Borsa Italiana crolla ancora: nessun titolo oggi positivo

La ripartenza è durata appena un giorno e per Borsa Italiana è nuovamente profondo rosso. La penultima seduta della settimana di piazza affari si è aperta con una netta prevalenza del segno rosso. Alla base del sell-off c’è ancora l’emergenza coronavirus. Le novità delle ultime ore in merito all’epidemia inquadrano una situazione in progressivo peggioramento praticamente in tutto il mondo. L’emergenza non è quindi circoscritta a pochi paesi ma anzi ogni nazione sta registrando un crescendo di casi anche autotoctoni e questo spiega perchè, come già avvenuto nei giorni scorsi, tutte le borse mondiali crollano

In un contesto simile è ovvio che le preoccupazioni degli investitori siano sempre più forti. Dinanzi ad un’emergenza che appare ogni giorno sempre più grave, i traders reagiscono nel solo modo possibile: scappare dall’azionariato.

LEGGI ANCHE – Come investire su Borsa Italiana considerando il fattore coronavirus

Venendo ai numeri di Borsa Italiana oggi 27 febbraio, il Ftse Mib dopo circa un’ora dall’avvio degli scambi segna un ribasso del 2,13 per cento a quota 22923 punti. I numeri dicono tutto e quindi quello che emerge dall’avvio di contrattazioni è che il Ftse Mib è sceso sotto quota 24mila punti. Tutti i titoli sono in ribasso tanto che sul paniere azionario principale non c’è una sola quotata in verde. Nel momento in cui è in corso la redazione del post il prezzo delle azioni Juve segna un deprezzamento del 4,7 per cento, STM è in calo del 4 per cento e ancora Amplifon è il flessione del 3,63 per cento e le azioni Prysmian segnano un ribasso del 3,55 per cento. 

Il fatto che il titolo Juve sia oggi il peggiore della seduta non è una casaulità. Juventus paga oltre che il generale sentiment negativo causato dal coronavirus anche la sconfitta per 1 a 0 rimediata nella gara di andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Lione. Il KO potrebbe complicare il passaggio della Juve al turno successivo e questo sarebbe un problema per la società.

A parte il caso specifico della Juve, a rafforzare oggi la tendenza ribassista è un report di Moody’s. Gli analisti hanno detto chiaro e tondo che il mondo potrebbe cadere in una pandemia globale che avrebbe come risultato una forte spirale recessiva. Secondo lo chief economist dell’agenzia internazionale Mark Zandi, è palese che il coronavirus abbia avuto un impatto molto forte sull’economia cinese ma adesso effetti negativi potrebbero esserci in tutto il mondo. 

Scrive a tal riguardo l’analista che “È probabile una recessione globale se Covid-19 diventa una pandemia, e le probabilità di ciò sono sgradevolmente alte e in aumento con l’aumentare dei contagi in Italia e Corea“.

Stando alle previsioni di Moody’s l’economia mondiale dovrebbe subire un impatto sul PIL dell’1 per cento nel primo trimestre 2020. Per quello che riguarda le stime sull’intero anno gli analisti non hanno escluso un rallentamento dello 0,4 per cento al 2,4 per cento contro la precedente stila che dava il Prodotto Interno Lordo globale al 2,8 per cento. 

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.