Borsa Italiana Oggi 27/11/2020: FTSE MIB chiude in rialzo dello 0,68%

Le borse europee chiudono positive, con un incremento pressoché omogeneo. Su tutte spicca però proprio Milano, che rimbalza dello 0,68%, portando la prestazione settimanale in aumento del 2,6%. Bene anche Parigi, con un + 0,56%, così come Francoforte + 0,37% e Madrid + 1,06%, nonostante il peso negativo delle prestazioni di banco Sabadell, affossata dallo stop delle trattative per la fusione con Bbva.

La situazione a un’ora dalla chiusura

Anche nel pomeriggio si confermano i buoni presupposti della Borsa Italiana, che ribadisce la propria posizione di guida nelle principali piazze finanziarie europee. Nel listino principale i migliori titoli sono ancora una volta Hera, che cresce del 3,69% trainata dal buon esito del collocamento del prestito obbligazionario, e Telecom Italia, che rallenta la crescita con un + 2,51%, a 0,405 euro, ma rafforzando comunque uno scenario rialzista.

Tra i bancari ancora in buon spolvero BPER, + 2,22% a 1,518 euro, mentre sale dell’1,91% a 26,71 euro Prysmian,

Commento di fine mattina: Hera cresce su buone notizie dal prestito obbligazionario

A fine mattina l’indice FTSE MIB consolida i propri guadagni, con un incremento del listino dello 0,42% a 22.293,97 punti, dimostrandosi così poco mosso rispetto al nostro aggiornamento di metà mattina.

Rileviamo la buona prestazione di Telecom Italia, che guadagna ancora qualcosa salendo su 0,407 euro, così come il best performer Hera, che sale del 4,078% a 3,214 euro. Il gruppo sembra beneficiare del successo del collocamento del prestito obbligazionario per investitori qualificati da 500 milioni di euro, con durata pari a 10 anni.

La nuova emissione ha infatti riscontrato un immediato interesse da parte degli investitori europei, tanto che in una sola giornata sono pervenuti ordini per 4 volte l’offerta.

Commento di metà mattina: Telecom Italia e Diasorin in buono spolvero

Accelerazione per l’indice FTSE MIB a metà mattina. Alle 10.30 il principale indicatore di Borsa Italiana cresce infatti dello 0,48% a 22.308,68 punti, con Telecom Italia ancora in grande evidenza, in spinta del 2,28% a 0,404 euro. Tra i titoli del paniere la migliore prestazione è tuttavia quella di Hera, che sale del 2,53% a 3,166 euro, mentre tra i bancari spicca la performance di Bper Banca, + 1,68% a 1,51 euro.

Per quanto concerne il titolo telefonico, la compagnia tocca i massimi da fine settembre grazie al via libera dell’antitrust europeo al conferimento in FiberCop della rete secondaria e dell’ingresso di KKR e Fastweb. Ricordiamo che FiberCop è lo strumento creato allo scopo di integrarsi con Open Fiber per poter creare una rete unica nazionale in fibra ottica.

Secondo alcuni rumors riportati dalla stampa, Enel potrebbe prendere la decisione di vendita del 50% di Open Fiber il prossimo 17 dicembre, data in cui è previsto il consiglio di amministrazione. L’uscita di scena di Enel potrebbe costituire un passaggio fondamentale per poter giungere alla rete unica.

Molto bene anche la prestazione di Diasorin, che guadagna terreno dopo i dubbi sollevati da alcuni studiosi sulla consistenza dei test che hanno stabilito un’efficacia del 90% del vaccino anti-Covid di AstraZeneca e Università di Oxford. Il CEO di AstraZeneca ha infatti dichiarato che sarà necessario un nuovo test che possa validare il precedente, ma Diasorin si muove in controtendenza poiché maggiormente impegnata nella produzione di test molecolari (tamponi) per rilevare positività al virus.

FTSE MIB 27/11/2020 – Commento di apertura

Lieve rialzo per l’indice FTSE MIB in apertura della giornata odierna, con la Borsa Italiana in aumento dello 0,15% a 22.234,78 punti con il suo indicatore di principale riferimento.

Tra i titoli di maggiore spicco, rileviamo l’incremento di Telecom Italia, che cresce dell’1,14% a quota 0,4 euro. Proprio questa soglia sembra essere per TIM un’area di grande riferimento: se il titolo riuscirà infatti a consolidare sopra questa soglia, potrebbe uscire in maniera stabile da un range di negoziazione nella quale è entrato in seguito alla pandemia da Covid. Dunque, bisognerà comprendere se nelle prossime ore riuscirà l’accelerazione verso la soglia di 0,43 euro.

Tra gli altri titoli che occorrerà cercare di valutare con attenzione oggi c’è anche quello ENI, che non sembra aver beneficiato delle ultime indiscrezioni sulla possibilità di una potenziale rinegoziazione dell’accordo in Mozambico.

Infine, tra le aperture più incisive segnaliamo quella di Diasorin, che spinge le proprie quotazioni del 2,36% a 173,2 euro, così come quelle di Hera (+ 1,3% a 3,128 euro) e Inwit (+ 1,24% a 10,63 euro).

Ricordiamo con l’occasione che è possibile investire sui titoli del FTSE MIB attraverso una sola piattaforma sia sull’indice che sulle azioni al rialzo e al ribasso, scegliendo un broker autorizzato come ad esempio IG (leggi qui la recensione) che ti offre la demo gratuita da 30 mila euro per fare pratica senza rischi.

CFD Trading sulle azioni con IG>>> usa qui la demo gratuita

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.