Borsa Italiana oggi soffre per nuovo governo M5S-Lega. Azioni peggiori e migliori sul Ftse Mib

Borsa Italiana oggi soffre per nuovo governo M5S-Lega. Azioni peggiori e migliori sul Ftse Mib
© Shutterstock

In ritardo di settimane, a Piazza Affari arriva oggi l'effetto elezioni politiche ma non tutte le azioni si deprezzano

CONDIVIDI

L'intesa tra Movimento 5 Stelle e Lega non sembra piacere più di tanto ai mercati. Già ieri, in coincidenza con l'annuncio di una trattativa serrata tra Salvini e Di Maio per la formazione di un governo politico, si erano avuti dei segnali di nervosismo da parte degli investitori. Su Borsa Italiana oggi, però, la situazione è ancora più definita. Dietro al ribasso del Ftse Mib di circa un punto percentuale, infatti, ci sono proprio le recenti novità politiche. La decisione di Berlusconi di fare un passo indietro e astenersi dinanzi alla creazione di un governo Lega-5 Stelle, ha ufficialmente certificato quello che sarà lo scenario politico italiano per i prossimi mesi: niente elezioni, niente governo tecnico ma un esecutivo espressione di due forza populiste e (almeno un tempo) anti Euro.

Così mentre prosegue il dibattito tra Salvini e Di Maio su programma e nomi, gli investitori preferiscono cautelarsi e vendono asset italiani. Lo spread BTP/BUND torna ad essere sotto stretto monitoraggio nel tentativo di intercettare eventuali segnali. Questa mattina, quando l'accordo per il nuovo governo è stato praticamente ufficializzato, il differenziale tra rendimento del decennale tedesco e rendimento del pari titolo italiano, è salito fino a 140 punti base per poi attestarsi a 135 punti base. E' però su Borsa Italiana che si vedono i maggiori segnali di nervosismo. Il Ftse Mib è scivolato fino a perdere quasi il 2% per poi recuperare. Mentre scriviamo il principale indice azionario di Borsa Italiana segna un calo dell'1,17% sotto i 24000 punti. Nonostante la consistenza del ribasso, non tutte le azioni registrato sul Ftse Mib oggi un deprezzamento. Le tre peggiori azioni sono A2A, Banco BPM e Enel. In tutti e tre i casi si tratta di quotate che, tra ieri sera e questa mattina, hanno approvato i conti del primo trimestre 2018. Il ribasso della quotazione A2A, Banco BPM e Enel, quindi, potrebbe essere influenzata anche dalle trimestrali. Particolarmente forte la variazione negativa di A2A (-4,2% e quotazione sotto 1,6 euro).

Paradossalmente anche tra le azioni migliori su Borsa Italiana oggi ci sono due società che hanno approvato i conti trimestrali. Il Ftse Mib è guidato da Poste Italiane che segna un rialzo dell'1,3% e da Unicredit che avanza dell'1,2%. La trimestrale Unicredit e quella del gruppo postale sono state molto apprezzate dagli analisti. Probabilmente entrambi i titoli avrebbero potuto registrare una performance migliore se non fosse intervenuta la variabile politica ad innervosire i trader. 

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro