico, non fa altro che aumentare l’importanza dell’evento. In questi casi, è molto probabile che anche investitori non soliti a seguire gli stacchi delle cedole, intendano sfruttare la circostanza per investire nelle azioni che sono coinvolte.

Proprio per questo motivo, come sempre facciamo su questo sito, abbiamo pensato ad un articolo in cui non solo sono elencati tutti i dividendi in stacco (e per ognuno di essi viene anche specificato l’importo e ovviamente la natura della cedola) ma sono anche riportati i relativi dividend yield. In questo modo ogni lettore potrà non solo sapere quali sono le quotate che staccheranno la cedola ma anche conoscere quali sono i rendimenti più alti.

Forse ti può anche interessare — Dividendi Borsa Italiana: stacchi fine 2023/inizio 2024 [aggiornamento ottobre 2023]

Stacchi dividendi lunedì 20 novembre 2023: 11 titoli caldi

Sono in tutto 11 i dividendi che verranno staccati nella giornata di lunedì. Come già accennato in precedenza ad essere protagoniste saranno le quotate del Ftse Mib ma ci saranno anche altri titoli listati su altri panieri.

La natura degli 11 dividendi protagonisti di lunedì 20 novembre 2023 è differente: in alcuni casi si tratta di acconti, in altri di cedole trimestrali e in altri ancora di cedole piene. Insomma c’è un pò di tutto e anche per questo è molto probabile che l’evento sarà seguito da tanti investitori anche perchè, come abbiamo spesso evidenziato, i titoli che sono alle prese con lo stacco della cedola tendono sempre a registrare un ribasso in borsa.

Detto questo possiamo analizzare i nomi. Nella tabella in basso sono presenti varie colonne: la prima dedicata al nome della quotata che stacca la cedola, la seconda alla natura del dividendo e la terza all’ammontare. Infine c’è l’ultima colonna dove sono riportati eventuali link dove si possono trovare maggiori informazioni.

QuotataTipo di cedolaAmmontareMaggiori informazioni
Banca Mediolanumacconto esercizio 20230,28 euroAcconto dividendo Banca Mediolanum 2024
Eniseconda tranche esercizio 20230,23 euroSeconda tranche dividendo Eni 2024
Intesa Sanpaolo acconto dividendo esercizio 20230,144 euroAcconto dividendo Intesa Sanpaolo 2024
Mediobancadividendo regolare0,85 euro
Poste Italianeacconto dividendo esercizio 20230,237 euroAcconto dividendo Poste Italiane 2024
Recordatiacconto dividendo esercizio 20230,57 euro
Tenarisacconto dividendo esercizio 20230,184 euroAcconto dividendo Tenaris 2024
Ternaacconto dividendo esercizio 20230,1146 euroAcconto dividendo Terna 20234
Danieli & c. ordinariedividendo regolare 0,31 euro
Danieli & c. risparmiodividendo regolare0,3307 euro
Banca Ifisacconto dividendo esercizio 20231,2 euro
Equita Groupseconda tranche esercizio 20230,15 euro
Stacco dividendi 20 novembre 2023 in dettaglio

Chi può incassare i dividendi in stacco lunedì 20 novembre 2023

Dopo l’analisi dei dividendi di Borsa Italiana in stacco lunedì 20 novembre 2023, è logico chiedersi chi abbia diritto alla cedola.

Il diritto di incassare il dividendo si acquisisce per l’azionista che possiede l’azione all’apertura del giorno in cui il titolo stacca la cedola. Nel giorno di pagamento, ciascun azionista riceve fisicamente l’importo corrispondente al dividendo staccato.

Questo implica che già all’apertura delle contrattazioni del giorno di pagamento, i titoli posseduti possono essere messi in vendita, mantenendo comunque il diritto di incassare il dividendo. Questa tempistica è cruciale, poiché nello stesso giorno il titolo quoterà già come ex dividendo. Un aspetto fondamentale per gli investitori che aspirano a massimizzare i rendimenti e a gestire con astuzia le proprie posizioni in azioni.

Stacchi dividendi lunedì 20 novembre 2023: i dividend yield più alti

E a questo punto, possiamo passare alla parte forse più interessante del nostro post ossia all’ammontare del dividend yield. Premettiamo subito che i rendimenti dei dividendi non possono essere confrontanti avendo le cedole una differente natura. Non è necessario essere degli esperti di finanza per comprendere che il rendimento di un dividendo regolare sia più alto rispetto a quello di una cedola a titolo di acconto.

Premesso questo, il dividend yield più elevato, tendendo conto della chiusura di borsa di ieri 16 novembre 2023, è quello di Mediobanca che ammonta al 7,26 per cento (e tra l’altro la cedola di Mediobanca è la sola regolare in un contesto caratterizzato dal netto predominio degli acconti).

A seguire c’è poi il dividend yield di Intesa Sanpaolo pari al 5,44 per cento, niente male per una remunerazione a titolo di acconto. Ecco, comunque, uno per uno tutti i dividend yield di lunedì 20 novembre 2023.

DividendoDividend yield
Banca Mediolanum3,34%
Eni1,55%
Intesa Sanpaolo5,44%
Mediobanca7,26%
Poste Italiane 2,35%
Recordati 1,28%
Tenaris1,19%
Terna1,53%
Rendimenti dividendi in stacco il 20 novembre 2023

Come investire sulle azioni che staccano il dividendo

Fin da ora si possono compare le azioni che staccheranno più avanti il dividendo il prossimo lunedì 20 novembre 2023. Due sono i broker che consigliamo di usare per operare:

logo broker etoro
  • eToro: permette di acquistare azioni italiane vere anche frazionate. Inoltre con eToro si può anche speculare al rialzo o al ribasso sul titolo attraverso i CFD azionari avendo la possibilità di operare a leva. eToro è celebre in tutto il mondo per il copy trading grazie al quale si possono replicare le strategie dei traders più bravi.

Inizia subito ad aumentare le tue capacità trading con un account eToro virtuale da $100.000 > più informazioni sul sito eToro <


azioni FinecoBank
  • FinecoBank:  mette a disposizione la piattaforma NR 1 in Italia con una offerta molto basta di asset (tra cui tantissime azioni del Ftse Mib). Fineco ha recentemente lanciato il conto 100% trading senza costi fissi e canone mensile. A ciò si aggiunge poi il conto standard che unifica funzioni di banking e di trading. Questo tipo di conto prevede commissioni che però calano all’aumentare dell’attività di trading.

Fai trading con la piattaforma NR 1 in Italia > Maggiori info sul sito ufficiale, clicca qui >

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.