Borsa Italiana oggi: azioni Unicredit e piano assunzioni. Oggi è corsa a vendere

Il ribasso della quotazione Unicredit sul principali indice azionario di Borsa Italiana oggi quasi stride con le recenti novità relative al piano assunzioni. Mentre scriviamo il prezzo delle azioni Unicredit segna un ribasso del 2,3% scendendo fino a 17,35 euro. Il deprezzamento di Unicredit non è causato da fattori “domestici”. Non si sono infatti notizie potenzialmente in grado di spingere gli azionisti a vendere. Il calo della quotazione Unicredit su Borsa Italiana oggi è dovuto soprattutto al sentiment negativo che caratterizza l’ultima d’Ottava del Ftse Mib. L’indice azionario più importante di Piazza Affari è infatti in calo di circa l’1,5% e, tra le peggiori azioni di oggi, sono proprio le banche tra le quali Unicredit.

Dal punto di vista grafico Unicredit ha fallito il confronto con una importante resistenza. Dopo aver provato per quasi una settimana a superare in area 18 la trend line ribassista che parte dal top di agosto a 18,38 euro, il titolo ha segnato il passo. La mancata rottura di questo importante riferimento grafico smentisce i recenti segnali di forza che pure erano emersi nel corso delle ultime Ottave. In particolare ad essere smentiti sono i segnali che prospetavano una ripresa dell’uptrend con target fino a 21 euro circa. Nonostante il mancato aggancio della resistenza, l’andamento del titolo Unicredit su Borsa Italiana nell’ultimo mese resta positivo. Il prezzo delle azioni Unicredit su base mensile ha infatti segnato un aumento dell’11% mentre la performance della società su base annua vede addirittura un apprezzamento di oltre il 30%. Un anno fa, infatti, il valore delle azioni Unicredit era di poco superiore a 13,1 euro. In pratica gli investitori che hanno mantenuto in portafoglio titoli della banca, oggi si ritrovano con un buon profitto. Stessa cosa dicasi per chi ha preferito investire in azioni Unicredit attraverso il trading di CFD. 

Le prospettive su Unicredit, quindi, continuano ad essere positive. La banca, tra l’altro, negli ultimi giorni ha portato a casa un ottimo risultato sul fronte occupazionale. Unicredit ha infatti raggiunto con i sindacati un accordo che prevede fino a 500 assunzioni di giovani in Italia in cambio di uscite volontarie. Il rapporto tra le nuove assunzioni e le uscite volontarie è di 1 a 1. L’intesa prevede che 280 assunzioni scattino immediatemente. L’accordo tra Unicredit e i sindacati dei bancari punta a uno svecchiamento generazionale. Per quello che riguarda le uscite volontarie, il piano prevede che l’adesione sia libera. Le unità che chiederanno di uscire avranno l’accesso al fondo di solidarietà in chiave espansiva.

L’intesa sul ricambio generazionale è una buona notizia sia per i suoi contenuti sia per la convergenza che azienda e sindacati hanno mostrato. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.