Borsa Italiana Oggi 11 settembre 2020: Leonardo e Mediobanca sul fondo, Ftse Mib piatto

Dopo aver aperto la seduta in leggero ribasso (come da attese), Borsa Italiana Oggi 11 settembre si è portata su un leggero verde attestandosi in area 19800. Stabile anche l’andamento dello spread Btp Bund (145 punti come ieri).

A guidare il paniere di riferimento di Piazza Affari sono stati titoli come Amplifon e Diasorin mentre, sul fondo del paniere di riferimento, si sono posizionate Leonardo e Mediobanca.

Nel grafico seguente è riportato l’andamento in tempo reale del Ftse Mib

Tra i titoli migliori di oggi segnaliamo: 

  • Amplifon: +2,68 per cento a 29,51 euro
  • Diasorin: +2,65 per cento a 154,7 euro
  • Moncler: 2 per cento a 35 euro

Viceversa l’elenco provvisorio delle quotate più in ribasso ha incluso:

  • Leonardo: -2,33 per cento a 5,44 euro
  • Mediobanca: -2,22 per cento a 7,23 euro
  • Saipem: -2,19 per cento a 1,63 euro

Ricordo che per investire su tutte le azioni citate non è per forza di cose necessario comprare titoli. Una valida alternativa è rappresentata dal CFD Trading. Per operare puoi ad esempio scegliere il broker IG (leggi qui la recensione completa) che ti offre la demo gratuita (subito per te 30.000 euro virtuali per imparare a comprare e vendere CFD Azioni). 

>>> Demo IG gratis: subito per te €30.000 virtuali per testare la piattaforma

Borsa Italiana Oggi 11 settembre 2020: previsioni apertura

L’ultima di Ottava dovrebbe tingersi in rosso in avvio di contrattazioni. E’ questa l’indicazione che emerge dall’andamento dei future sul Ftse Mib. Ovviamente anche tutte le altre borse europee, stando alle indicazioni del pre-market, dovrebbero aprire l’ultima seduta settimanale di scambi in ribasso. 

Il contesto di riferimento nel quale gli investitori si muoveranno oggi vede la borsa di Wall Street in ribasso e Tokyo in positivo. Partiamo dalla piazza americana. Dopo il recupero messo a segno nella seduta di mercoledì, quella di ieri è stata una giornata negativa per l’azionario Usa. Il Dow Jones ha infatti archivato la giornata con un ribasso dell’1,45 per cento a quota 27.535 punti, mentre l’S&P 500 ha chiuso la sessione con una flessione dell’1,76 per cento a quota 3.339 punti. A fare peggio di tutti a New York è stato il Nasdaq che ha segnato un calo dell’1,99 per cento a quota 10.920 punti. Nonostante la flessione del paniere dei titoli tech, il Tesla Motors è comunque riusciuto ad andare controcorrente chiudendo la giornata con un rialzo dell’1,38 per cento a quota 371,34 dollari.

Completamente diversa l’aria in Giappone con la borsa di Tokyo che ha chiuso la seduta con il Nikkei in rialzo dello 0,73 per cento a 23406 punti. 

In questo contesto sui mercati oggi 11 settembre 2020 non ci sono spunti macro in grado di impattare sugli indici. Il solo dato macro che potrebbe avere un certo effetto è quello relativo all’inflazione in Usa che verrà pubblicato nel pomeriggio.

Ricordo che è possibile sfruttare i market mover non solo per investire in borsa in modo tradizionale ma anche per fare trading attraverso i CFD. Se vuoi imparare ad investire con i Contratti per Differenza, parti dal conto demo che broker autorizzati come eToro (leggi qui la recensione) ti mettono a disposizione. 

Trading CFD su indici e azioni: demo gratis eToro da 100.000€ >>> clicca qui

eToro pratica

Borsa Italiana Oggi 11 settembre 2020: titoli più interessanti

Sono numerosi i titoli che oggi 11 settembre potrebbero registrare variazioni di prezzo di un certo livello. Restando alle sole quotate sul Ftse Mib, non sono da escludere movimenti sulle azioni Atlantia e Fiat Chrysler Automobiles

Il prezzo delle azioni Atlantia potrebbe essere spinto dalle indiscreziondi di stampa lanciate dal Sole 24 Ore secondo cui a fine settembre la holding dovrebbe procedere con la convocazione del consiglio di amministrazione con l’obiettivo di proseguire con scorporo di Aspi. Secondo il quotidiano di Confindustria, Atlantia ha intenzione di muoversi anche senza accordo con la Cassa Depositi e Prestiti.

Per quello che riguarda invece Fiat Chrysler Automobiles, a fare da catalizzatore potrebbero essere le dichiarazioni del numero uno Mike Manley secondo il quale il progetto di fusione con PSA dovereebbe chiudersi entro i primi tre mesi del 2021. 

Infine, tra i titoli da tenere d’occhio, c’è Cattolica Assicurazioni. A fare da driver al titolo oggi potrebbero essere i conti semestrali. Il gruppo assicurativo ha chiuso il primo semestre 2020 con un utile adjusted pari a 80 milioni, in rialzo del 16 per cento rispetto ad un anno fa. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.