Borsa Italiana Oggi 6 gennaio 2020: Ftse Mib chiude a +2,4% ma Diasorin va a picco

Netta prevalenza degli acquisti su Borsa Italiana Oggi 6 gennaio 2020. La seduta dell’Epifania ha portato in dono a Piazza Affari quota 22700 punti. Dopo una mattinata in rialzo contenuto, il Ftse Mib ha quindi preso il largo nel pomeriggio grazie al positivo andamento di Wall Street. Il paniere di riferimento di Piazza Affari ha quindi archiviato la seduta avanti del 2,4 per cento. 

Tra le azioni che hanno segnato gli apprezzamenti più consistenti ci sono state Buzzi Unicem, CNH Industrial e Enel mentre, tra i titoli in maggiore affanno, si sono distinti Diasorin e Recordati.

Nel grafico in basso è riportato l’andamento in tempo reale del Ftse Mib. 

La lista dei titoli migliori della sedutaha compreso:

  • Buzzi Unicem: +7,96 per cento a 21,5 euro
  • CNH Indsutrial: +6,64 per cento a 10,99 euro
  • Enel: +6,36 per cento a 8,92 euro

Tra le azioni che sono hanno registrato i ribassi più consistenti ci sono state: 

  • Diasorin: -3,96 per cento a 161,8 euro
  • Recordati: -3,54 per cento a 43,56 euro
  • Inwit: -3,41 per cento a 9,62 euro

Vuoi fare trading sulle azioni citate attraverso i CFD? Apri un conto demo Plus500 (leggi qui la recensione del broker) e avrai subito la demo gratis per imparare a comprare e vendere CFD Azioni. 

Demo gratis Plus500 per fare trading sulle azioni con i CFD>>>clicca qui

Plus500 CFD su Azioni

Borsa Italiana Oggi 6 gennaio 2020: previsioni apertura 

I futures sui principali indici della borsa di Milano hanno annunciato per oggi 6 gennaio 2020 (il giorno dell’Epifania Piazza Affari è normalmente aperta) un avvio di scambi in rialzo. A spingere sul segno verde la borsa di Milano e, più in generale, tutte le altre piazze europee potrebbe essere il buon andamento messo a segno ieri dalla borsa di Wall Street. 

A New York, infatti, il Dow Jones ha messo a segno una progressione dello 0,55 per cento a quota 30.392 punti, mentre l’indice S&P 500 ha registrato una variazione positiva dello 0,71 per cento a quota 3.727 punti e il Nasdaq ha fatto ancora meglio con un rialzo dello 0,95 per cento a 12.819 punti.

Decisamente diversa, invece, l’aria che si è respirata sul mercato nipponico. La borsa di Tokyo ha infatti chiuso la terza seduta della settimana con il Nikkei in ribasso dello 0,38 per cento a quota 27056 punti. 

Ricordo che se vuoi investire in borsa operando da una sola piattaforma, puoi prendere in considerazione la possibilità di operare attraverso il CFD Trading. Scegliendo un broker autorizzato come ad esempio eToro (qui trovi recensioni e opinioni) puoi investire sia sugli indici di Wall Street che su quelli di Tokyo e Milano attraverso i CFD. Per imparare ad operare puoi usare la comoda demo gratuita che eToro offre (immagine in basso). 

Trading CFD sulle azioni: demo gratis eToro da 100.000€ >>> clicca qui

eToro pratica

Borsa Italiana Oggi 6 gennaio 2020: titoli più interessanti 

Come oggi mattina riportiamo quelli che i titoli che potrebbero mettere a segno le variazioni di prezzo più significative nella seduta del giorno. Per quello che riguarda oggi 6 gennaio, tra le azioni da tenere d’occhio ci sono quelle di alcuni banche e quelle del settore petrolifero. 

Tre i bancari che oggi potrebbero segnare variazioni di prezzo rilevanti: Monte dei Paschi, Unicredit e Mediobanca. Banca MPS rientra di diritto nel paniere delle azioni calde alla luce della forte progressione del 6 per cento messa a segno nella seduta di ieri.

Per quello che invece riguarda Unicredit a fare da driver potrebbero essere le indiscrezioni di stampa pubblicate da La Repubblica secondo cui la banca guidata da Mustier avrebbe chiesto maggiori incentivi per poter procedere ad un’operazione di aggregazione con il Monte dei Paschi. In particolare, secondo il quotidiano, Unicredit avrebbe chiesto “una dote più cospicua di quella preventivata” che arriverebbe ad una cifra nel range tra i 5,5 e i 6 miliardi di euro tra i vari interventi previsti.

Le novità sulla fusione Unicredit Banca MPS possono essere sfruttate per fare trading attraverso i CFD quindi senza bisogno di comprare azioni in senso fisico (qui la demo eToro). 

Oltre a questi titoli bancari, ci sono anche le azioni del settore oil da tenere d’occhio nella seduta di oggi. La forte volatilità registrata dalla quotazione petrolio nelle prime sedute dell’anno nuovo, ha dato molta visibilità ai titoli del comparto e infatti la seduta di ieri si è chiusa con Eni, Saipem e Tenaris in forte evidenza. 

L’accordo raggiunto in seno all’OPEC + sui tagli alla produzione per i prossimi due mesi è una buna notizia per le azioni petrolifere sulle quali è possibile investire attraverso il CFD Trading (qui il sito ufficiale eToro)

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
Capex.com
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Piattaforma di proprietà e MetaTrader 5
Licenza: CySEC
Strumenti Intregrati
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.