Borsa Italiana Oggi 6 ottobre 2021: Ftse Mib chiude a -1,35%, Tenaris e Saipem a picco

Andamento peggiore delle attese per la borsa di Milano nella sessione di metà settimana (6 ottobre 2021). Il Ftse Mib ha infatti aperto gli scambi in ribasso per poi allargare rapidamente il rosso e portarsi in area 25450 punti prima di riaggianciare quota 25600 punti nel primo pomeriggio.

L’intensità delle vendite è stata talmente forte che a tagliare il traguardo in verde sono stati pochissimi titoli. Le stragrande maggioranza delle quotate del Ftse Mib ha registrato invece un calo più o meno marcato con Tenaris, Saipem e CNH Industrial che hanno registrato dei veri e propri crolli. 

Alle ore 17,30 la situazione sul paniere di riferimento della borsa di Milano era la seguente: Ftse Mib in calo dell’1,33 per cento a quota 25609 punti. 

Per restare aggiornato sulla performance del principale indice di Piazza Affari puoi seguire il grafico in basso che riproduce l’andamento del derivato Italy40. Per un’analisi sui motivi del crollo di oggi puoi leggere questo articolo

L’elenco delle quotate in rialzo è stato il seguente: 

  • Nexi: +0,72 per cento a 16,20 euro
  • Moncler: +0,43 per cento a 55,88 euro
  • Amplifon: +0,41 per cento a 41,3 euro

L’elenco dei titoli peggiori, invece, ha compreso

  • Tenaris: -4,28 per cento a 9,02 euro
  • Saipem: -4,2 per cento a 2,09 euro
  • CNH Industrial: -3,8 per cento a 14,04 euro

Il fatto che sul Ftse Mib ci sia un’impostazione negativa non significa che si debba stare alla larga dai mercati. Attraverso lo short trading, infatti, è sempre possibile sfruttare i ribassi per trarre profitto. Imparare ad investire con le posizioni short non è semplice ma rappresenta una grande occasione di guadagno. Per fare pratica è possibile usare la demo Plus500 da 40mila euro virtuali.

Plus500 Trading CTA

Borsa Italiana Oggi 6 ottobre 2021: previsioni apertura 

La seduta di metà settimana della Borsa di Milano si potrebbe aprire all’insegna delle vendite. E’ questa la previsioni che si può dedurre analizzando l’andamento dei futures nel pre-market ma anche alla luce di quello che è il contesto di riferimento. 

Come messo in evidenza da alcuni osservatori, l’eventuale ribasso di oggi sarebbe del tutto fisiologico visto e considerato che Borsa Italiana proviene da una serie di sedute tinte di verde. 

Per quello che riguarda il contesto di riferimento, la borsa di Tokyo ha chiuso la seduta di oggi con l’indice Nikkei in flessione dell’1,05 per cento a quota 27528 punti. Il nuovo calo non fa altro che allungare la striscia di risultati negativi che il mercato azionario nipponico ha messo in fila nelle ultime settimane. E’ evidente che sul Nikkei 225 sia in corso una correzione dopo il rally degli ultimi mesi. 

Decisamente diversa l’aria a Wall Street. La seconda seduta settimanale della borsa americana si è infatti chiusa con un recupero degli indici di riferimento. Nel dettaglio, il paniere Dow Jones ha messo a segno una progressione dello 0,92 per cento a quota 34.315 punti, l’S&P 500 ha registrato un rialzo dell’1,05 per cento salendo a 4.346 punti e il Nasdaq, dopo la batosta di lunedì, ha chiuso la giornata avanti dell’1,25 per cento a quota 14.434 punti.

La grande volatilità che caratterizza le borse in questa fase, può essere considerata un grande assist per aprire posizioni di investimento. A tal proposito ricordiamo che scegliendo il broker eToro per investire in borsa è possibile avere subito una demo gratuita da 100 mila euro virtuali da utilizzare per imparare ad operare senza correre il rischio di perdere soldi reali. Per attivare l’account dimostrativo eToro è sufficiente seguire il bottone in basso senza bisogno di lasciare il sito. 

Scopri qui eToro>>> account gratis e 100.000 euro virtuali per imparare a fare CFD trading

etoro demo gratuito

Borsa Italiana oggi 6 ottobre 2021: i titoli più interessanti 

Quali sono le quotate da tenere d’occhio nella seduta di oggi 6 ottobre 2021? Tra i titoli interessanti vanno certamente inseriti i bancari. Ieri per le prime linee del settore (Unicredit, Banco BPM e Intesa Sanpaolo) è stata una giornata effervescente con rialzi anche molto consistenti. Il trend è destinato a proseguire anche oggi oppure sono più probabili prese di profitto? Considerando le deboli previsioni sull’avvio di scambi, riteniamo molto probabile che le banche possano optare per una pausa di riflessione. 

A prescindere da quella che è la posizione sui titoli del settore bancario, ricordiamo che scegliendo il citato broker eToro è sempre possibile investire in azioni senza pagare commissioni

eToro – Zero commissioni nel trading sulle azioni >>> prendi qui la demo gratis

Oltre alle banche, altri titoli da tenere d’occhio sono Generali Assicurazioni e, fuori dal Ftse Mib, Webuild. Il Leone di Trieste è impegnato nell’OPA lanciata su Cattolica Assicurazioni. Quest’ultima ha reso noto che il numero di azioni proprie che verranno portate in adesione all’offerta pubblica di acquisto volontaria ammonta a 27.004.484 titoli vale a dire il 11,8 per cento del capitale. Si tratta della totalità delle azioni proprie detenute dalla stessa Cattolica Assicurazioni.

Per quanto riguarda Webuild, invece, spunti potrebbe esserci in scia alla notizia dell’aggiudicazione da parte della controllata americana Lane di un contratto da 441 milioni di dollari per la progettazione e i lavori di realizzazione del 495 Express Lanes Northern Extension (495 NEXT) in Virginia.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.