Borsa Italiana Oggi 8 marzo 2022: Ftse Mib a +0,8%, Saipem e Unipol in vetta

Ed ecco la borsa di Milano che in pochi si aspettavano! Contrariamente a quelle che erano le aspettative, infatti, il Ftse Mib non solo non ha aperto gli scambi in flessione ma ha addirittura registrato un vero e proprio rimbalzo almeno fino a metà giornata quando l’entità del verde ha perso vigore. 

Come spesso accade in queste situazione, a fare meglio sono state le quotate che, nei giorni scorsi, erano state maggiormente bersagliate dalle vendite come ad esempio Unicredit e Telecom Italia. Un particolare molto significativo è il fatto che alle ore 17,30 sul paniere di riferimento della borsa di Milano ribassi più ampi riguardavano colossi farmaceutici come Recordati e Diasorin. 

Per aiutare i nostri lettori ad avere un’idea più chiara della situazione, vediamo un pò di numeri. Alle ore 17,30 il Ftse Mib segnava un rialzo dello 0,8 per cento a quota 22338 punti. Il grafico in basso (Italy 40) è molto chiaro su quello che è stato il trend in borsa oggi. 

Plus500 Trading CTA

La lista delle quotate migliori della sessione odierna ha compreso: 

  • Saipem: +13 per cento a 1,03 euro
  • Unipol: +6,81 per cento a 3,95 euro
  • Unicredit: +6,12 per cento a 9,01 euro

Tra le quotate in ribasso, invece, a fare peggio sono state: 

  • Amplifon: -4,72 per cento a 34,96 euro
  • Interpump: -4,14 per cento a 40,32 euro
  • Diasorin: -3,88 per cento a 122,75 euro

Per investire sulle quotate del Ftse Mib che oggi sono alle prese con le variazioni di prezzo più forti si può operare con il CFD trading. Broker autorizzati come ad esempio Plus500 offrono un conto demo gratuito per imparare a fare pratica senza correre il rischio di perdere soldi veri. Per attivare l’account dimostrativo Plus500 è sufficiente seguire il link in basso. 

Plus500 Trading CTA

Borsa Italiana oggi 8 marzo 2022: pre market

Non c’è da attendersi nulla di buono dall’apertura di Borsa Italiana oggi 8 marzo 2022. E’ questa la frase che si sente ripetere con sempre più frequenza tra gli addetti ai lavori. Una consapevolezza che trova conferma non solo dal trend delle ultime settimane ma anche dalle indicazioni che arrivano dai futures sul Ftse Mib. I contratti derivati sul paniere di riferimento di Piazza Affari sono tutti impostati in negativo.

E negative sono anche le indicazioni che arrivano dalle tradizionali borse di riferimento. Sia la borsa di Tokyo oggi che quella di Wall Street nella sessione di ieri hanno infatti chiuso con un pesante passivo. Vediamo più nel dettaglio.

A Tokyo l’indice Nikkei ha mandato in archivio la sessione di oggi con un ribasso dell’1,71 per cento a 24.791 punti, praticamente sui minimi della seduta a dimostrazione dell’enorme incertezza che caratterizza il sentiment degli investitori. Inequivocabile prevalenza dei segni negativi anche sui listini della borsa Usa. A New York il Dow Jones ha mandato in archivio la giornata con un calo del 2,37 per cento a 32.817 punti. Hanno fatto addirittura peggio gli altri indici con l’S&P 500 che ha perso il 2,95 per cento a 4.201 punti e il Nasdaq che è addirittura crollato del 3,62 per cento scivolando a 12.831 punti.

Un vero e proprio disastro per l’azionariato Usa ma anche una situazione che può essere sfruttata operando al ribasso. Ricordiamo che fare short tradinng (investire al ribasso) non è semplice e per questo è sempre consigliabile fare prima pratica con un conto demo come quello offerto gratuitamente dal broker eToro (leggi qui la nostra recensione). Ricordiamo che questa piattaforma consente anche di iniziare a fare trading online con soldi veri a partire da un deposito minimo iniziale di soli 50 euro. Per attivare l’account demo è sufficiente seguire il link in basso. 

Scopri qui eToro>>> account gratis e 100.000 euro virtuali per imparare a fare CFD trading

etoro demo gratuito

Borsa Italiana Oggi 8 marzo 2022: i titoli più interessanti

Come di consueto vediamo adesso quali sono le azioni che oggi potrebbero evidenziare i movimenti di prezzo più significativi sul Ftse Mib. Come nei giorni scorsi, c’è da attendersi un forte dinamismo sia tra i titoli del settore petrolifero che tra quelli del comparto industriali. I primi potrebbero beneficiare dell’impennata del prezzo del petrolio a 140 dollari al barile (contratto sul Brent). Per quello che riguarda le banche, invece, è ipotizzabile che anche oggi possa proseguire il forte sell-off avviato nei giorni scorsi in scia all’introduzione di forti sanzioni contro la Russia. Nell’ambito del settore bancario, particolarmente esposta alle vendite ha mostrato di essere Unicredit. 

Oltre ai titoli dle settore oil e alle banche, massima attenzione anche sulle azioni Telecom Italia. L’ex monopolista nella seduta di ieri è stato al centro di una fortissima volatilità. Nelle sessioni precedenti, Unicredit era colata a picco in scia alla pubblicazione dei conti 2021, periodo mandato in archivio con una perdita e senza alcun dividendo. 

Ricordiamo ai lettori interessati che oggi è possibile fare trading online sulle azioni senza commissioni. A prevedere questa possibilità è il broker eToro.

Con eToro puoi fare trading azionario senza commissioni>>>clicca qui per andare sul sito ufficiale del broker

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.