Borsa Italiana Oggi (8 settembre 2020): Ftse Mib in forte ribasso, crollano Tenaris e Eni

Previsioni smentite su Borsa Italiana Oggi 8 settembre. Contrariamente a quello che si poteva ipotizzare, infatti, il Ftse Mib non ha avviato la sessione con un rialzo ma bensì con un calo. Il paniere di riferimento di Piazza Affari all’inizio è sceso di circa mezzo punto percentuale attestandosi poco sopra i 19600 punti per poi allargare il passivo e precipitare in area 19400 punti. La flessione è diventata sempre più marcata a causa delle indicazioni negative in arrivo dai futures sul Nasdaq (Tesla e Apple crollano nel premarket) e poi confermate dall’andamento di Wall Street in apertura.

Netta la prevelanza dei titoli in ribasso con i verdi che sono via via diminuiti in concomitanza con l’allargamento del rosso del paniere di riferimento. 

Nel grafico seguente è riportato l’andamento in tempo reale del Ftse Mib.

La lista dei titoli migliori oggi 8 settembre 2020 ha incluso: 

  • Pirelli: +3,29 per cento a 3,79 euro
  • CNH Industrial: +1 per cento a 7,07 euro

La lista delle azioni che invece hanno registrato i ribassi più forti ha compreso: 

  • Tenaris: -4,02 per cento a 4,60 euro
  • Eni: -3,46 per cento a 7,50 euro
  • Unicredit: -3,34 per cento a 7,89 euro

Per speculare sull’andamento dei prezzi delle azioni citate, puoi utilizzare il CFD Trading. Scegliendo un broker affidabile come ad esempio IG (leggi qui la recensione completa) avrai il conto demo gratuito per imparare a comprare e vendere CFD Azioni senza correre il rischio di perdere soldi reali. In particolare IG ti offre 30mila euro virtuali per esercitarti in modalità demo.  

>>> Demo IG gratis: subito per te €30.000 virtuali per testare la piattaforma

Borsa Italiana Oggi 8 settembre 2020 previsioni apertura 

Piazza Affari potrebbe registrare un rialzo in avvio di contrattazioni nella seconda seduta della settimana. E’ questa l’indicazione che arriva dai futures sui principali indici di Borsa Italiana. Il contesto di riferimento relativo ad oggi 8 settembre, vede la borsa di Tokyo aver archiviato la sessione con l’indice Nikkei in progressisone dello 0,8 per cento a 23247 punti. Nessun riferimento utile per capire come posizionarsi sull’azionariato, è invece arrivato dalla borsa ameroicana che ieri è rimasta chiusa per festività. 

Tra le azioni che su Borsa Italiana Oggi potrebbero registrare le più significative variazioni di prezzo ci sono: Mediaset, Tiscali e, per quello che riguarda il Ftse Mib, Banco BPM. Prima di analizzare i motivi per cui questi titoli potrebbero variare di prezzo nella seduta di oggi, ricordo che per investire in borsa senza comprare titoli, si può operare attraverso i Contratti per Differenza. Se vuoi imparare a fare CFD Trading parti dal conto demo che broker autorizzati come eToro (leggi qui la recensione) ti mettono a disposizione gratuitamente. Tra l’altro con eToro non ci sono commissioni nel trading sulle azioni come puoi leggere in questa guida

eToro – Zero commissioni nel trading sulle azioni >>> prendi qui la demo gratis

eToro 0 Commissioni%20%281%29

Banco BPM è uno dei pochi titoli del Ftse Mib che oggi 8 settembre potrebbero registrare movimenti interessanti. Il driver è rappresentato dal collocamento di un bond subordinato Tier2 per un controvalore pari a 500 milioni di euro, avvenuto ieri. Il nuovo prestito obbligazionario emesso da Banco BPM era destinato ad investitori istituzionali. Le nuove obbligazioni che sono state emesse dal Banco BPM hanno scadenza 10 anni e potranno essere rimborsate anticipatamente dopo i primi 5 anni.

Per quello che invece riguarda Mediaset, la quotata del Biscione viene da una serie di sedute rialziste. Secondo quanto affermato dal quotidiano La Repubblica, è possibile che i manager di Vivendi e di Mediaset si incontrino per avviare un tavolo delle trattative. Sempre stando ai rumors, il nuovo piano dovrebbe essere basato su una sinergia dei contenuti che unisca Italia e Spagna, lasciando aperta la porta anche da altre realtà europee. 

Per finire, tra i titoli interessanti c’è anche Tiscali. La quotata sarda ha registrato nelle ultime sedute una volatilità molto forte. Alla raffica di acquisti seguita all’annuncio di un accordo con Telecom Italia, ha poi fatto seguito una violenta presa di profitto da parte degli investitori. Intanto dalla comunicazioni sulle partecipazioni rilevanti che la Consob ha diffuso ieri 7 settembre, si apprende che il 31 agosto Investment Construction Technology Group ha ridotto al 2,132 per cento la quota detenuta nel capitale della compagnia. La stessa Consob ha anche messo in evidenza che il 28 agosto la quota detenuta dall’azionista in Tiscali era già scesa dal 9,334 per cento al 3,012 per cento. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Italiana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.