Borsa Italiana oggi 31 gennaio 2022: Saipem nel baratro, Ftse Mib chiude a +0,94%

Tutto come nelle previsioni a Piazza Affari. La borsa di Milano, come prospettato dall’orientamento dei futures, ha evidenziato un significativo rialzo nonostante il vero e proprio dramma che si è verificato sul titolo Saipem. La quotata del settore engineering, dopo aver lanciato un profit warning sui conti dell’esercizio 2021, ha aperto le contrattazioni con un ribasso monstre di oltre il 25 per cento allargando poi il passivo nel corso della seduta fino a chiudere con un rosso del 30 per cento. 

Saipem, assieme ad Eni, è stata tra i pochi titoli in calo sul Ftse Mib. A dominare il paniere di riferimento di Piazza Affari nella prima seduta della settimana sono stati segni positivi con Poste Italiane e Amplifon che si sono imposte come migliori quotate. 

Vediamo adesso un pò di numeri (aggiornamento ore 17,30):

Ftse Mib in rialzo dello 0,94 per cento a 26814 punti. Per quello che riguarda le singole quotate:

  • Amplifon: +4,63 per cento a 37,53 euro
  • Poste Italiane: +3,95 per cento a 11,85 euro
  • Prysmian: +3,7 per cento a 29,73 euro

Tra i titoli che invece sono alle prese con i ribassi più ampi ci sono: 

  • Saipem: -30,18 per cento a 1,35 euro
  • Eni: -1,96 per cento a 13,30 euro
  • Leonardo: -1,21 per cento a 6,38 euro

Per investire sulle quotate che oggi evidenziano i movimenti di prezzo più significativi sul Ftse Mib si può operare con il CFD Trading. Scegliendo un broker autorizzato come ad esempio Plus500 (leggi qui la recensione completa) è possibile avere subito la demo gratuita da 40 mila euro con la quale imparare a vendere e comprare CFD azioni senza correre il rischio di perdere soldi veri. 

Plus500 Trading CTA

Borsa Italiana oggi 31 gennaio 2022: pre market

Come sarà l’apertura di borsa dell’ultima sessione di gennaio 2022? Ci sarà una prevalenza di segni positivi oppure è più probabile che ad imporsi siano le vendite? Come sempre per provare a dare una risposta a questi interrogativi è necesario partire dall’analisi dei futures sul Ftse Mib e dallo studio del trend emerso sulle borse di riferimento del mercato europeo, quindi Tokyo e Wall Street. 

Vediamo nel dettaglio. L’intonazione dei futures sul Ftse Mib è positiva e questo rappresenta un segnale concreto circa la possibilità che Piazza Affari possa partire con un rialzo che potrebbe essere addirittura pari all’1 per cento. Come hanno messo in evidenza alcuni analisti, non è da escludere che ad impattare positivamente sul trend dell’azionariato italiano possa essere la notizia della rielezione di Sergio Mattarella alla presidenza della Repubblica. I mercati avrebbero interpretato questa decisione del Parlamento come un segnale di continuità e chiara vololtà europeista. 

Per quello che riguarda le borse di riferimento, invece, il mercato azionario nipponico ha mandato in archivio la sessione di lunedì con il Nikkei in rialzo dell’1,07 per cento a 27.002 punti, leggermente sotto al massimo intraday di 27.135 punti raggiunto nel corso della sessione. Molto simile l’aria a New York. La borsa Usa ha chiuso la seduta di venerdì con l’indice Dow Jones in rialzo dell’1,65 per cento a 34.725 punti, mentre l’S&P 500 ha registrato una progressione del 2,43 per cento a 4.432 punti e il Nasdaq, facendo meglio di tutti, ha addirittura guadagnato il 3,13 per cento salendo fino a 13.771 punti. 

Le variazioni di prezzo messo a segno dalla borsa Usa e da quella del Giappone possono essere sfruttate per investire attraverso i CFD. Ricordiamo che scegliendo un broker autorizzato come ad esempio eToro (leggi qui la nostra recensione) è possibile avere subito la demo gratuita con la quale imparare a comprare e vendere CFD azioni senza correre il rischio di perdere soldi reali. Per attivare l’account dimostrativo eToro è sufficiente seguire il link in basso senza bisogno di lasciare il sito. 

Scopri qui eToro>>> account gratis e 100.000 euro virtuali per imparare a fare CFD trading

etoro demo gratuito

Borsa Italiana Oggi 31 gennaio 2022: titoli da seguire

Alcuni spunti sulle quotate che oggi 31 gennaio 2022, ultima seduta dell’anno, potrebbero mettere a segno variazioni di prezzo di una certa consistenza. Dal nostro punto di vista i titoli da tenere d’occhio sono due: Saipem e Generali Assicurazioni. 

La quotata del settore engineering potrebbe, in effetti, essere al centro di una volatilità molto forte in scia al profit waring lanciato dal management dle gruppo. La società ha comunicato che la backlog review sta mettendo in evidenza, a causa del perdurare delle difficoltà connesse alla pandemia e dell’aumento, sia in corso che prospettivo dei costi delle materie prime e della logistica, un forte deterioramento dei margini economici propri di alcuni progetti relativi all’E&C Onshore e all’Offshore wind con inevitabile impatto sui risultati. 

Per quello che riguarda Generali Assicurazioni, invece, a fare da traino potrebbe essere la notizia in merito alla decisione delle società del gruppo Caltagirone di eserciare il diritto di recesso dal patto parasociale stipulato con Delfin e Fondazione CRT. Alla luce di questa mossa, il patto vincolerà queste ultime per una quota dell’8,331 per cento del capitale sociale di Generali Assicurazioni. 

Ricordiamo che oggi è possibile fare trading online sulle azioni Generali senza pagare commissioni. Per sfruttare questa occasione è sufficiente attivare un conto demo con il broker eToro. Segnaliamo questa piattaforma perchè consente di investire a partire da un deposito minimo iniziale molto basso, appena 50 euro!

Con eToro puoi fare trading online sulle azioni senza commissioni>>>clicca qui per attivare la demo gratuita

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.