Dove investire con inizio taglio tassi FED (previsto a maggio 2024)

Gli investimenti da preferire con il taglio dei tassi FED - BorsaInside

Il taglio dei tassi delle banche centrali sarà il tema predominante nel 2024. In particolare a condizionare i mercati finanziari globali sarà la riduzione dei tassi FED visto che la BCE, come quasi sempre fatto, tenderà a replicare i comportamenti dei colleghi d’oltre oceano, solo successivamente.

Tutte le analisi concordano nel ritenere che nel corso dell’anno i tassi FED saranno tagliati. Il punto di discussione riguarda le tempistiche del ribasso. Scartata l’ipotesi che una flessione ci possa essere già a inizio anno, le previsioni indicano nel mese di maggio il momento più idoneo per l’avvio dell’attesa operazione di politica monetaria.

La domanda che un investitore interessato ad anticipare le tendenze di mercato deve porsi non può che riguardare le conseguenze del taglio dei tassi FED sulle varie asset class e quindi il relativo posizionamento.

Quindi dove è meglio investire in vista del taglio dei tassi FED di maggio 2024? Anticipiamo subito che nei prossimi paragrafi faremo riferimento a vari mercati anche molto diversi tra loro. Questo comunque non è un problema perchè oramai con broker come ad esempio eToro è possibile speculare su asset class differenti operando da una sola piattaforma e in più avendo la comodità del conto demo gratis per fare pratica senza rischi.

–REGISTRATI GRATUITAMENTE AD ETORO PER AVERE LA DEMO DA 100MILA EURO VIRTUALI>>

Dove investire con il taglio dei tassi FED

Partendo dalla previsione di in taglio dei tassi FED a partire da maggio, Vincent Mortier (group chief investment officer) e Matteo Germano (deputy group chief investment officer) di Amundi ha espresso quelle che sono le loro preferenze di investimento. I due analisti affermano che nonostante l’aumento dei rendimenti, i bond Usa e alcuni titoli di stato continuano ad essere elementi di diversificazione dei portafogli soprattutto se si ipotizza che i primi sei mesi dell’anno saranno incerti.

Parallelamente gli esperti raccomandano prudenza sulle azioni dei paesi sviluppati anche se non dovrebbe mai essere esclusa a priori la possibilità di un rialzo tattico da sfruttare con strumenti derivati. Viceversa la loro view è positiva sui mercati emergenti. Per quello che riguarda le valute, invece, gli analisti sono neutrali sul Dollaro ritenendo che esso si sia svalutato troppo rispetto alle monete cicliche. Al tempo stesso, però, gli esperti raccomandano prudenza nel cambio Dollaro Yen e consigliano la massima diversificazione possibile sulle materie prime.

Per quello che invece riguarda i fondamentali, Amindi ritiene che gli interessanti rendimenti risk-free possano supportare una view positiva sulla obbligazioni Usa anche se, dopo il recente rally, sarebbe meglio tenere un atteggiamento flessibile sulla gestione della duration.

Prima di scendere più nel dettaglio, segnaliamo alcuni post di approfondimento sui vari temi sfiorati in questo paragrafo:

Su quali azioni investire con il taglio dei tassi FED?

Il focus dell’analisi di Amundi è dedicato al mercato azionario. Si tratta di scegliere quali sono le azioni su cui investire nella prospettiva di un taglio dei tassi FED a maggio.

Secondo gli esperti il contesto operativo e degli utili crea della sfide mentre la normalizzazione dell’economia dopo i primi sei mesi dell’anno potrebbe portare ad un miglioramento del sentiment sui mercati. Da qui la decisione di restare neutrali sulle azioni giapponesi e prudenti sulle azioni di Usa e Europa. In particolare la raccomandazione è di essere molto equilibrati sulle azioni ad alta market cap, sui titoli growth e sulle 7 sorelle del settore tech Usa.

Viceversa la preferenza è per i titoli difensivi a basso beta anche di settori non standard. Fondamentale è poi privilegiare i titoli di qualità, le azioni value e quelle che staccano dividendi sia in relazione al mercato azionario Usa che in relazione a quello europeo.

Sulle prospettive delle azioni nel nuovo anno si può fare invece riferimento a questi post:

Su quali obbligazioni investire con il taglio dei tassi FED?

E poi ci sono le obbligazioni: quali preferire in vista del taglio dei tassi FED?

Secondo gli analisti di Amundi i driver da considerare in un contesto di svolta monetaria sono il rallentamento dell’inflazione nei paesi emergenti e l’aumento dell’economica. Per quello che riguarda le aree regionali gli analisti preferiscono le obbligazioni dell’America Latina anche se raccomandano molta selettività.

In generale il portafoglio dovrebbe essere adattato, nella sua componente obbligazionaria, alle mutevoli condizioni del mercato.

Come abbiamo fatto in precedenza con le azioni, ecco alcuni contributi sulle prospettive dei bond nel nuovo anno:

Come investire in vista del taglio dei tassi FED: i broker consigliati

Riprendendo l’analisi di Amundi nell’articolo abbiamo fatto riferimento a mercati molto diversi tra loro su cui investire con il taglio dei tassi FED. Va da sè che serva un broker completo per operare da una sola piattaforma su tutti questi asset.

Fineco logo piccolo
  • Fineco è la soluzione ideale. Nella sezione trading di Fineco sono presenti tantissime asset class tra cui le azioni e le obbligazioni (queste ultime rare da trovare tra i broker). Le commissioni applicate sono molto simili: si parte da 19€ per ordine ma tale tariffa può essere notevolmente ridotta facendo trading con volumi elevati, scendendo fino a 2,95€ per ordine. Quindi con Fineco più si fa trading e maggiore è il risparmio. Se poi i clienti sono giovani sotto ai 30 anni, Fineco offre commissioni ancor più vantaggiose, con un costo di partenza di 2,95€ per ordine. Tra le novità più recenti lanciate da Fineco c’è l’affiancamento al conto tradizionale (banking e trading assieme) di un conto di solo trading senza canone e senza costi fissi.

–APRI UN CONTO TRADING FINECO A ZERO COSTI FISSI>>


eToro logo piccolo2
  • Una alternativa a Fineco è eToro che ha si meno focalizzazione sui bond ma in aggiunta a Fineco ha il vantaggio del copy trading grazie al quale è possibile replicare le strategie dei traders più bravi. Con eToro si fa trading con i CFD, strumenti derivati che riflettono il valore del sottostante senza possederlo. Ad esempio CFD sul FX, CFD su oro, CFD su indici e così via. Il deposito minimo chiesto da eToro per iniziare ad operare è di soli 50 dollari.

–APRI UN CONTO DEMO GRATUITO CON ETORO E SCOPRI IL BROKER>>

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading