Borsa Italiana Oggi 8 novembre 2022: BPER Banca crolla dopo trimestrale. Ftse Mib a +0,86%

apertura ftse mib

Andamento in linea con le attese nella seduta odierna di Piazza Affari. Come da previsioni, il Ftse Mib ha aperto gli scambi in modo contratto attestandosi in area 23400 punti, in leggero ribasso rispetto alla chiusura di ieri. Durante la mattinata, poi, le leggere vendite hanno lasciato il posto ad altrettanto leggeri rialzi tanto che il Ftse Mib si è presentato al giro di boa delle 13,30 a quota 23560 punti e al traguardo delle 17,30 a 23690 punti.

Nonostante una situazione poco mossa, sul paniere di riferimento di Piazza Affari non sono mancate le quotate che si sono messe in evidenza con variazioni di prezzo anche molto consistenti. Questo è stato il caso di BPER Banca che ha chiuso con un calo di oltre il 7 per cento. La raffica di vendite può essere messa in relazione con la pubblicazione dei conti trimestrali avvenuta ieri sera dopo la chiusura degli scambi. Andamento negativo (ma il rosso è stato decisamente più contenuto) anche per il Banco BPM e per Leonardo.

Sul fronte opposto, ossia tra le quotate in verde, a spiccare sono stati i rialzi di CNH Industrial e di STM.

Borsa Italiana oggi 8 novembre 2022: pre market

Stime improntate alla prudenza in vista dell’apertura degli scambi su Borsa Italiana oggi 8 novembre 2022. Stando alle indicazioni che si possono dedurre esaminando l’impostazione dei futures, il Ftse Mib dovrebbe aprire la sessione con variazioni di prezzo molto contenute. Se i contratti derivati lasciano prospettare un avvio pacato delle contrattazioni, altrettanto non si può dire per i mercati di riferimento. Sia la borsa di Tokyo nella seduta di oggi che quella di Wall Street nella sessione di ieri hanno infatti messa a segno prestazioni interessanti.

Più nel dettaglio, la borsa di Tokyo ha mandato in archivio la seduta odierna con il Nikkei avanti dell’1,24 per cento a quota 27872 punti. Anche la giornata di ieri di Wall Street è stata caratterizzata da un netto predominio degli acquisti: Dow Jones avanti dell’1,31 per cento a 32.827 punti, S&P 500 in rialzo dello 0,96 per cento a 3.807 punti e Nasdaq a +0,85 per cento a quota 10.565 punti.

Sul paniere dei titoli tech ha brillato Meta che ha chiuso la prima seduta della settimana avanti del 6,5 per cento a 96,72 dollari grazie all’annuncio di un piano di taglio dei costi del personale. Stando a quanto reso noto dal Wall Street Journal, che ha citato fonti vicine al dossier, Meta dovrebbe licenziare molte migliaia di dipendenti e un annuncio in tal senso dovrebbe arrivare già domani. Secondi i dati diffusi alla fine del mese di settembre, nel gruppo Meta lavorano circa 87.000 dipendenti. C’è il rischio che almeno un posto su tre possa saltare.

Visto che stiamo parlando di azioni, ricordiamo che scegliendo il broker eToro è possibile comprare azioni senza commissioni. In più eToro consente di iniziare ad operare con un deposito minimo di soli 50 dollari.

Apri un conto eToro e inizia a comprare azioni a zero commissioni>>>clicca qui

etoro zero commissioni

Borsa Italiana oggi 8 novembre 2022: titoli più interessanti

Sono sempre le trimestrali a tenere banco a Piazza Affari. Tra le quotate che oggi potrebbero evidenziare variazioni di prezzo di una certa rilevanza c’è BPER Banca. L’istituto bancario emiliano ha diffuso i conti dei primi nove mesi 2022 ieri sera, dopo la chiusura dei mercati. E’ plausibile che già dal primo minuto di scambi ci possa essere una reazione da parte del mercato. Per la cronaca i primi 3 trimestre 2022 di BPER Banca sono stati archiviati con un generale miglioramento di tutte le principali voci di conto economico e della qualità del credito.

Sempre restando sul Ftse Mib, un secondo titolo da tenere d’occhio non può che essere Telecom Italia. L’ex monopolista ha chiuso la seduta di ieri con una forte progressione in avanti in scia alle indiscrezioni di stampa su una possibile OPA da parte della CDP con la regia dello Stato. Considerando che il rally di ieri è stato a doppia cifra, come si muoveranno oggi le azioni Telecom Italia? Ci sarà una nuova progressione oppure scatteranno le prese di profitto?

Spostandoci dal Ftse Mib al Mid Cap di Borsa Italiana, un terzo titolo che dal nostro punto di vista andrebbe monitorato è Webuild. Il gruppo delle costruzioni ha reso noto di aver raggiunto un’intesa, soggetta a condizioni, per l’acquisto dell’intero capitale della società australiana Clough. Si tratta di una notizia potenzialmente positiva per la quotata italiana.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.