Borsa Italiana Oggi 16 novembre 2022: ribasso in avvio. Downgrade sulle azioni Telecom Italia

apertura ftse mib

Andamento al ribasso per la borsa di Milano nella seduta di metà settimana. Come da attese il Ftse Mib ha aperto gli scambi con una leggera flessione negativa che poi ha trovato consolidamento nel corso delle fasi successive. Dopo metà seduta il paniere di riferimento di Piazza Affari segna un ribasso dello 0,6 per cento a quota 24554 punti.

Nonostante la prevalenza dei rossi, non mancano i titoli che stanno apprezzando variazioni anche di una certa rilevanza. E’ questo il caso di Tenaris e Leonardo che, come già avvenuto ieri, figurano ai piani alti del listino di riferimento.

Sul fronte opposto, ossia tra le quotate in calo, a fare peggio sono Telecom Italia e Amplifon. Nulla di cui stupirsi per il calo del colosso delle telecomunicazioni visto che proprio nel pre-market di oggi è arrivato un pesante downgrade da parte degli analisti di Fitch. Gli esperti hanno anche ribadito le prospettive negative sul futuro del rating di TIM.

Borsa Italiana oggi 16 novembre 2022: pre market

Cosa succederà in apertura di contrattazioni su Borsa Italiana oggi 16 novembre 2022? A prevalere saranno gli acquisti oppure le vendite? Per rispondere a queste domande iniziamo con il dare un occhio all’orientamento dei futures sul Ftse Mib. I contratti derivati sono impostati su un leggero ribasso e questo è un segnale concreto circa la possibilità che la borsa di Milano oggi possa aprire gli scambi con una leggera flessione.

Lo scenario prudenziale trova supporto anche nelle prestazioni evidenziate da Tokyo (sessione di oggi) e Wall Street (seduta di ieri). Entrambi le piazze hanno mandato in archivio la seduta con debolissime variazioni di prezzo. Il clima di incertezza che si è respirato sulla borsa del Giappone e su quella americana è frutto della recrudescenza delle preoccupazioni in merito al rischio geopolitico. E’ notizia di ieri che un missile probabilmente ucraino è caduto, per errore, sul suolo polacco (la Polonia è membro della Nato).

In questo contesto la borsa di Wall Street ha mandato in archivio la seduta di ieri con il Dow Jones in rialzo dello 0,17 per cento a quota 33.593 punti, l’S&P500 avanti dello 0,87 per cento a 3.992 punti e il Nasdaq che, facendo meglio degli altri tre panieri, ha chiuso le contrattazioni con una progressione dell’1,45 per cento salendo a quota 11.358 punti.

Ancora più incerta la chiusura della borsa del Giappone. A Tokyo l’indice Nikkei ha archiviato le contrattazioni con un rialzo minimo dello 0,14 per cento a quota 28.028 punti.

Ricordiamo che i movimenti di prezzo messo a segno dai principali indici di borsa si possono sempre usare per fare trading attraverso i CFD. Scegliendo un broker autorizzato come eToro è possibile avere la demo gratuita da 100 mila euro virtuali con la quale imparare a fare pratica senza rischi. L’account dimostrativo eToro si può attivare dal link in basso.

Clicca qui per aprire un conto demo eToro>>>subito 100 mila euro virtuali per fare pratica senza rischi

demo etoro

Borsa Italiana Oggi 16 novembre 2022: titoli da monitorare

A passiamo adesso alla seconda parte della nostra guida dedicata alla sessione di borsa di oggi. Quali sono le quotate da tenere d’occhio in avvio di scambi? La stagione delle trimestrali è terminata e quindi non ci sono tanti titoli pronti a offrire spunti interessanti.

Una quotata che potrebbe essere al centro di variazioni di prezzo fin dal primo minuto di scambi è Telecom Italia. Il titolo dell’ex monopolista è stato al centro di una valutazione degli analisti di Fitch. Gli esperti hanno infatti tagliato il rating sulle azioni Telecom Italia da BB a BB-. Purtroppo non ci sono buone notizie neppure dall’outlook questo perchè le prospettive per i prossimi trimestri di TIM continuano ad essere negative.

Altra quotata da tenere d’occhio (ma in questo caso ci spostiamo fuori dal Ftse Mib) è MediaForEurope. L’ex Mediaset (ora MfE) ha chiuso comunicato i conti finanziari dei primi nove mesi del 2022. La società ha confermato l’obiettivo di conseguire per l’esercizio risultati economici e una generazione di cassa caratteristica (free cash flow) sempre positivi.

Ricordiamo a chi fosse interessato a comprare azioni che oggi è possibile farlo senza commissioni con il broker eToro. Inoltre questo fornitore consente di iniziare ad operare con un deposito minimo di partenza di soli 50 dollari.

Con eToro puoi acquistare azioni a zero commissioni>>>clicca qui per iniziare

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.