Borsa Italiana Oggi 7 gennaio 2022: rimbalzino fallito per il Ftse Mib, Nexi e Iveco le peggiori

Dopo lo scivolone di ieri (giorni dell’Epifania) la borsa di Milano ha aperto la seduta di oggi con un segno positivo che non è però durato fino alla fine. Nel primo pomeriggio, infatti, l’andamento del Ftse Mib è cambiato e le vendite sono tornate ad imporsi. Piazza Affari ha quindi fallito la prova del rimbalzo dopo il forte ribasso rimediato nella giornata di ieri quando a fare la differenza erano state le preoccupazioni per un possibile aumento dei tassi di riferimento da parte della Federal Reserve Usa. 

Parlando di numeri alle ore 17,30, il Ftse Mib evidenziava un calo dello 0,13 per cento a 27618 punti. Il grafico in basso riproduce l’andamento dell’indice derivato Italy 40 e può essere usato per definire la propria strategia trading giornaliera. 

Tra le quotate migliori della seduta di oggi ci sono state STM e Banco BPM. La prima, dopo una giornata vissuta sempre in vetta, ha evidenziato un rialzo del 3,66 per cento a 44,38 euro mentre la quotata del settore bancario ha chiuso avanti del 2,39 per cento a 2,82 euro. Tra le quotate in ribasso, invece, a fare peggio sono state Nexi che ha chiuso in calo del 3,07 per cento a quota 14,04 euro e Iveco che ha rimediato una flessione del 2,92 per cento a 10,29 euro. 

Chi fosse interessato ad investire sulle azioni che abbiamo citato (sia quelle che si muovono in rialzo che quelle in ribasso), può prendere in considerazione la possibilità di operare con il CFD Trading. Scegliendo un broker autorizzato come ad esempio Plus500 (leggi qui la nostra recensione) è possibile avere subito la demo gratuita da 40 mila euro virtuali da usare per imparare a comprare e vendere CFD azioni senza correre il rischio di perdere soldi veri. Per attivare l’account dimostrativo non serve lasciare il sito ma è sufficiente seguire l’immagine in basso.

Plus500 Trading CTA

Borsa Italiana oggi 7 gennaio 2022: i temi della giornata

Per investire in borsa (qui la guida completa per principianti) è necessario avere sempre il polso della giornata. Ciò significa conoscere i temi caldi che possono avere un impatto sull’umore degli investitori. 

I grandi driver di oggi riguardano la rivolta in Kazakistan e la pubblicazione della trimestrale Samsung. Per quello che riguarda la prima questione, dopo giorni di scontri anche molto duri, l’ordine sembrerebbe essere stato ristabilito. Il governo ha ripreso il controllo di tutta la situazione. Nonostante questa normalizzazione, però, i prezzi delle materie prime (petrolio e gas) continuano a restare alti visto e considerato che il paese asiatico è tra i principali produttori di molte risorse naturali. Queste alte quotazioni potrebbero condizionare l’andamento in borsa di titoli come Eni, Saipem e Tenearis (settore oil). 

Per investire sulle quotate del settore petrolifero, si può prendere in considerazione la possiibilità di operare con il broker eToro (qui trovi la recensione di Borsa Inside). Questa piattaforma ha il grande vantaggio di non prevedere commissioni nel trading sulle azioni e in più la demo di prova è sempre gratis. 

Con eToro puoi fare trading sulle azioni senza commissioni>>>clicca qui per attivare la demo, è gratis

0 commissioni%20broker

Per quello che riguarda Samsung, il colosso tech asiatico ha chiuso il quarto trimestre con un utile operativo pari a 11,5 miliardi di dollari, leggermente sotto le attese del consensus a causa dei piani di remunerazione, ricavi in rialzo del 23 per cento vendite di smartphone cresciute di oltre il 50 per cento. Il titolo Samsung è stato premiato dagli investitori in borsa per una ragione ben precisa: l’impatto della crisi dei semiconduttori sembra essere ridimensionato. Non è un caso che su Borsa Italiana Oggi 7 gennaio, il titolo STM stia registrando un forte apprezzamento in avanti. 

Ancora in relazione ai temi caldi della giornata, ricordiamo che oggi, sul fornte macro, è prevista la pubblicazione del dato sull’occupazione negli Stati Uniti nel mese di dicembre. La stima occupati ADP pubblicata lo scorso mercoledì ha sorpreso gli investitori. Per quello che riguarda il dato di oggi, invece, gli analisti di Oanda ritengono che con una previsione media di circa 400.000 posti di lavoro “è probabile che avremo bisogno di un numero inferiore a 250k, o superiore a 550.000, per avere uno scenario Fed risk-on, o risk-off”.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.