Borsa Italiana Oggi 25 gennaio 2022: il rimbalzo c’è stato ma Leonardo è affondata

Andamento riazista per la borsa di Milano nella seconda seduta della settimana. Dopo il tracollo rimediato nella sessione di ieri, oggi 25 gennaio 2022 è avvenuto il più classico dei tentativi di rimbalzo. L’entità della progressione è stata però esigua e decisamente meno consistente rispetto al rosso emerso nella sessione di ieri.

Ad ogni modo, grazie alla particolare intonazione di alcuni titoli come ad esempio Tenaris e Saipem, il Ftse Mib si è riportato in area 26000 punti. Se è vero che su Borsa Italiana c’è stata prevalenza di segni positivi, è altrettanto vero che i rossi comunque non sono mancati. Il titolo che ha registrato le vendite più forti è stato Leonardo. 

Parliamo di numeri: alle ore 17,30 il paniere di riferimento di Piazza Affari registrava un rialzo dello 0,22 per cento a quota 26030 punti. 

Il grafico in basso riproduce l’andamento del derivato Italy40 e può essere utilzzato per definire le proprie strategie trading intraday. 

L’elenco delle quotate migliori della seduta di oggi ha compreso: 

  • Tenaris: +4,62 per cento a 10,30 euro
  • Saipem: +3,5 per cento a 1,96 euro
  • Eni: +3,22 per cento a 13,09 euro

Tra i titoli che invece sono alle prese con i ribassi più ampi ci sono stati: 

  • Leonardo: -5,7 per cento a 6,22 euro
  • Amplifon: -3,52 per cento a 35,93 euro
  • FinecoBank: -3,12 per cento a 14,44 euro

Per fare trading online sulle azioni che oggi registrano le variazioni di prezzo più consistenti, puoi operare attraverso i CFD. Scegliendo un broker autorizzato come Plus500 (leggi qui la recensione completa) è possibile avere subito la demo gratuita da 40 mila euro virtuali con la quale imparare a comprare e vendere CFD azioni senza correre il rischio di perdere soldi veri. 

Plus500 Trading CTA

Borsa Italiana Oggi 25 gennao 2022: pre market

Per la borsa di Milano quella di ieri è stata una sessione da dimenticare. Il Ftse Mib, pesantissimo fino dall’avvio degli scambi, ha poi chiuso la giornata con un crollo del 4 per cento. Dinanzi ad una flessione simile (comune, comunque, anche a tutte le altre borse europee) gli investitori si chiedono cosa potrebbe oggi avvenire all’azionariato italiano. Ci sarà un rimbalzo oppure è più probabile una prosecuzione del trend al ribasso? Per provare a dare una risposta a questi interrogativi già prima dell’avvio degli scambi, è utile analizzare l’andamento dei futures e riflettere sui dati di chiusura della borsa di Tokyo oggi e di quella di Wall Street nella sessione di ieri. 

Iniziamo subito dal pre-market. Le indicazioni che arrivano dai futures sul Ftse Mib sono positive e questo potrebbe prospettare un avvio di contrattazioni all’insegna del recupero. Poco convergenti le indicazioni che invece arrivano dal conetsto di riferimento. La borsa di Tokyo ha infatti chiuso la sessione di oggi con l’indice Nikkei in ribasso dell’1,66 per cento a 27.131 punti. La flessione della piazza nipponica non deve stupire più di tanto visto che tutte le borse asiatiche oggi si sono mosse in ribasso. 

Leggera prevalenza degli acquisti, invece, a Wall Street. La borsa Usa ha mandato in archivio la prima seduta della settimana con il Dow Jones avanti dello 0,29 per cento a 34.365 punti, mentre l’S&P 500 ha messo in cassaforte lo 0,28 per cento salendo a 4.410 punti e il Nasdaq, facendo meglio di tutti, ha chiuso con una progressione dello 0,68 per cento a quota 13.855 punti. L’aspetto più interessante della prima seduta settimale della borsa Usa è il modo con cui sono maturati questi ribassi. Per gran parte della sessione, infatti, gli indici Usa era tinti di rosso con ribassi compresi tra il 2 e il 3 per cento. Successivamente, a dimostrazione della forte volatilità vissuta dall’azionario Usa, gli indici sono passati in verde. 

A proposito di volatilità ricordiamo che la presenza di forti oscillazioni di prezzo è l’ideale per fare trading online. Fondamentale, però, è scegliere un broker autorizzato per operare. La nostra preferenza va ad eToro (leggi qui la recensione completa), piattaforma trading che mette a disposizione dei suoi clienti il conto demo gratuito da 100 mila euro virtuali per imparare a fare pratica senza rischi. 

Scopri qui eToro>>> account gratis e 100.000 euro virtuali per imparare a fare CFD trading

etoro demo gratuito

Borsa Italiana Oggi 25 gennaio 2022: titoli più interessanti 

Quali sono le quotate che oggi potrebbero evidenziare le variazioni di prezzo più consistenti? Conoscere l’identità di questi titoli già prima dell’avvio delle contrattazioni significa avere la possibilità di posizionarsi per tempo. 

Le due quotate che secondo noi sono da monitorare sono: Unicredit e Diasorin. La banca guidata da Orcel potrebbe essere condizionata da alcuni aggiornamenti sul buy-back. Unicredit ha reso noto di aver comprato nelle sedute di Borsa Italiana comprese tra il 17 e il 21 gennaio 2022, 7,02 milioni di azioni proprie, al prezzo medio ponderato di 13,375 euro per azione. Il controvalore complessivo dell’operazione è stato pari a 93,93 milioni di euro. 

Questa notizia può essere sfruttata per fare trading online sulle azioni Unicredit. A tal riguardo ricordiamo che scegliendo il broker eToro non sarà necessario pagare commissioni (offerta valida solo per il trading azionario). 

Con eToro puoi investire in azioni senza pagare commissioni>>>clicca qui per attivare la demo gratuita

0 commissioni%20broker

Per quello che riguarda Diasorin, ieri la quotata ha sofferto tantissimo in scia alla notizia del rinvio a giudizio del CEO, Carlo Rosa, nell’ambito dell’inchiesta che è stata aperta dalla Procura della Repubblica di Milano in relazione all’ipotesi di reato di insider trading

In merito a questa novità Diasorin ha diramato una nota con la quale si conferma la piena fiducia nell’operato del proprio amministratore delegato e si auspica che venga fatta luce sulla sua estraneità a tale fattispecie. 

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.