Borsa Italiana Oggi 11 gennaio 2021: Ftse Mib chiude a -0,32%, Unicredit e Tenaris le peggiori

Seduta all’insegna delle vendite per la borsa di Milano. Il Ftse Mib, facendo anche peggio delle attese, ha aperto le contrattazioni scendendo sotto i 22700 punti per poi allargare il passivo nel corso della giornata fino a 22530 punti. Dopo l’apertura di Wall Street, però, il segno negativo si è ridotto e il paniere di riferimento di Piazza Affari ha quindi chiuso in calo dello 0,32 per cento a 22722 punti.

Tra le azioni che oggi 11 gennaio 2021 hanno segnato i rialzi più forti ci sono state Unipol e BPER Banca mentre tra i titoli in maggiore affanno ci sono stati Unicredit, Tenaris e Exor.

Per seguire l’andamento in tempo reale del Ftse Mib puoi fare riferimento al grafico in basso.

Tra le quotate che hanno chiuso la seduta in tesla al Ftse Mib a fare meglio sono state:

  • Hera: +2,38 per cento a 3,1 euro
  • BPER Banca: +2,06 per cento a 1,66 euro
  • Unipol: +1,89 per cento a 4,1 euro

Tra i titoli in maggiore affanno, invece, ci sono stati:

  • Tenaris: -1,89 per cento a 6,85 euro
  • Unicredit: -1,74 per cento a 8,03 euro
  • Exor: -1,73 per cento a 66 euro

Per investire nelle azioni citate, prova il CFD Trading.

Borsa Italiana Oggi 11 agosto 2021: pre-market

Previsioni prudenti in vista dell’apertura delle contrattazioni su Borsa Italiana oggi 11 gennaio 2021. Alla luce delle indicazioni che arrivano dai futures sui principali indici di Piazza Affari, ha senso attendersi un avvio di scambi in frazionale rialzo. Il contesto di riferimento è orfano della borsa di Tokyo. Il mercato azionario nipponico, infatti, è rimasto chiuso per festività.

Per quello che invece riguarda la borsa americana, Wall Street ha mandato in archivio la seduta dello scorso venerdì (Ultima di Ottava) con il Dow Jones in rialzo dello 0,18 per cento a quota 31.098 punti, l’S&P 500 in progressione dello 0,55 per cento a quota 3.825 punti (leggermente sotto il massimo storico a quota 3.827 punti) e il Nasdaq che ha chiuso la giornata avanti dell’1,03 per cento a 13.202 punti, dopo aver toccato il nuovo massimo storico a quota 13.208 punti.

L’andamento della borsa di Wall Street è sintomatico dell’esistenza ancora di un buon margine di crescita per il mercato azionario americano. Ricordo che se vuoi investire in borsa non è necessario per forza comprare azioni in senso fisico. Una valida alternativa è rappresentata dal CFD Trading. Oggi puoi imparare a fare trading sugli indici di borsa attraverso i CFD usando il conto demo che broker affidabili come ad esempio eToro (leggi qui la recensione completa) offrono gratuitamente.

Trading CFD sulle azioni: demo gratis eToro da 100.000€ >>> clicca qui

eToro pratica

Borsa Italiana Oggi 11 gennaio 2021: titoli più interessanti

Le quotate da tenere d’occhio nella seduta di oggi di Piazza Affari sono due: Fiat Chrysler Automobiles e Banca MPS. Per quello che riguarda FCA la visibilità potrebbe essere garantita dalla decisione dell’agenzia S&P Global di migliorare di un notch il rating sul debito a lungo termine salendo da BB+ a BBB-. L’upgrade è arrivato a seguito del via libera all’integrazione con PSA e quindi alla nascita del nuovo colosso Stellantis. Il nuovo giudizio espresso dall’agenzia S&P classifica Fiat Chrysler Automobiles tra gli emittenti non speculativi. Le prospettive sul rating di FCA per i prossimi trimestri sono stabili (outlook).

Se vuoi investire in azioni Fiat Chrysler Automobiles attraverso il CFD Trading apri subito un conto demo eToro (qui il sito ufficiale). E’ gratis.

Per quanto riguarda invece il Monte dei Paschi a dare visbilità al titolo potrebbero essere le indiscrezioni di stampa in merito alla possibilità che oggi 11 gennaio possa tenersi un consiglio di amministrazione della banca.

Per finire un’annotazione su OVS. Dalle comunicazioni Consob sulle partecipazioni rilevanti nell’azionariato diffuse lo scorso 8 gennaio, si apprende che il 29 dicembre 2020 Morgan Stanley ha rivisto al ribasso la partecipazione aggregata detenuta nel capitale di OVS portandola dal precedente 5,828 per cento al 5,692 per cento. Più nello specifico lo 0,102 per cento di tale partecipazione è relativo a diritti di voto riferibili ad azioni, mentre la restante quota del 5,59 per cento è relativa ad una partecipazione potenziale.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.