Borsa Italiana Oggi 17 novembre 2022: Ftse Mib a -0,78%, Saipem affonda

apertura ftse mib

Borsa di Milano molto incerta nella seduta di oggi 17 novembre 2022. Come ampiamente atteso dagli esperti, il Ftse Mib, a causa anche del peso rappresentato dai ribassi di Tokyo e di Wall Street, ha aperto le contrattazioni attestandosi in area 24550 punti. Nelle fasi successive il listino di riferimento si è poi mosso sugli stessi livelli almeno fino a metà mattinata quando ad imporsi sono state le vendite. L’intensità dei rossi è diventata via via prevalente tanto che il paniere di riferimento di Piazza Affari si è presentato al giro di boa delle 13,30 con un ribasso dello 0,7 per cento a quota 24360 punti. Tale rosso è stato poi confermato nel pomeriggio (24340 punti il dato di chiusura).

Ad appesantire il listino di Piazza Affari sono stati i forti rossi che hanno caratterizzato quotate come Leonardo e Saipem. I verdi non sono mancati anche se la la loro intensità è scemata nel corso della giornata. Per la cronaca a chiudere la seduta in vetta sono state Campari e Finecobank.

Borsa Italiana Oggi 17 novembre 2022: pre market

Penultima seduta settimanale per la borsa di Milano e come sempre l’attenzione è rivolta soprattutto a quella che sarà la direzione che gli indici prenderanno a partire dalle ore 9,00 (orario di apertura dei listini). Per cercare di decifrare i movimenti dell’azionariato italiano ci sono due strade: analisi dei futures sul Ftse Mib e rilevazione delle performance che sono state messe a segno dai mercati di riferimento (borsa di Tokyo nella seduta di oggi e borsa di Wall Street nella sessione di ieri).

Come nostra consuetudine, iniziamo dall’intonazione dei futures. I Contratti derivati sul Ftse Mib non annunciano nulla di dinamico. Stando al leggero ribasso che essi evidenziano nel pre market, si dovrebbe configurare un avvio di scambi all’insegna dell’incertezza per la borsa di Milano.

L’ipotesi prudenziale è confermata anche dalle prestazioni messe a segno dalle borse di riferimento. Da un lato, infatti, c’è la borsa di Tokyo che ha mandato in archivio la sessione di oggi con il suo indice Nikkei 225 in ribasso dello 0,35 per cento a quota 27.931 punti. Il calo del mercato azionario nipponico è stato supportato dalla prestazione deludente di Wall Street. A New York, infatti, la seduta di ieri si è chiusa con il Dow Jones in calo dello 0,,12 per cento a quota 33.554 punti, mentre l’S&P 500 ha perso lo 0,83 per cento a 3.959 punti e il paniere Nasdaq, ancora una volta, ha registrato la performance peggiore chiudendo con una flessione dell’1,54 per cento a quota 11.184 punti.

I movimenti messi a segno dai più importanti indici di borsa si possono sfruttare per fare trading attraverso strumenti derivati come ad esempio i Contratti per Differenza. Per operare con i CFD sugli indici è sempre consigliabile fare pratica con un conto demo come ad esempio quello offerto dal broker eToro: 100 mila euro virtuali + l’accesso a tanti strumenti per definire la propria strategia.

Apri da qui il tuo conto demo eToro>>>subito 100 mila euro virtuali per fare pratica, è gratis

etoro zero commissioni

Borsa Italiana oggi 17 novembre 2022: titoli più interessanti

Vediamo adesso quali sono le quotate che, stando alle indicazioni del pre market, potrebbero registrare variazioni di prezzo anche di un certo livello in avvio di contrattazioni.

Restando solo sul Ftse Mib, due sono i titoli che si annunciano interessanti: Stellantis e Atlantia. Iniziamo dal colosso automotive che potrebbe risentire dei dati sulle immatricolazioni auto nel mese di ottobre nell’Unione Europea che sono stati diffusi dall’ACEA.

Lo scorso mese sono state complessivamente immatricolate 745.855 vetture, in aumento del 12,2 per cento rispetto alle 664.861 dello stesso periodo del 2021. Durante lo stesso periodo le vendite di Stellantis sono state pari a 141.500 vetture, in flessione del 4,3 per cento. Stellantis, tra l’altro, ha recentemente reso noto di aver acquisito il controllo di aiMotive, un’azienda attiva nello sviluppo di soluzioni avanzate per l’intelligenza artificiale e di software per la guida autonoma.

A fare da driver ad Atlantia, invece, potrebbero essere i risultati definitivi dell’OPA lanciata da Schema Alfa. L’offerente ha reso noto che sono state portate in adesione 448.016.930 azioni Atlantia, pari al 54,254% per cento del capitale. Alla luce di questo dato Schema Alfa arriverà a detenere 721.357.930 azioni, rappresentative dell’87,354 per cento del capitale di Atlantia. L’offerente ha anche reso noto che i i termini dell’OPA verranno riaperti per un ulteriore periodo di cinque giorni di borsa, vale a dire per le sedute comprese tra il 21 e il 25 novembre 2022.

Visto che stiamo parlando di titoli azionari, ricordiamo che proprio il broker eToro consente di acquistare azioni senza commissioni. E in più con eToro il deposito minimo iniziale necessario per fare fare è di soli 50 dollari.

Con eToro puoi acquistare azioni a zero commissioni>>>vai sul sito ufficiale del broker, clicca qui

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Le ultime news su Borsa Italiana

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.