Borsa Italiana Oggi 14 settembre 2022: Ftse Mib resiste a crollo Wall Street. Titolo bancari in vetta

stacco dividendi Ftse Mib

La borsa di Milano è riuscita a resistere al crollo di Wall Street e a mantenere la posizione. Il Ftse Mib, dopo aver aperto gli scambi con un leggero rosso, si è portato su un verde che è durato fino alla fine della sessione.

Nonostante una situazione tutto sommato tranquilla, i titoli che sono stati al centro di forti oscillazioni di prezzo non sono mancati. A guidare il rialzo sono stati i bancari con Banco BPM e BPER Banca in forte evidenza. Al ribasso, invece, hanno colpito le vendite che hanno interessato il settore utility con Hera e A2A.

Come sempre vediamo adesso un pò di numeri provvisori. Alle ore 17.30 il Ftse Mib segnava un rialzo dello 0,45 per cento a quota 22411 punti.

L’elenco delle quotate migliori è il seguente:

  • Nexi: +3,78 per cento a 8,82 euro
  • BPER Banca: +3,76 per cento a 1,66 euro
  • Banco BPM: +3,16 per cento a 2,80 euro

Tra i titoli che hanno subito le vendite più forti ci sono stati:

  • Hera: -3,61 per cento a 2,43 euro
  • A2A: -2,76 per cento a 1,07 euro
  • Interpump: -2,47 per cento a 34,76 euro

Fuori dal Ftse Mib, segnaliamo il ribasso del 3,72 per cento in atto su MPS. La quotata senese evidentemente ha scontato le prese di profitto dopo il rally delle ultime sedute.

Borsa Italiana Oggi 14 settembre 2022: previsioni apertura

Cosa succederà su Borsa Italiana oggi 14 settembre dopo che ieri la piazza di Wall Street ha chiuso la sessione con un forte calo in scia ai deludenti dati sull’inflazione Usa nel mese di agosto? Non serve andare a guardare l’andamento dei futures (che pure è molto esplicito) per comprendere quello che potrebbe avvenire sull’azionario italiano dopo il tracollo di Wall Street. Chi ha un minimo di esperienza sui mercati, infatti, sa perfettamente che oggi la borsa di Milano (e più in generale tutti gli altri mercati europei) sono condannati ad aprire gli scambi in ribasso.

Del resto anche la borsa di Tokyo è stata condannata al rosso dalla pessima performance di Wall Street. Più nello specifico a Tokyo l’indice Nikkei 225 ha mandato in archivio la seduta di metà settimana con un calo di ben il 2,78 per cento precipitando a quota 27.819 punti. Una prestazione disastrosa frutto di un’altra prestazione disastrosa, quella di New York. La borsa Usa ha infatti chiuso la seduta di ieri con l’indice Dow Jones in ribasso del 3,94 per cento a 31.105 punti, l’S&P 500 in calo del 4,32 per cento a 3.933 punti e il Nasdaq che ha lasciato sul parterre il 5,16 per cento precipitando a 11.634 punti. In pratica, con la prestazione catastrofica di ieri, la borsa Usa ha letteralmente bruciato i rialzi emersi nelle ultime sedute.

La responsabilità del crollo è stata del deludente dato sull’inflazione Usa di agosto. I prezzi al consumo nel mese di riferimento hanno registrato un aumento dello 0,1 per cento su base mensile e una crescita dell’8,3 per cento su base annuale (contro l’8,5 per cento del mese di luglio). Il problema è che il consensus degli analisti si attendeva un calo dello 0,1 per cento su base mensile (e invece c’è stato un aumento) e un rialzo dell’8,1 per cento su base annua (e invece l’incremento è stato dell’8,3 per cento). Quale è il rischio che si profila con questi dati? Più che di rischio si dovrebbe parlare di pressochè certezza che la FED prosegua con la sua politica monetaria da falco. Insomma la banca centrale americana aumenterà i tassi di interesse e lo farà in modo duro anche perchè l’inflazione continua ad essere superiore alle attese.

Chi è solito investire in borsa dovrebbe quindi prepararsi ad un nuovo periodo di forte volatilità. Una situazione che si può cavalcare facendo trading con i CFD. A tal riguardo ricordiamo che il broker eToro offre sempre la demo gratuita da 100 mila euro per consentire ai trader di imparare a tradare senza correre il rischio di perdere soldi veri. La demo eToro può essere attivata seguendo il link in basso senza bisogno di lasciare il sito.

Scopri qui eToro>>> account gratis e 100.000 euro virtuali per imparare a fare CFD trading

etoro demo gratuito

Borsa Italiana Oggi 14 settembre 2022: titoli da seguire

Andare a caccia di azioni interessanti in un contesto come quello attuale non è semplice. Ciò premesso, un titolo che oggi è da tenere d’occhio è Stellantis. La quotata del settore automotive e la società General Motors Holdings (controllata da General Motors Company) hanno reso noto di aver firmato un accordo per il riacquisto di 69,1 milioni di azioni ordinarie Stellantis che rappresentano circa il 2,2 per cento del capitale della casa automobilistica su base diluita. Il prezzo di riacquisto che GMH dovrà pagare a Stellantis è pari a 923,25 milioni di euro.

Altra quotata del Ftse Bib da tenere d’occhio è BPER Banca. La quotata emiliana proprio ieri ha collocato un bond subordinato Lower Tier 2 ottenendo un ottimo riscontro (rendimento in area 9 per cento).

A proposito di azioni ricordiamo che scegliendo il broker eToro è possibile fare trading online sulle azioni a zero commissioni. In più eToro consente anche di iniziare ad operare con un deposito minimo di soli 50 dollari.

Clicca qui per andare sul sito eToro e aprire un conto >>>

Ultima segnalazione in vista dell’apertura della seduta di oggi è per Monte dei Paschi. In scia alle indiscrezioni sull’aumento di capitale, la quotata senese ha chiuso le ultime due sedute con un forte verde. Il rialzo proseguirà anche oggi?

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.