Borsa Italiana Oggi (21 luglio 2020): Pirelli e Moncler in vetta, Ftse Mib chiude positivo

Previsioni rispettate su Borsa Italiana oggi 21 luglio. Come era prevedibile, l’intesa raggiunta tra i paesi europei sul Recovery Fund è stata interpretata positivamente dai mercati. Il Ftse Mib ha subito registrato un forte apprezzamento già nelle prime fasi di scambi per poi attestare i guadagni su un contenuto +0,5% in un contesto generale che vede tutte le borse europee positive grazie all’accordo sul Recovery Fund. Al traguardo delle 17,30, il paniere di riferimento di Piazza Affari si è presentato con un rialzo dello 0,49 per cento poco sopra i 20700 punti.

Come si può vedere dal grafico in basso, il Ftse Mib oggi ha dato l’impressione di consolidare il suo trend rialzista.

Tra i titoli in maggiore evidenza nella seduta di oggi ci sono quelli del settore bancario anche se alla fine a primeggiare sono stati Pirelli, Moncler e Tenaris.

Nel dettaglio:

  • Pirelli: +3,74 per cento a 3,88 euro
  • Moncler: +2,43 per cento a 34,5 euro
  • Tenaris: +2,39 per cento a 5,90 euro

La lista dei titoli peggiori, invece, ha incluso: 

  • Telecom Italia TIM: -2,49 per cento a 0,38 euro
  • Leonardo: -2,29 per cento a 6,30 euro
  • Buzzi Unicem: -1,454per cento a 21,04 euro

Ricordo che per investire in azioni c’è una seconda strada oltre all’acquisto classico di titoli. Infatti è possibile speculare sull’andamento in borsa di un titolo (e dello stesso Ftse Mib) attraverso il CFD Trading. Per operare puoi prendere in considerazione la possibilità di usare un broker autorizzato come Plus500 (leggi qui la recensione completa di Borsa Inside).

Demo gratis Plus500 per fare trading sulle azioni con i CFD>>>clicca qui

Plus500 CFD su Azioni

Borsa Italiana oggi 21 luglio previsioni apertura

Borsa Italiana oggi 21 luglio viaggia verso un’apertura in deciso rialzo. E’ questa la scontata previsione che si può fare alla luce di quella che è la notizia calda che, con tutta probabilità, oggi condizionerà il sentiment degli investitori.

Di cosa stiamo parlando? Ovviamente dell’accordo raggiunto in sede di Consiglio Europeo sul Recovery Fund. La notizia dell’intesa è arrivata alle prime ore dell’alba dopo un summit plenario che è durato ben 4 giorni e durante il quale non sono mancati i momenti di più cupo pessimismo.

In base ai termini dell’accordo che i vari paesi europei hanno raggiunto, il Recovery Fund avrà un plafond complessivo pari a 750 miliardi di euro così ripartito: 390 miliardi a fondo perduto e 360 miliardi in prestiti. All’Italia dovrebbe andare una delle quote più cospicue del fondo ossia 208 miliardi di euro di cui 81 miliardi a fondo perduto e 127 miliardi in prestiti a lunga scadenza.

Tornando ai mercati azionari, il contesto di riferimento di oggi vede sia la borsa di Tokyo che quella di New York aver incassato una chiusura tinta di verde. Nel dettaglio la borsa del Giappone ha chiuso la seconda seduta della settimana con l’indice Nikkei in rialzo dello 0,73 per cento a 22884 punti. Variazione positiva anche per la borsa di Wall Street con l’indice Dow Jones che ha messo a segno un rialzo frazionale dello 0,03 per cento a 26.681 punti, l’S&P 500 in progressione dello 0,84 per cento a 3.252 punti e il Nasdaq che ha chiuso avanti del 2,51 per cento a 10.767 punti.

Borsa Italiana oggi 21 luglio titoli più interessanti

A differenza di quanto avvenuto ieri, la giornata di oggi, almeno da quelle che sono le premesse, non sembra prevedere molti titoli sotto ai riflettori. Variazioni di prezzo interessanti potrebbero riguardare solo Intesa Sanpaolo e UBI Banca. La questione dell’OPS, quindi, continuerà ad essere il tema caldo sull’azionariato italiano.

LEGGI ANCHE – Comprare azioni UBI Banca dopo aumento corrispettivo OPS Intesa Sanpaolo? Consigli analisti

A tal riguardo ricordo che per investire in azioni del Ftse Mib non si è per forza tenuti a comprare titoli. Se non si è interessati a diventare azionisti della società ma l’obiettivo è al contrario solo quello di speculare sull’andamento dei prezzi, una valida alternativa è rappresentata dal CFD Trading. Per investire in azioni attraverso i CFD è consigliabile sempre partire dalla pratica con un conto demo. Ad esempio scegliendo il broker eToro (leggi qui la recensione), avrai la demo gratuita e la possibilità di fare trading sulle azioni senza commissioni.

eToro – Zero commissioni nel trading sulle azioni >>> prendi qui la demo gratis

eToro 0 Commissioni%20%281%29

Tornando all’OPS di Intesa Sanpaolo su UBI Banca, alla giornata di ieri risultavano essere state portate in adesione all’offerta 59.814.360 azioni, pari al 5,229 per cento del capitale della banca bergamasca.

Una ulteriore accelerazione nelle adesioni potrebbe esserci già oggi visto e considerato che, secondo le indiscrezioni pubblicate dal Corriere della Sera, in giornata potrebbe riunirsi il consiglio di amministrazione di UBI Banca. All’ordine del giorno ci sarebbe la valutazione della nuova offerta presentata dalla banca guidata da Messina.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.