Skin ADV

Borsa Italiana: titoli più interessanti da oggi a fine 2019

Borsa Italiana: titoli più interessanti da oggi a fine anno
© iStockPhoto

Le previsioni sulle azioni più interessanti del Ftse Mib fino alla fine dell'anno

Mancano oramai poche Ottave alla fine dell'anno ed è già partita la caccia a quei titoli che potrebbero registrare le performance migliori.

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Mentre su Borsa Italiana prosegue la stagione delle trimestrali (oggi, ad esempio, sono i conti trimestrali 2019 di Unicredit a tenere banco), Enrico Malverti, presidente di Fintech4i, ha fornito in una intervista a TrendOnline alcune indicazioni sul possibile andamento del Ftse Mib nelle prossime settimane e sui titoli che potrebbero essere più interessanti.

In questo post parleremo quindi delle previsioni Borsa Italiana di fine 2019 e delle migliori azioni da comprare da qui alla fine dell'anno.

Secondo Malverti è possibile che il Ftse Mib, reduce da un rally consolidato e prolungato, possa ora andare incontro ad una pausa caratterizzata da prese di profitto che sarebbero comunque del tutto fisiologiche. L'esperto si attende che proprio l'uscita delle trimestrali possa spingere tanti investititori a chiudere le posizioni aperte e a prendere profitto. I realizzi, quindi, sono quasi inevitabili alla luce della pubblicazione di molti conti trimestrali. Attenzione però perchè questo ritracciamento fisiologico potrebbe durare comunque poco.

Azioni Ftse Mib migliori fino a fine 2019

E per quello che riguarda le migliori azioni da oggi alla fine dell'anno? Sul Ftse Mib ci sono molti titoli interessanti. Negli ultimi mesi, in particolare, c'è stata una riscoperta dei titoli del settore bancario di cui il principale indice di Borsa Italiana è pieno. Tra i titoli più interessanti Malverti cita Banco BPM e UBI Banca.

Dal punto di vista dell'analisi tecnica, Banco BPM resta sotto la resistenza data dai massimi di dicembre 2018 in area 2,26 euro. Se il titolo nato dalla fusione tra Banco Popolare e Banca Popolare di Milano dovesse superare tale livello, allora l'attuale fase di congestione sarebbe alle spalle. Il prezzo delle azioni Banco BPM su Borsa Italiana segna un rialzo del dell'1,8 per cento a 2,15 euro. Nel corso dell'ultimo anno la quotazione di Banco BPM ha segnato un rialzo monstre del 23 per cento.

Discorso molto simile anche per UBI Banca che è lontana dalla resistenza a quota 3,1 euro il cui agganciamento significherebbe superamento del trend in atto. Il titolo UBI Banca sul Ftse Mib oggi segna una progressione 2,13 per cento a quota 2,876 euro. Nel corso dell'ultimo anno, il prezzo delle azioni UBI ha segnato un rialzo del 3,27 per cento.

Spostandoci dal settore bancario a quello industriale, l'attenzione di Malverti si rivolge anche a FCA. Fiat Chrysler Automobiles è stata capace di accumulare molto ipercomprato a seguito delle indiscrezioni sulla fusione FCA Peugeot. Considerando quella che è stata la portata del rally, è ipotizzabile che possano ora intervenire naturali prese di profitto sul titolo. La fase dei realizzi, però, potrebbe durare poco e alla sua fine è logico ipotizzare un ritorno delle vendite. La fusione FCA Gruppo PSA è e sarà il grande catalizzatore in grado di spingere il Lingotto su Borsa Italiana.

In pratica alle azioni FCA dovrebbe avvenire qualcosa di simile a quanto già avvenuto a Ferrari. Il titolo della Rossa, infatti, dopo un lungo rally è stato al centro di prese di profitto che sono scattate dopo la pubblicazione dei conti trimestrali 2019 Ferrari.

E per quello che riguarda il settore del risparmio gestito? Secondo l'esperto tra Azimut e FinecoBank, è Azimut il titolo che si presenta meglio impostato dal punto di vista tecnico. La holding, infatti, in caso di superamento di quota 19,8 euro, avrebbe campo libero per salire ancora. Il titolo Fineco è un gradino sotto ma non è da escludere che possa salire fino ai massimi annui.

Il prezzo delle azioni Azimut Holding su Borsa Italiana oggi segna una progressione del 2,7 per cento a 20,37 euro mentre la quotazione Fineco Bank è in aumento dell'1,15 per cento a quota 10,975 euro.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro